Alfred Dick

dirigente sportivo e imprenditore svizzero

Alfred Dick, noto in Italia anche come Alfredo Dick (Yverdon-les-Bains, 12 aprile 1865Torino, 10 agosto 1909), è stato un dirigente sportivo e imprenditore svizzero, dapprima presidente della Juventus e poi fondatore del Torino[1][2].

Alfred Dick

BiografiaModifica

Nato in Svizzera e trasferitosi molto presto a Torino, fu amministratore di un'azienda di pelli e calzature nonché un imprenditore dalle idee moderne ma dal carattere difficile e dal comportamento umorale. Dick fu presidente del Foot-Ball Club Juventus dal 1905 al 1906, periodo in cui diede alla squadra torinese una vera e solida struttura organizzativa, tesserando i primi stranieri e consentendo ai calciatori bianconeri di giocare su un campo vero, quello del Velodromo Umberto I[3], tutt'altra cosa rispetto all'inadeguato terreno di piazza d'armi fin lì calcato. Durante la sua presidenza la formazione piemontese conquistò nel 1905 il suo primo titolo nazionale.

L'anno seguente, il 1906, quando giunse il momento di votare per il rinnovo della presidenza, Dick venne estromesso dal consiglio direttivo bianconero; in conseguenza di ciò, nonché della svolta verso il professionismo voluta dalla maggior parte dei soci, lasciò clamorosamente il sodalizio juventino. Seguito in questo gesto da un gruppo di dissidenti, si avvicinò quindi ai concittadini della Torinese, con cui fondò nello stesso anno il nuovo Foot Ball Club Torino.

Alfred Dick morì suicida sparandosi a una tempia[4], all'età di quarantaquattro anni, nell'agosto del 1909[5][6][7][8].

NoteModifica

  1. ^ Tavella, pp. 28-33.
  2. ^ Fu la sera del 3 dicembre 1906, presso la birreria Voigt (oggi bar Norman) in via Pietro Micca. Intorno alla mezzanotte venne costituito il direttivo: presidente Hans Schoenbrod, vicepresidente Dick, segretario Streule, tesoriere Kuster; i consiglieri furono Mazzia, Muetzell e Ferrari-Orsi e i revisori Pletscher, Valvassori, e Debernardi. Dunque, lo statuto del Foot Ball Club Torino riporta, come data di fondazione, quel gelido 3 dicembre del 1906.
  3. ^ Velodromo Umberto I, museotorino.it.
  4. ^ Gian Carlo Morino, Franco Ossola, Il grande dizionario del Toro, Scarmagno (Torino), Priuli & Verlucca, 2015, p. 107, ISBN 978-88-8068-726-9.
  5. ^ Ossola; Muliari, p. 27.
  6. ^ La Stampa Sportiva - A.08 (1909) n.33, agosto
  7. ^ La Stampa - mercoledì 11 agosto 1909 Stato Civile di Torino - 10 agosto 1909
  8. ^ 1865 - 1909 | ALFREDO DICK | SHOES AND THE FOUNDATION OF JUVENTUS FC AND TORINO FC

BibliografiaModifica

Altre pubblicazioniModifica

  • Alessandro Bassi, Il Football dei pionieri, Torino, Bradipolibri Editore, 2012, ISBN 978-88-96184-60-8.
  • Franco Ossola, Il romanzo del Toro, Borgaro Torinese, Priuli & Verlucca, 2013, ISBN 978-88-8068-643-9.
  • Stefano Bedeschi, La Juve oscura, Ilmiolibro.it, 2013.

Voci correlateModifica