Apri il menu principale

Alessandro Figà Talamanca

accademico e matematico italiano
Alessandro Figà Talamanca

Alessandro Figà Talamanca (Roma, 25 maggio 1938) è un matematico e accademico italiano.

Biografia e carrieraModifica

Dopo aver conseguito con una borsa di studio Fulbright nel 1964, un PhD all'Università della California, Los Angeles (UCLA), insegnò al MIT dal 1966 al 1968, ed in molte altre prestigiose università americane fino agli anni '70, quando rientrò in Italia, dapprima come ordinario (nel 1977) di analisi matematica a Genova, poi a Roma.

Professore ordinario di Analisi Matematica alla "La Sapienza" di Roma, ha svolto attività di ricerca principalmente nel settore dell'analisi armonica.

Si è occupato a lungo degli aspetti politico-organizzativi della ricerca matematica in Italia e del sistema universitario in generale, con interventi, talvolta molto decisi sui giornali nazionali, in particolare sui quotidiani la Repubblica[1] e il Riformista.

Esponente della cultura laica italiana, è stato uno stretto collaboratore di Carlo Pucci, proseguendone l'opera ed al contempo impegnandosi pure nei programmi di formazione dei giovani matematici e nel collegamento fra la matematica italiana e gli ambienti di ricerca internazionali.

Presidente dell'Unione Matematica Italiana[2] per due trienni (1988-1993) e membro del Consiglio Scientifico da oltre 20 anni, è stato altresì presidente dell'Istituto Nazionale di Alta Matematica (INdAM)[3] dal 1995 al 2003, membro del Consiglio Universitario Nazionale e del comitato direttivo della Scuola Matematica Interuniversitaria, nonché membro del Comitato Nazionale per la Valutazione del Sistema Universitario (CNVSU) dal 1999 al 2004.

Dal 2007 al 2009, è stato direttore del Dipartimento di Matematica "Guido Castelnuovo" dell'Università di Roma "La Sapienza".

Al di fuori della comunità dei matematici, è noto anche per la stringente critica al sistema dell'impact factor per la valutazione delle pubblicazioni scientifiche.

NoteModifica

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN94581019 · ISNI (EN0000 0000 8167 2538 · SBN IT\ICCU\SBLV\059303 · LCCN (ENn83138273 · GND (DE172074959 · BNF (FRcb123052508 (data) · WorldCat Identities (ENn83-138273