Apri il menu principale
Alessandro Antonello
Nazionalità Italia Italia
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 1996 in classe 250
Miglior risultato finale 29º
Gare disputate 7
Punti ottenuti 8
Carriera in Superbike
Esordio 1999
Miglior risultato finale 15º
Gare disputate 54
Punti ottenuti 124
Carriera in Supersport
Esordio 2004
Miglior risultato finale 16º
Gare disputate 10
Punti ottenuti 24
 

Alessandro Antonello (Cittadella, 1º maggio 1972) è un pilota motociclistico italiano.

CarrieraModifica

Antonello fa il suo esordio in campo mondiale nel motomondiale del 1996, in seguito partecipa nel 1999 in qualità di wild card al Gran Premio d'Italia a Monza nel campionato mondiale Superbike. Guadagna tre punti che gli consentono di classificarsi al cinquantunesimo posto in classifica piloti a fine stagione. Nel 2000 disputa venti gare come pilota titolare del team Aprilia Axo in sella ad una Aprilia RSV 1000. Disputa una stagione regolare firmando una striscia di otto gare a punti consecutive fino a Gara1 a Valencia.[1] Chiude la stagione al quindicesimo posto con settantadue punti ottenuti. Nel 2001 disputa i tre eventi in territorio nazionale del mondiale Superbike con il team Virgilio Aprilia Axo. Ottiene un risultato di rilievo chiudendo al quarto posto gara 2 a Misano.[2] Termina la stagione al 22º posto con ventuno punti ottenuti. Nel 2002 disputa l'intera stagione come pilota titolare del DFX Racing Ducati Pirelli in sella ad una 998 RS.[3] Si classifica ventesimo con trentotto punti.

Torna sul palcoscenico internazionale nel 2004 quando disputa, in qualità di wild card, il Gran Premio d'Italia in sella ad una Kawasaki ZX-6R gestita dal team Kawasaki Bertocchi nel mondiale Supersport. Chiude la gara al decimo posto; i punti così ottenuti gli consentono di chiudere la stagione al trentatreesimo posto in classifica piloti. Nel 2005 diviene pilota titolare del team d'esordio nel campionato mondiale Supersport. Non riesce a disputare tutte le gare in calendario ma chiude comunque al sedicesimo posto nella graduatoria piloti con 18 punti all'attivo.[4] La sua ultima apparizione in Supersport risale alla stagione 2006 quando disputa il GP di San Marino con il team delle stagioni precedenti. Termina la gara con un ritiro.

Risultati in garaModifica

MotomondialeModifica

1996 Classe Moto                               Punti Pos.
250 Aprilia 19 Rit 13 12 NP 19 17 15 8 29º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

Campionato mondiale SuperbikeModifica

1999 Moto                           Punti Pos.
Aprilia Rit 13 3 51º
2000 Moto                           Punti Pos.
Aprilia 18 9 17 11 9 11 9 7 10 7 9 Rit 14 Rit Rit Rit 8 Rit 17 Rit 72 15º
2001 Moto                           Punti Pos.
Aprilia Rit Rit 8 4 Rit Rit 21 22º
2002 Moto                           Punti Pos.
Ducati 13 Rit 14 11 Rit Rit Rit NP 8 Rit Rit 13 13 Rit Rit Rit 18 Rit 12 13 Rit Rit Rit 13 12 Rit 38 20º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Non disputata/Non valida Non qual./Non part. Squalificato Ritirato

Campionato mondiale SupersportModifica

2004 Moto                     Punti Pos.
Kawasaki 10 6 33º
2005 Moto                         Punti Pos.
Kawasaki Rit Rit Rit Rit 18 8 18 6 18 16º
2006 Moto                         Punti Pos.
Kawasaki Rit 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.

NoteModifica

  1. ^ Redazione Corsedimoto, Superbike: Valencia 2000, Corser e Haga in trionfo, su corsedimoto.com, 1º aprile 2009.
  2. ^ (EN) Redazione Worldsbk, SBK 2001 Misano - Results Race 2 (PDF), su worldsbk.com, 24 giugno 2001.
  3. ^ Marcello Pollini, Mercato: facciamo il punto sulla SBK, su dueruote.it, 12 dicembre 2001.
  4. ^ (EN) Redazione Worldsbk, SSP 2005 Championship Standings (PDF), su worldsbk.com, 9 ottobre 2005.

Collegamenti esterniModifica