Alessandro Valori

regista e sceneggiatore italiano

Alessandro Valori (Macerata, 25 luglio 1965Recanati, 9 settembre 2019) è stato un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano.

BiografiaModifica

Alessandro Valori nacque nel 1965 a Macerata. Frequentò la scuola di sceneggiatura di Tonino Guerra a San Marino e lo stage di regia e sceneggiatura di Nikita Michalkov. Iniziò la sua attività nel campo cinematografico nel 1984 come assistente alla regia di noti registi: Lina Wertmüller, Sergio Corbucci, Paolo e Vittorio Taviani. Nel 1991 fondò la società di produzione Notorius. Dal 1994 diresse diversi cortometraggi, documentari e numerosi videoclip musicali per artisti italiani emergenti e affermati. Nel 2001 realizzò il backstage del film di Marco Bellocchio L'ora di religione. Nel 2003 diresse il suo primo lungometraggio, Radio West. Nel 2008 fu la volta del suo secondo film Chi nasce tondo... con Valerio Mastandrea e Sandra Milo. Dopo otto anni girò Come saltano i pesci. [1] Nel 2017 fece uscire il suo quarto e ultimo film, Tiro libero.

È morto nel 2019 per un infarto, mentre cenava in un ristorante a Recanati[2].

FilmografiaModifica

RegistaModifica

LungometraggiModifica

CortometraggiModifica

  • B.B.K. (1996)
  • Materia e visione - co-regia con Matteo Pizzarello (2006)
  • Il cinema lo faccio io (2012)
  • Babylon Fast Food (2012)
  • Eccomi (2014)
  • Insight - co-regia con Lidia Ravviso e Slavina (2016)

SceneggiatoreModifica

AttoreModifica

  • Grazie preservativo, regia di Marco Vallini (2007)
  • Gli invisibili - Esordi nel cinema italiano 2000-2006, registi vari (2007) - cameo
  • P.O.E. - Project Of Evil, registi vari (2012)
  • Chi ha paura delle tartarughe, regia di Edo Tagliavini (2013)

ProduttoreModifica

ScenografoModifica

Aiuto registaModifica

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Alessandro Valori, su www.cinemaitaliano.info. URL consultato il 22 febbraio 2019.
  2. ^ Morto il regista Alessandro Valori, stroncato da un infarto al ristorante Cronachemaceratesi.it

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN146043672 · WorldCat Identities (EN146043672