Apri il menu principale

Alexander Manninger

ex calciatore austriaco
(Reindirizzamento da Alex Manninger)
Alexander Manninger
Juventus - 2010 - Alexander Manninger (cropped) - 2.jpg
Manninger alla Juventus nel 2010
Nazionalità Austria Austria
Altezza 189 cm
Peso 84 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Ritirato 25 maggio 2017
Carriera
Giovanili
1984-1995 Salisburgo
Squadre di club1
1995-1996 Vorwärts Steyr 5 (-16)
1996 Salisburgo 1 (-0)
1996-1997 Grazer AK 23 (-11)
1997-2001 Arsenal 40 (-22)
2001-2002 Fiorentina 24 (-39)
2002-2003 Espanyol 0 (-0)
2003 Torino 3 (-5)
2003-2004 Bologna 6 (-0)
2004 Brescia 0 (-0)
2004-2005 Siena 19 (-29)
2005-2006 Salisburgo 14 (-9)
2006-2008 Siena 64 (-73)
2008-2012 Juventus 27 (-30)
2012-2016 Augusta 36 (-57)
2016-2017 Liverpool 0 (-0)
Nazionale
1994 Austria Austria U-18 8 (-6)
1995-1998 Austria Austria U-21 14 (-9)
1999-2009 Austria Austria 33 (-44)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 maggio 2017

Alexander Manninger (Salisburgo, 4 giugno 1977) è un ex calciatore austriaco, di ruolo portiere.

CarrieraModifica

ClubModifica

Inizi in Austria, ArsenalModifica

Cresciuto nelle giovanili del Salisburgo, nel 1995 passa in prestito al Vorwärts Steyr con cui fa il suo debutto tra i professionisti. L'anno dopo ritorna inizialmente a Salisburgo, dove è terzo portiere della squadra di Otto Barić, dietro a Otto Konrad e Herbert Ilsanker, per poi trascorrere il resto della stagione al Grazer AK dove colleziona 23 presenze e si affaccia anche al palcoscenico europeo, esordendo in Coppa UEFA a San Siro contro l'Inter.[1]

Ventenne, si trasferisce nell'estate 1997 all'Arsenal, dove per quattro anni è il secondo di David Seaman. A Londra accumula col susseguirsi delle stagioni un minutaggio sempre maggiore e, pur da riserva, alla fine degli anni 1990 solleva i primi trofei vincendo un campionato, una Coppa d'Inghilterra e due Charity Shield.

In Italia: Fiorentina, Siena e JuventusModifica

Nel 2001 lascia l'Arsenal e si trasferisce in prestito in Italia, alla Fiorentina, esordendo il 14 ottobre contro il Lecce, con una sconfitta in campionato per 4-1. L'anno seguente si sposta in Spagna, acquistato dall'Espanyol, ma non scende mai in campo coi catalani sicché durante la stessa stagione fa ritorno in Serie A, questa volta al Torino, dove colleziona 3 presenze. Nell'estate 2003 va al Bologna, ma anche in Emilia si ritrova nuovamente precluso un ruolo da titolare. L'anno successivo, dopo aver svolto la preparazione precampionato con il Brescia, si accasa al Siena dove, a differenza delle precedenti esperienze, riesce a ritagliarsi spazio.

 
I bianconeri Chiellini, Manninger e Del Piero salutano gli avversari del Lech Poznań prima della sfida di Europa League del 1º dicembre 2010.

Nella stagione 2005-2006 ritorna in patria, al Salisburgo, ma i nuovi allenatori Giovanni Trapattoni e Lothar Matthäus lo mettono in secondo piano così come altri giocatori della squadra. Nell'estate 2006 è quindi di nuovo in prestito a Siena, dove gioca per due stagioni come portiere titolare, e togliendosi diverse soddisfazioni come quella di parare a Marco Materazzi, l'11 maggio 2008, il calcio di rigore che avrebbe anticipatamente assegnato lo scudetto all'Inter.[1]

Il successivo 16 luglio passa dal Salisburgo all'Udinese,[2] per circa 500 000 euro; non ha però modo di esordire con la maglia friulana poiché nella stessa sessione di mercato, per 680 000 euro,[3] approda alla Juventus,[4] club in cui militerà per quattro stagioni.

Esordisce con la squadra torinese il 22 settembre, entrando all'inizio del secondo tempo della sfida di campionato contro il Cagliari, al posto dell'infortunato Gianluigi Buffon; a causa della lontananza dai campi del portiere titolare, Manninger disputa buona parte del girone di andata della stagione 2008-2009, mettendo insieme 23 presenze tra Serie A, Coppa Italia e Champions League. Anche nell'annata successiva si trova a sostituire frequentemente Buffon, ed è chiamato in causa in 14 occasioni tra campionato e coppe. Nella stagione 2010-2011, dato l'arrivo di Marco Storari come prima riserva nel ruolo, l'austriaco viene schierato soltanto nelle partite di Europa League dove colleziona 6 presenze. Nell'ultima annata in Piemonte, con i bianconeri fuori dalle coppe europee, Manninger è relegato al ruolo di terzo portiere e non totalizza apparizioni; nonostante ciò può fregiarsi, il 6 maggio 2012, della vittoria del titolo italiano.

Ultimi anniModifica

Svincolatosi dalla Juventus, nel novembre 2012 viene messo sotto contratto dai tedeschi dell'Augusta, in Bundesliga, alle prese con l'infortunio di Simon Jentzsch.[5]

Dopo un quadriennio in Germania, nell'estate 2016 si libera dall'Augusta e il successivo 22 luglio torna dopo quindici anni in Premier League, accordandosi con il Liverpool[6] dove va a ricoprire il ruolo di terzo portiere dietro a Simon Mignolet e all'altro neoacquisto Loris Karius. Al termine di una stagione senza apparizioni sul campo, annuncia il ritiro dal calcio giocato.[7]

NazionaleModifica

Dopo aver fatto parte delle selezioni giovanili Under-18 e 21, ha giocato con la nazionale maggiore austriaca nel decennio che va dal 1999 al 2009; con questa, è tra i convocati per il campionato d'Europa 2008. in Austria e Svizzera, come secondo portiere dietro il titolare Jürgen Macho.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1995-gen. 1996   Vorwärts Steyr Bl 5 -16 CA ? -? - - - - - - 5+ -16+
gen.-giu. 1996   Salisburgo Bl 1 -0 CA ? -? - - - - - - 1+ -0+
1996-1997   Grazer AK Bl 23 -11 CA ? -? CU 2 -1 - - - 25+ -12+
1997-1998   Arsenal PL 7 -4 FACup+CdL 5+4 -4+ -5 CU 0 -0 - - - 16 -13
1998-1999 PL 6 -2 FACup+CdL 2+2 -3+ -6 UCL 0 -0 CS 0 -0 10 -11
1999-2000 PL 15 -16 FACup+CdL 1+1 -1+ -2 UCL+CU 4+2 -4+ -5 CS 0 -0 23 -28
2000-2001 PL 12 -15 FACup+CdL 0+0 -0+ -0 UCL 2 -6 - - - 14 -21
Totale Arsenal 40 -37 15 -21 8 -15 0 -0 63 -73
2001-2002   Fiorentina A 24 -39 CI 0 -0 CU 6 -6 - - - 30 -45
2002-gen. 2003   Espanyol A 0 -0 CR 0 -0 - - - - - - 0 -0
gen.-giu. 2003   Torino A 3 -5 CI 0 -0 - - - - - - 3 -5
2003-2004   Bologna A 6 -0 CI 4 -7 - - - - - - 4 -7
2004-2005   Siena A 19 -29 CI 2 -5 - - - - - - 21 -34
2005-2006   Salisburgo A 14 -9 CA ? -? - - - - - - 14+ -9+
Totale Salisburgo 15 -9 ? -? - - - - 15+ -9+
2006-2007   Siena A 38 -45 CI 2 -3 - - - - - - 40 -48
2007-2008 A 26 -28 CI 0 -0 - - - - - - 26 -28
Totale Siena 83 -102 4 -8 - - - - 87 -110
2008-2009   Juventus A 16 -11 CI 2 -2 UCL 5 -3 - - - 23 -16
2009-2010 A 11 -19 CI 1 -0 UCL+UEL 0+2 -0+ -1 - - - 14 -20
2010-2011 A 0 -0 CI 0 -0 UEL 5 -7 - - - 5 -7
2011-2012 A 0 -0 CI 0 -0 - - - - - - 0 -0
Totale Juventus 27 -30 3 -2 12 -11 - - 42 -43
nov. 2012-2013   Augusta BL 12 -17 CG 1 -2 - - - - - - 13 -19
2013-2014 BL 13 -22 CG 1 -0 - - - - - - 14 -22
2014-2015 BL 9 -15 CG 0 -0 - - - - - - 9 -15
2015-2016 BL 1 -0 CG 0 -0 - - - - - - 1 -0
Totale Augusta 35 -54 2 -2 - - - - 37 -56
2016-2017   Liverpool PL 0 -0 FACup+CdL 0+0 -0+ -0 - - - - - - 0 -0
Totale carriera 235 -292 27+ -40+ 29 -33 0 -0 289+ -344+

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Austria
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
18-8-1999 Malmö Svezia   0 – 0   Austria Amichevole -
4-9-1999 Vienna Austria   1 – 3   Spagna Qual. Euro 2000 -3
10-10-1999 Vienna Austria   3 – 1   Cipro Qual. Euro 2000 -1
23-2-2000 Kalamata Grecia   4 – 1   Austria Amichevole -3   46’
16-8-2000 Budapest Ungheria   1 – 1   Austria Amichevole -   46’
28-2-2001 Rijeka Croazia   1 – 0   Austria Amichevole -1
25-4-2001 Innsbruck Austria   2 – 0   Liechtenstein Qual. Mondiali 2002 -
15-8-2001 Vienna Austria   1 – 2   Svizzera Amichevole -1   46’
27-3-2002 Graz Austria   2 – 0   Slovacchia Amichevole -
17-4-2002 Vienna Austria   0 – 0   Camerun Amichevole -
21-8-2002 Basilea Svizzera   3 – 2   Austria Amichevole -3
7-9-2002 Vienna Austria   2 – 0   Moldavia Qual. Euro 2004 -
12-10-2002 Minsk Bielorussia   0 – 2   Austria Qual. Euro 2004 -
16-10-2002 Vienna Austria   0 – 3   Paesi Bassi Qual. Euro 2004 -3
4-9-2004 Vienna Austria   2 – 2   Inghilterra Qual. Mondiali 2006 -2
8-9-2004 Vienna Austria   2 – 0   Azerbaigian Qual. Mondiali 2006 -
9-10-2004 Vienna Austria   1 – 3   Polonia Qual. Mondiali 2006 -3
13-10-2004 Belfast Irlanda del Nord   3 – 3   Austria Qual. Mondiali 2006 -3
15-11-2006 Vienna Austria   4 – 1   Trinidad e Tobago Amichevole -1
7-2-2007 Ta' Qali Malta   1 – 1   Austria Amichevole -   46’
24-3-2007 Graz Austria   1 – 1   Ghana Amichevole -1
22-8-2007 Vienna Austria   1 – 1   Rep. Ceca Amichevole -1
13-10-2007 Zurigo Svizzera   3 – 1   Austria Amichevole -3
16-11-2007 Vienna Austria   0 – 1   Inghilterra Amichevole -1   26’
21-11-2007 Vienna Austria   0 – 0   Tunisia Amichevole -
6-2-2008 Vienna Austria   0 – 3   Germania Amichevole -3
30-5-2008 Vienna Austria   5 – 1   Malta Amichevole -1
20-8-2008 Nizza Italia   2 – 2   Austria Amichevole -1   46’
6-8-2008 Vienna Austria   3 – 1   Francia Qual. Mondiali 2010 -1
10-8-2008 Marijampolė Lituania   2 – 0   Austria Qual. Mondiali 2010 -2
11-10-2008 Tórshavn Fær Øer   1 – 1   Austria Qual. Mondiali 2010 -1
15-10-2008 Vienna Austria   1 – 3   Serbia Qual. Mondiali 2010 -3
11-2-2009 Graz Austria   0 – 2   Svezia Amichevole -2
Totale Presenze 33 Reti -44

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Manninger, l'Inter nel destino, su tuttosport.com, 21 novembre 2008 (archiviato dall'url originale il 21 aprile 2014).
  2. ^ Ufficiale: Manninger all'Udinese [collegamento interrotto], su realsports.it, 16 luglio 2008. URL consultato il 21 luglio 2008.
  3. ^ Resoconto Juventus Football Club S.p.A. al 30 giugno 2008 (PDF) (Juventus Football Club), p. 15 (archiviato dall'url originale il 21 aprile 2014).
  4. ^ Graziano Maggiore, Manninger alla Juventus, su tuttomercatoweb.com, 5 agosto 2008.
  5. ^ (DE) FCA verpflichtet Alexander Manninger, su fcaugsburg.de, 21 novembre 2012.
  6. ^ (EN) Sam Williams, Liverpool complete deal for Alex Manninger, su liverpoolfc.com, 22 luglio 2016.
  7. ^ Raimondo De Magistris, Liverpool, il portiere Manninger si ritira, su tuttomercatoweb.com, 25 maggio 2017.
  8. ^ a b In rosa ma non sceso in campo.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica