Apri il menu principale

Alex Oliveira

artista marziale misto brasiliano
Alex Oliveira
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 180 cm
Peso 70 kg
Arti marziali miste MMA pictogram.svg
Specialità Pugilato, kickboxing, jiu jitsu brasiliano
Categoria Pesi welter
Squadra Brasile Tata Fight Team
Carriera
Soprannome Cowboy
Combatte da Brasile Três Rios, Rio de Janeiro
Vittorie 16
per knockout 10
per sottomissione 3
Sconfitte 3
Pareggi 1
No contest 2
 

Alex Oliveira (Rio de Janeiro, 21 febbraio 1988) è un lottatore di arti marziali miste brasiliano.

Combatte nella categoria dei pesi welter per l'organizzazione UFC.

Carriera nelle arti marziali misteModifica

Ultimate Fighting ChampionshipModifica

Esordì il 21 marzo 2015 contro Gilbert Burns, in sostituzione dell'infortunato Josh Thomson.[1] Dopo essersi aggiudicato le prime due riprese, Oliveira fu sconfitto tramite sottomissione al terzo round.[2]

Fu nuovamente scelto come sostituto, questa volta di Yan Cabral, per sfidare KJ Noons il 30 maggio 2015 all'evento UFC Fight Night 67.[3] Vinse l'incontro tramite sottomissione al primo round.[4]

Nel suo terzo incontro in tre mesi, il 27 giugno 2015 combatté il debuttante Joe Merritt all'evento UFC Fight Night 70,[5][6] trionfando via decisione unanime.[7]

Successivamente ritornò ai pesi leggeri per combattere Piotr Hallmann il 7 novembre 2015 all'evento UFC Fight Night 77.[8] Vinse il match via KO al terzo e ultimo round,[9] ottenendo tra l'altro il suo primo riconoscimento Performance of the Night.[10]

Il 21 febbraio 2016 affrontò il quotato Donald Cerrone all'evento UFC Fight Night: Cowboy vs. Cowboy, sostituendo l'indisponibile Tim Means.[11] Oliveira venne sconfitto via sottomissione al primo round.[12]

A luglio dovette affrontare James Moontasri all'evento UFC on Fox 20, vincendo l'incontro per decisione unanime.

Il 1° di ottobre dovette affrontare l'ex campione dei pesi leggeri Bellator MMA Will Brooks. Durante la cerimonia del peso, Oliveira superò il limite massimo dela categoria, pesando 73,3 kg. Il match venne quindi spostato nella categoria catchweight. Alla terza ripresa, Oliveira riuscì a portare al tappeto il suo avversario per poi raggiungere la posizione denominata mezzaguardia; da tale posizione riuscì con un ginocchio a bloccare il braccio destro di Brooks e a colpirlo con ripetuti pugni al volto, vincendo così l'incontro per KO tecnico.

Olivera affrontò Tim Means in un incontro valido per la categoria dei pesi welter, all'evento UFC 207 del 30 dicembre 2016. L'incontro finì in un no contest, a causa di alcune ginocchiate illegali eseguite da Means mentre Oliveira si trovava al tappeto.

Risultati nelle arti marziali misteModifica

Risultato Record Avversario Metodo Evento Data Round Tempo Città Note
No Contest 16-3-1 (2)   Tim Means No Contest (ginocchiate illegali) UFC 207: Nunes vs. Rousey 30 dicembre 2016 1 3:33   Paradise, Stati Uniti Ritorna ai Pesi Welter
Vittoria 16-3-1 (1)   Will Brooks KO Tecnico (pugni) UFC Fight Night: Lineker vs. Dodson 1 ottobre 2016 3 3:30   Portland, Stati Uniti Incontro Catchweight (73,3 kg)

NoteModifica

  1. ^ Guilherme Cruz, Josh Thomson injured, out of UFC Fight Night 62 co-main event bout against Gilbert Burns, mmafighting.com, 26 febbraio 2015. URL consultato il 26 febbraio 2015.
  2. ^ Ben Fowlkes, UFC Fight Night 62 results: Gilbert Burns struggles, but eventually taps Alex Oliveira, mmajunkie.com, 21 marzo 2015. URL consultato il 21 marzo 2015.
  3. ^ Jesse Holland, Dengue fever strikes down UFC fighter, shakes up May 30 line up in Brazil, mmamania.com, 20 maggio 2015. URL consultato il 20 maggio 2015.
  4. ^ Thomas Myers, UFC Fight Night 67 results: Alex Oliveira chokes out KJ Noons in round one, mmamania.com, 30 maggio 2015. URL consultato il 30 maggio 2015.
  5. ^ John Morgan and Christian Stein, A trip to American Top Team saved Alex Oliveira's spot at UFC Fight Night 70, mmajunkie.com, 27 giugno 2015. URL consultato il 27 giugno 2015.
  6. ^ Guilherme Cruz, Brazil’s Donald Cerrone? Alex ‘Cowboy’ Oliveira ready for third UFC fight in 99 days, mmafighting.com, 27 giugno 2015. URL consultato il 27 giugno 2015.
  7. ^ Bren Brookhouse, UFC Fight Night 70 results: Alex Oliveira sweeps Joe Merritt on scorecards, mmajunkie.com, 27 giugno 2015. URL consultato il 27 giugno 2015.
  8. ^ Tristen Critchfield, Alex Oliveira to face Piotr Hallmann at UFC Fight Night Sao Paulo on Nov. 7, sherdog.com, 26 agosto 2015. URL consultato il 26 agosto 2015.
  9. ^ Ben Fowlkes, UFC Fight Night 77 results: Alex Oliveira starches Piotr Hallmann with wicked right, mmajunkie.com, 7 novembre 2015. URL consultato il 7 novembre 2015.
  10. ^ Staff, UFC Fight Night 77 bonuses: Who took home $50,000 for their stoppages in São Paulo?, mmajunkie.com, 8 novembre 2015. URL consultato l'8 novembre 2015.
  11. ^ Jesse Holland, Donald Cerrone vs Alex Oliveira main event on tap for UFC Fight Night 83, mmamania.com, 4 febbraio 2016. URL consultato il 4 febbraio 2016.
  12. ^ Steven Marrocco, UFC Fight Night 83 results: Donald Cerrone catches Alex Oliveira with triangle choke, mmajunkie.com, 21 febbraio 2016. URL consultato il 21 febbraio 2016.

Collegamenti esterniModifica