Apri il menu principale

Alexander Rossi

pilota automobilistico statunitense

CarrieraModifica

KartModifica

Nel 2005, dopo essere diventato campione nazionale dell'IKF nella categoria Yamaha 100cc, Rossi fu semifinalista nella ricerca tra i piloti americani della Red Bull, concludendo nella top 5 su oltre 2000 candidati.

Skip BarberModifica

Nel 2006 la Skip Barber Racing School gli assegnò la Skip Barber National Scholarship per partecipare allo Skip Barber National Championship, dove finì 3º e divenne il più giovane vincitore nel campionato della storia, all'età di 14 anni.

Formula BMWModifica

Rossi partecipò alla Formula BMW americana nel 2007, chiudendo 3º in campionato, con tre vittorie e cinque podi alla guida di una vettura del Team Apex Racing.

Per la stagione 2008, Rossi tornò per un anno con il team due volte campione EuroInternational. Vinse il campionato, diventando il primo pilota statunitense a vincere in Formula BMW americana, con dieci vittorie in quindici gare.

Rossi completò la stagione diventando Campione del Mondo, vincendo anche le Finali Mondiali di Formula BMW nel 2008 all'Autodromo Hermanos Rodríguez a Città del Messico, battendo il debuttante Michael Christensen. Grazie a questa vittoria, Rossi fu premiato con un test per la BMW Sauber,[1][2] insieme al campione della serie europea Esteban Gutiérrez.

Formula MastersModifica

Rossi decise di attraversare l'Oceano Atlantico per correre in Europa nel 2009. Scelse di partecipare alla Formula Masters con l'Hitech Racing.[3] Dopo due round, Rossi si spostò all'ISR Racing per il resto della stagione. Vinse tre gare nel corso della stagione, tutte arrivate in gare in cui la griglia era invertita. Le tre vittorie a Brno, a Spa e a Imola, furono seconde solo a quelle di Fabio Leimer (sette) nel 2009. Grazie anche alla sesta posizione di Pål Varhaug a Imola, Rossi arrivò 4º in campionato, il meglio piazzato tra i debuttanti.

GP2 Asia SeriesModifica

Rossi partecipò alla GP2 Asia Series 2009-2010. Dopo aver corso per la Ocean al primo round ad Abu Dhabi, passò al Team Meritus per le restanti gare.[4] Rossi diede subito un'ottima impressione, chiudendo 4º alla gara del debutto dopo essere partito 13º. Rossi fu solo il secondo statunitense a partecipare ai livelli della GP2 oltre a Scott Speed, che arrivò a correre in Formula 1 con la Toro Rosso nel 2006 e 2007. Si classificò 9º.

GP3 SeriesModifica

Rossi si spostò nella nuova GP3 Series nel 2010, partecipando al campionato con la ART Grand Prix. Raggiunse Pedro Nunes ed Esteban Gutiérrez al team, vincendo due volte e finendo 4º in campionato.[5]

World Series by RenaultModifica

 
Alexander Rossi al Nürburgring nel 2011 durante le World Series by Renault

Dopo una stagione in GP3, Rossi partecipò alla Formula Renault 3.5 del 2011, con una Fortec Motorsport. Fu raggiunto al team dal pilota brasiliano di Formula 3 italiana vincitore del campionato 2010 Cesar Ramos. Vinse la gara d'apertura a Aragón e la seconda gara a Le Castellet e concluse 3º in campionato - migliore dei piloti debuttanti - dietro ai piloti della Carlin Robert Wickens e Jean-Éric Vergne.

Rossi restò nella serie anche nel 2012, ma si spostò alla Arden Caterham Motorsport, affiancando il pilota supportato da Red Bull Lewis Williamson.[6]

GP2 SeriesModifica

Rossi prese il posto del cinese Ma Qinghua a partire dal week-end del Bahrein, ossia dal 19 aprile 2013, all'interno del team Caterham ed effettuando così il suo debutto nella GP2 Series 2013. Nella stagione totalizzò quattro podi, di cui una vittoria ad Abu Dhabi, e si piazzò al nono posto in classifica con 92 punti.

Dopo aver iniziato la stagione 2014 sempre al volante della Caterham, interrompe a luglio la collaborazione col team,[7] correndo nella gara di Hockenheim per il team Campos.[8] Rossi non prese parte ad altri appuntamenti, chiudendo la stagione al ventunesimo posto, con 12 punti.

Nel 2015 venne ingaggiato dalla Racing Engineering. Rossi conquistò tre vittorie e il secondo posto nella classifica generale, alle spalle di Stoffel Vandoorne.

Formula 1Modifica

Rossi fu uno dei tre piloti coinvolti nel progetto mai decollato del team americano US F1, insieme a José María López e James Rossiter. Firmò per diventare collaudatore della squadra prima che questa scomparisse. Testò anche una vettura di Formula 1, la BMW Sauber del 2009, al test per giovani piloti di Jerez, come premio per aver vinto le Finali Mondiali di Formula BMW. Questo test permise a Rossi di ottenere la Superlicenza FIA. Il 9 marzo 2012, venne annunciato come collaudatore della Caterham, insieme all'altra riserva Giedo van der Garde.[6] Al Gran Premio di Spagna 2012 guidò la vettura di Heikki Kovalainen nella prima sessione di prove libere, diventando il primo pilota statunitense a guidare durante un week-end di gara dal Gran Premio d'Europa 2007, al quale aveva preso parte Scott Speed. Nel luglio 2014 interruppe la collaborazione con il team.[7]. Dopo l'abbandono della Caterham passò alla Marussia.[9] Il 21 agosto la squadra russa ufficializzò il suo debutto a Spa, come sostituto di Max Chilton, ma dopo le prove libere il pilota titolare venne confermato.[10] Dopo il grave incidente che coinvolse Jules Bianchi nel Gran Premio del Giappone, Rossi fu inizialmente iscritto come pilota al successivo Gran Premio di Russia, ma la Marussia alla fine decise, per rispetto a Bianchi, di correre con il solo Chilton.[11] La successiva chiusura della scuderia russa non permise a Rossi di prendere parte ai successivi Gran Premi. L'anno successivo Rossi fu nuovamente ingaggiato dalla rifondata scuderia britannica, rinominata Manor F1 Team, per correre in cinque delle ultime sette gare (quelle non coincidenti con i suoi impegni in GP2) al posto dello spagnolo Roberto Merhi.[12] Ad Austin eguagliò il miglior risultato stagionale della Manor, arrivando 12º: grazie ad una lunga serie di episodi, Rossi riuscì addirittura a chiudere il Gran Premio a pieni giri e per una buona porzione di gara a sperare in uno storico arrivo a punti.[13] Nelle altre gare il pilota statunitense precedette più volte il compagno di squadra Will Stevens, ma la scarsa competitività della monoposto non gli consentì di ottenere risultati di rilievo.

Dopo la Formula 1Modifica

Terminata la carriera in Formula 1, dal 2016 passa nel campionato IndyCar con il team Andretti, con cui si aggiudica la 100esima edizione della 500 miglia di Indianapolis, al primo tentativo.

RisultatiModifica

SommarioModifica

Anno Serie Team Gare Vittorie Pole Gpv Podi Punti Pos.
2005 Skip Barber Western Regional Skip Barber Racing School 2 0 0 60 29º
2006 Skip Barber National Skip Barber Racing School 14 3 2 2 4 613
Skip Barber Western Regional Skip Barber Racing School 10 8 11 10 538
Formula TR 1600 Pro Series Odyssey Motorsports 11 4 5 6 409
2007 Formula BMW americano Team Apex Racing 14 3 1 2 5 410
Formula BMW World Final EuroInternational 1 0 0 0 0 N/A N.C.
2008 Formula BMW americana EuroInternational 15 10 10 9 11 249
Formula BMW europea 2 0 0 0 0 N/A† N/A†
Finali Mondiali di Formula BMW 1 1 0 1 1 N/A
2009 Formula Masters Hitech Racing 16 3 0 1 5 52
ISR Racing
2009–10 GP2 Asia Series Ocean Racing Technology 8 0 0 0 0 12
MalaysiaQi-Meritus.com
2010 GP3 Series ART Grand Prix 14 2 2 1 5 38
Formula Renault 3.5 Series ISR Racing 1 0 0 0 0 0 N.C.
2011 Formula Renault 3.5 Series Fortec Motorsport 17 2 0 1 5 156
2012 Formula Renault 3.5 Series Arden Caterham 17 0 0 4 1 63 11º
Formula 1 Caterham F1 Team Collaudatore
2013 Formula 1 Caterham F1 Team Collaudatore
GP2 Series Caterham Racing 20 1 1 0 4 92
2014 Formula 1 Caterham F1 Team Collaudatore
Marussia F1 Team Collaudatore
GP2 Series EQ8 Caterham Racing 10 0 0 0 0 12 21º
Campos Racing 2 0 0 0 0
2015 GP2 Series Racing Engineering 22 3 1 0 7 181,5
Formula 1 Manor Marussia F1 Team 5 0 0 0 0 0 20º

† – Poiché Rossi era un pilota ospitato, non poté ottenere punti.

Risultati in GP3 SeriesModifica

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Gare in corsivo indicano Gpv)

Anno Team 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Punti Pos.
2010 ART Grand Prix ESP
FEA

8
ESP
SPR

1
TUR
FEA

4
TUR
SPR

3
VAL
FEA

Rit
VAL
SPR

Rit
GBR
FEA

5
GBR
SPR

2
GER
FEA

Rit
GER
SPR

8
HUN
FEA

8
HUN
SPR

1
BEL
FEA

13
BEL
SPR

2
ITA
FEA

Rit
ITA
SPR

15
38

Risultati in GP2 Asia SeriesModifica

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Gare in corsivo indicano Gpv)

Anno Team 1 2 3 4 5 6 7 8 Pos. Punti
2009–10 Ocean Racing Technology ABU1
FEA

4
ABU1
SPR

5
12
MalaysiaQi-Meritus.com ABU2
FEA

6
ABU2
SPR

9
BHR1
FEA

Rit
BHR1
SPR

Rit
BHR2
FEA

11
BHR2
SPR

5

Risultati in Formula Renault 3.5 SeriesModifica

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Gare in corsivo indicano Gpv)

Anno Team 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 Punti Pos.
2010 ISR Racing ALC
1
ALC
2
SPA
1
SPA
2
MON
1

Rit
BRN
1
BRN
2
MAG
1
MAG
2
HUN
1
HUN
2
HOC
1
HOC
2
SIL
1
SIL
2
CAT
1
CAT
2
0 N.C.
2011 Fortec Motorsport ALC
1

1
ALC
2

2
SPA
1

7
SPA
2

7
MNZ
1

17
MNZ
2

2
MON
1

Rit
NÜR
1

Rit
NÜR
2

Rit
HUN
1

2
HUN
2

5
SIL
1

3
SIL
2

SQ
LEC
1

16
LEC
2

1
CAT
1

4
CAT
2

7
156
2012 Arden Caterham ALC
1

Rit
ALC
2

5
MON
1

3
SPA
1

11
SPA
2

Rit
NÜR
1

18
NÜR
2

9
MOS
1

17†
MOS
2

5
SIL
1

Rit
SIL
2

5
HUN
1

9
HUN
2

8
LEC
1

22
LEC
2

16
CAT
1

19
CAT
2

5
63 11º

† - Non ha finito la gara, ma è stato classificato per aver completato più del 90% della distanza.

Risultati in GP2 SeriesModifica

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Gare in corsivo indicano Gpv)

Anno Team 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 Punti Pos.
2013 Caterham Racing MYS
FEA
MYS
SPR
BHR
FEA

3
BHR
SPR

20
ESP
FEA

6
ESP
SPR

6
MON
FEA

Rit
MON
SPR

19
GBR
FEA

10
GBR
SPR

9
GER
FEA

11
GER
SPR

6
HUN
FEA

13
HUN
SPR

16
BEL
FEA

3
BEL
SPR

22
ITA
FEA

8
ITA
SPR

2
SGP
FEA

Rit
SGP
SPR

23
ABU
FEA

1
ABU
SPR

Rit
92
2014 EQ8 Caterham Racing BHR
FEA

22
BHR
SPR

25
ESP
FEA

Rit
ESP
SPR

14
MON
FEA

16
MON
SPR

11
AUT
FEA

8
AUT
SPR

5
GBR
FEA

12
GBR
SPR

21
12 21º
Campos Racing Ger
FEA

Rit
Ger
SPR

7
HUN
FEA
HUN
SPR
BEL
FEA
BEL
SPR
ITA
FEA
ITA
SPR
RUS
FEA
RUS
SPR
ABU
FEA
ABU
SPR
2015 Racing Engineering BHR
FEA

3
BHR
SPR

4
ESP
FEA

3
ESP
SPR

4
MON
FEA

2
MON
SPR

7
AUT
FEA

6
AUT
SPR

8
GBR
FEA

2
GBR
SPR

4
HUN
FEA

12
HUN
SPR

20
BEL
FEA

6
BEL
SPR

1
ITA
FEA

1
ITA
SPR

Rit
RUS
FEA

1
RUS
SPR

6
BHR
FEA

18
BHR
SPR

9
ABU
FEA

4
ABU
SPR

C
181,5

Risultati in Formula 1Modifica

2012 Scuderia Vettura                                         Punti Pos.
Caterham CT01 SP
2013 Scuderia Vettura                                       Punti Pos.
Caterham CT03 SP SP
2014 Scuderia Vettura                                       Punti Pos.
Caterham e Marussia CT05 e MR03 SP SP
2015 Scuderia Vettura                                       Punti Pos.
Marussia MR03B 14 18 12 15 18 0 20º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Solo prove/Terzo pilota Non qualificato Ritirato/Non class. Squalificato Non partito

Risultati IndyCarModifica

Anno Squadra Telaio Motore 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Punti Posizione
2016 Andretti Herta Autosport Dallara DW12 Honda STP
12
PHO
14
LBH
20
BAT
15
IGP
10
INDY
1
DET DET FWH ROA IOW TOR MID POC BOS SON 203

NoteModifica

  1. ^ (EN) Pablo Elizalde, Rossi, Gutierrez get BMW F1 test, in autosport.com, 31 luglio 2009. URL consultato il 2 agosto 2009.
  2. ^ (EN) Rossi wins BMW Sauber F1 test, in gpupdate.net, 8 dicembre 2008. URL consultato il 30 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2012).
  3. ^ (EN) Rossi, American World Champion Signs with Hi Tech Junior Team, in alexanderrossi.com, 13 maggio 2009. URL consultato il 30 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 7 luglio 2011).
  4. ^ (EN) Steven English, Rossi switches to Meritus for GP2 Asia, in autosport.com, 27 gennaio 2010. URL consultato il 27 gennaio 2010.
  5. ^ (EN) ART Grand Prix announces complete GP3 Series 2010 Line-up, in gp2series.com, 13 gennaio 2010. URL consultato il 13 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 16 gennaio 2010).
  6. ^ a b (EN) Alexander Rossi confirmed as Caterham F1 Team Test Driver, in Caterham F1 Team, 9 marzo 2012. URL consultato il 9 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2013).
  7. ^ a b Chiara Rainis, Rossi non è più riserva Caterham, f1grandprix.motorionline.com, 16 luglio 2014.
  8. ^ Alexander Rossi si accasa alla Campos in Germania, su omnicorse.it, 16 luglio 2014. URL consultato il 17 luglio 2014.
  9. ^ Marussia, Alexander Rossi nuovo pilota di riserva, su f1grandprix.motorionline.com, 24 luglio 2014. URL consultato il 10 ottobre 2014.
  10. ^ Salvatore Fusco, Marussia si smentisce: Chilton resta, Rossi out, su f1sport.it.
  11. ^ Formula 1: a Sochi è dominio Mercedes, quarto Alonso, Red Bull in difficoltà, su repubblica.it. URL consultato il 10 ottobre 2014.
  12. ^ Matteo Sala, F1 Manor, arriva Alexander Rossi. Merhi (quasi) appiedato, su formulapassion.it, 16 settembre 2015. URL consultato il 16 settembre 2015.
  13. ^ Austin - La cronaca-Gara pazza, Hamilton mondiale, su italiaracing.net, 25 ottobre 2015. URL consultato il 29 ottobre 2015.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica