Apri il menu principale

Alessandro (figlio di Lisimaco)

generale antico macedone

Alessandro (in greco antico: Ἀλέξανδρος, Aléxandros; fl. 283-281 a.C.; ... – ...) è stato un nobile e militare macedone antico.

Figlio del re di Macedonia e di Tracia Lisimaco, è noto per aver organizzato i funerali del padre a Lisimachia nel 281 a.C.

BiografiaModifica

Secondo Pausania, Alessandro era il figlio di Lisimaco e di una donna odrisia, conosciuta probabilmente dal re macedone ai tempi della guerra contro Seute III (322 a.C.): di lei non sappiamo se fosse la moglie ufficiale o, più probabilmente, un'amante o concubina.[1]

Dopo la morte del fratellastro Agatocle, fatto uccidere dal padre perché sospettato di congiura, seguì la cognata Lisandra, moglie di Agatocle, presso la corte di Seleuco I Nicatore, con il quale si alleò contro Lisimaco.[2]

Sappiamo da Polieno che Alessandro conquistò la città di Cotieio in Frigia prima della battaglia di Corupedio, nella quale Lisimaco fu sconfitto dall'esercito di Seleuco e trovò la morte.[3]

Alessandro ottenne da Seleuco il corpo del padre e provvide ad organizzare i riti funebri presso Lisimachia.[4]

NoteModifica

  1. ^ Pausania, I, 10.4; Landucci Gattinoni, p. 122
  2. ^ Pausania, I, 10.4.
  3. ^ Polieno, VI, 12.
  4. ^ Pausania, I, 10.5; Landucci Gattinoni, p. 215

BibliografiaModifica

Fonti primarie
Fonti storiografiche moderne

Collegamenti esterniModifica