Apri il menu principale
Alexandre-Hyacinthe Dunouy

Alexandre-Hyacinthe Dunouy (Parigi, 17571841) è stato un pittore francese, noto per i suoi paesaggi.

BiografiaModifica

Alexandre-Hyacinthe Dunouy iniziò la sua carriera dipingendo panorami di Parigi e della regione circostante. La sua prima esposizione risale al 1781, al Salon de la Jeunesse, organizzato a Parigi. Dipinse tele con paesaggi nei dintorni di Roma e di Napoli. Partecipò alle esposizioni nella capitale francese ininterrottamente dal 1791 fino al 1833, salvo rare assenze. Ricevette medaglie nel 1819 e nel 1827. Di lui è noto che viaggiò a lungo in Italia e che fra il 1813 e il 1814 fu a Napoli, sotto la protezione di Gioacchino Murat e che dipinse vedute napoletane, firmate e datate. Ci sono tracce di una sua presenza in Italia molti anni prima, attorno al 1780. Visse anche per lunghi periodi in Alvernia, Savoia e nell'area attorno Lione.

I dipinti di Dunouy sono generalmente piccoli e decorativi, garbati e pieni di dettagliː egli è nel numero di quegli artisti definiti piccoli Maestri. Le loro opere sono in genere di gusto classico e caratterizzate da forti dettagli e da luminosità.

Alcune delle opere di Dunoy includono immagini ispirate alle opere di Jean-Louis Demarne e di Nicolas Antoine Taunay e fra i pittori da lui influenzati si può annoverare Achille-Etna Michallon.

OpereModifica

  • Castello di Benrath, Napoli, Museo di Capodimonte;
  • Veduta del Castello di Benrath presso Düsseldorf, 1806, olio su carta, 20x28 cm, Parigi, Galleria Terradès;
  • Veduta di Portici, 1814, olio su tela, 130x182 cm, Napoli, Museo di Capodimonte;
  • Veduta di Capodimonte, 1813, olio su tela, 126x176 cm, Napoli, Museo di Capodimonte;
  • Veduta del Palazzo Reale di Napoli preso da Santa Lucia, olio su tela, 30x45 cm, Napoli, Palazzo Reale;
  • Veduta di Montmorency, olio su tela, 38x46 cm, Caserta, Palazzo Reale;
  • Cascata d’acqua con pastorella ed armenti identificabile come la cascata del Liri, 1812, olio su tela, cm 38x46, Caserta, Palazzo Reale

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN61802051 · ISNI (EN0000 0000 6637 0881 · GND (DE130566446 · BNF (FRcb14621001r (data) · ULAN (EN500029426 · CERL cnp01382045 · WorldCat Identities (EN61802051