Apri il menu principale

Alessandro Casarin (Somma Lombardo, 30 settembre 1958) è un giornalista italiano[1].

BiografiaModifica

Iniziò la carriera giornalistica nel 1983 nella redazione del quotidiano La Prealpina.

Iscritto all'Ordine dei giornalisti della Lombardia dal 18 giugno 1985[1], passa alla Rai nel 1987[2]; nel 2001 venne nominato vicedirettore del TG3, per poi assumere analogo incarico nel 2002 alla Testata Giornalistica Regionale (con l'interim sulla gerenza della redazione lombarda fino al 2004)[3].

Il 2 ottobre 2009 venne nominato condirettore con delega alle sedi Rai del Nord Italia della Testata Giornalistica Regionale, a fianco del responsabile Alberto Maccari[4]. Il 31 dicembre 2011 il consiglio di amministrazione della Rai, a seguito del passaggio di Maccari alla direzione del TG1, lo nominò direttore della TGR (incarico che assunse ufficialmente il 13 febbraio 2012)[2]. A seguito dei suddetti cambi al vertice delle testate (che avevano sostanzialmente spaccato in due il CDA dell'azienda), il consigliere in quota centrosinistra Nino Rizzo Nervo si dimise, affermando di aver assistito al frutto di un accordo politico tra Popolo della Libertà e Lega Nord[5]. Casarin, già in passato indicato come vicino alle posizioni del Carroccio[4][6], si difese affermando di non avere in tasca alcuna tessera di partito e di aver fatto tutti gli scalini professionali durante la sua carriera nella radiotelevisione pubblica[2].

Il 18 settembre 2013, per motivi personali, rassegnò le dimissioni dalla direzione della TGR[7], che passò in reggenza ad interim al vicedirettore Federico Zurzolo[8] e poi a Vincenzo Morgante (nominato direttore il 17 ottobre 2013[9]). Un anno dopo è inserito nello staff di Rai Expo, struttura della radiotelevisione pubblica italiana dedicata alla copertura mediatica dell'Expo 2015 di Milano; esaurita la vita utile di tale incarico, siede dapprima nella commissione interna della Rai per la selezione dei giornalisti, quindi in quella deputata alla mappatura del personale giornalistico.

Nell'aprile 2016 viene nominato vicedirettore di Rai News, su proposta del direttore Antonio Di Bella[10]

Il 1º ottobre 2018 assume la direzione ad interim della Testata Giornalistica Regionale, subentrando al responsabile dimissionario Vincenzo Morgante[11].

NoteModifica

  1. ^ a b Dati ricavati dall'Albo pubblico dell'Ordine dei giornalisti della Lombardia - URL consultato il 17 ago 2014.
  2. ^ a b c Alessandro Casarin, da condirettore a direttore della ‘Tgr’ Rai - primaonline.it, 23 feb 2012. URL consultato il 17 ago 2014
  3. ^ Come ti cambio il direttore del tg regionale. In silenzio Archiviato il 29 novembre 2014 in Internet Archive. - Europa, 15 dic 2004. URL consultato il 17 ago 2014
  4. ^ a b Alessandro Casarin condirettore dei tg regionali Archiviato il 19 agosto 2014 in Internet Archive. - VareseNews, 2 ott 2009. URL consultato il 17 ago 2014
  5. ^ Cda Rai nomina Maccari e Casarin, Rizzo Nervo si dimette. Bersani: non resteremo con le mani in mano - Il Sole 24 ORE, 31 gen 2012. URL consultato il 17 ago 2014
  6. ^ Rai, Silvio si riprende il Tg1 La Lega si prende il TgR - Libero, 31 gen 2012. URL consultato il 17 ago 2014
  7. ^ Rai: si dimette direttore TgR Casarin, "motivi personali" - La Repubblica, 18 set 2013. URL consultato il 17 ago 2014
  8. ^ Rai: delega Tgr a Federico Zurzolo dopo dimissioni Casarin[collegamento interrotto] - ASCA, 19 set 2013. URL consultato il 17 ago 2014
  9. ^ Rai: Cda nomina Vincenzo Morgante direttore Tgr all'unanimita - Adnkronos, 17 ott 2013. URL consultato il 17 ago 2014
  10. ^ Alessandro Casarin nominato vicedirettore di Rainews - VareseNews, 23 apr 2016
  11. ^ Chi è Alessandro Casarin, direttore della Tgr, in adnkronos.com, 31 ottobre 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.

Collegamenti esterniModifica