Apri il menu principale

Alessandro Moggi

procuratore sportivo italiano

BiografiaModifica

Figlio del dirigente sportivo Luciano Moggi, è un agente FIFA ed è presidente di Gea World S.p.A. che fino al 2006 si è occupata di procure calcistiche. La società ha sospeso la propria attività a causa dell'inchiesta Calciopoli 2006 che l'ha vista accusata di associazione a delinquere finalizzata all'illecita concorrenza, accuse cadute con l'assoluzione dell'8 gennaio 2008. Alessandro Moggi, e suo padre Luciano, ricevettero una condanna per violenza privata, successivamente archiviata per prescrizione[1].

La società è tornata operativa[2] nel 2013 con sedi a Roma, Londra e Dubai, occupandosi Gea di consulenze nel campo dello sport, per marketing e attività sociali[3].

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica