Apri il menu principale

Alessandro Pallavicino (... – Anversa, 1552/1553) è stato un militare italiano, della linea Pallavicino di Scipione.

Stemma dei Pallavicino

BiografiaModifica

Era figlio di Giulio Pallavicino e di Luigia Anguissola.

A causa di un omicidio commesso a Piacenza, viveva confinato a Torino.[1] Noto per il suo coraggio, venne scelto di fare parte di una congiura allo scopo di eliminare Pier Luigi Farnese, duca di Parma e Piacenza. L'assassinio avvenne il 10 settembre 1547 e a capeggiare i congiurati figurava il conte Giovanni Anguissola e il fratello di Alessandro, Camillo Pallavicino.

Alessandro fu al servizio degli imperiali nell'assedio di Parma. Accusato di aver parteggiato per il nemico, trovò rifugio nelle Fiandre, dove chiese auto a Carlo V. Ad Anversa venne assalito e ucciso da alcuni sicari di casa Farnese. Questo avvenne nel 1552 o nel 1553.[2]

NoteModifica

  1. ^ Il conte Giovanni Anguissola., su books.google.it.
  2. ^ Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. Pallavicino, Torino, 1835.

BibliografiaModifica

  • Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. Pallavicino, Torino, 1835, ISBN non esistente.