Apri il menu principale

Alex Nicol

regista statunitense
Alex Nicol nel film The Screaming Skull (1958)

Alex Nicol, all'anagrafe Alexander Livingston Nicol Jr. (Ossining, 20 gennaio 1916Montecito, 29 luglio 2001), è stato un attore e regista cinematografico e televisivo statunitense.

BiografiaModifica

Nicol studiò alla Feagin School of Dramatic Art prima di entrare a far parte della compagnia teatrale di Maurice Evans, con la quale fece il suo debutto a Broadway nell'Enrico IV, parte I (1939). Successivamente entrò all'Actors Studio e interpretò il ruolo di Brick in La gatta sul tetto che scotta di Tennessee Williams, sotto la direzione di Elia Kazan. La sua carriera si interruppe per prestare servizio durante la seconda guerra mondiale, arruolato nel 101st Cavalry Regiment con il grado di technical sergeant.

Dopo il congedo, Nicol tornò a Broadway in un revival di Waiting for Lefty di Clifford Odets (1946). Con la compagnia dell'Actors Studio partecipò a numerosi allestimenti teatrali, come il musical South Pacific di Rodgers e Hammerstein (1949). Mentre recitava nel musical, fece un'audizione per sostituire Ralph Meeker nel ruolo di Mannion in Mister Roberts. Fu a questo punto che Nicol venne notato dal regista cinematografico George Sherman, che lo scelse per un breve ruolo di medico nel film Mentre la città dorme (1950), e lo diresse nuovamente nel western Tomahawk - Scure di guerra (1951), in cui Nicol interpretò un giovane ufficiale di Cavalleria.

Dopo piccoli ruoli di supporto, Nicol ebbe due parti più importanti come antagonista di Frank Sinatra nel dramma musicale Lasciami sognare (1952), e nel sentimentale Perdonami se mi ami (1952) con Loretta Young. Il primo ruolo da protagonista fu nel western La ribelle del West (1953), al fianco di Maureen O'Hara, per la regia di Lee Sholem. Successivamente tornò ad essere diretto dal suo scopritore George Sherman in altri due film, Il complice segreto (1953) e Alba di fuoco (1954), dopodiché girò tre film in Inghilterra.

Fu il regista Anthony Mann a offrire a Nicol due delle migliori occasioni della sua carriera, nel ruolo del maggiore Ike Knowland in Aquile nell'infinito (1955) e, in particolare, del figlio psicopatico di Donald Crisp nel western L'uomo di Laramie (1955). In entrambi i film, Nicol recitò al fianco di James Stewart. Tuttavia, dopo un ennesimo ruolo di supporto in un altro western, L'alba del gran giorno (1956) di Jacques Tourneur, l'attore preferì tornare a Broadway, dove sostituì Ben Gazzara riprendendo il suo vecchio ruolo di Brick in La gatta sul tetto che scotta e interpretandolo nella successiva tournée.

Tornato a Hollywood, Nicol diresse e interpretò il suo primo film come regista, l'horror a basso costo The Screaming Skull (1958), dopodiché si trasferì in Europa per interpretare una parte in Jovanka e le altre (1959) di Martin Ritt, e rimase a lavorare in Italia per circa due anni, dirigendo, producendo e interpretando il film bellico L'urlo dei Marines (1961), accanto a Frank Latimore. Ritornato negli Stati Uniti, interpretò alcuni western e diresse diversi episodi di celebri serie televisive come Ai confini della realtà (1962), Daniel Boone (1966), Tarzan (1966) con Ron Ely, Selvaggio west (1967).

Nicol apparve ancora sul grande schermo in Il clan dei Barker (1969), diretto da Roger Corman e basato sulla vita della criminale statunitense Ma Barker, e nell'horror a sfondo religioso Quella notte in casa Coogan (1971). Si ritirò dalla scene all'inizio degli anni ottanta e morì per cause naturali nel 2001, all'età di 85 anni.

Filmografia parzialeModifica

Doppiatori italianiModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN66676902 · ISNI (EN0000 0000 5945 3857 · LCCN (ENno2004107617 · GND (DE1028600089 · BNF (FRcb142110893 (data) · WorldCat Identities (ENno2004-107617