Apri il menu principale

Alfredo Schiaffini

filologo e linguista italiano
Alfredo Schiaffini (a destra) con Giuseppe Ungaretti (al centro) e don Giuseppe De Luca, nel 1937

Alfredo Schiaffini (Sarzana, 16 marzo 1895Viareggio, 26 luglio 1971) è stato un filologo e linguista italiano.

BiografiaModifica

Dopo gli studi liceali a La Spezia, si dedicò allo studio delle Lettere all'Istituto di Studi Superiori di Firenze, dove ebbe come maestro Ernesto Giacomo Parodi, col quale discusse una tesi in glottologia nel 1919.[1]

Fu poi bibliotecario della Facoltà di Lettere di Firenze, per passare in seguito al Magistero del capoluogo fiorentino, dove dal 1923 tenne corsi di Filologia italiana.[1]

Ottenne successivamente l'incarico dell'insegnamento di Glottologia all'Università degli Studi di Genova, e poi, dal 1939, di Storia della lingua italiana all'Università di Roma.

Dal 3 aprile 1936 fu accademico della Crusca.

Nel 1939 fu nominato Accademico d'Italia.[2]

Sciolta l'Accademia alla caduta del fascismo, Schiaffini fu riconfermato accademico dei Lincei.

Dal 1958 fu Custode generale dell'Accademia dell'Arcadia[3].

Molti suoi apprezzati studi apparvero sull'importante rivista “Nuova Antologia”.[2]

OpereModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Biografie e bibliografie degli Accademici Lincei, Roma, Accademia dei Lincei, 1976, p. 1277.
  2. ^ a b Umberto Renda- Piero Operti, Dizionario storico della letteratura italiana, Torino, G. B. Paravia, 3ª ediz., 1951, p. 1029.
  3. ^ «Schiaffini, Alfredo», in Dizionario Biografico degli Italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, (on line)

BibliografiaModifica

  • Attilio Momigliano, in Elzeviri, Firenze, Le Monnier, 1945, p. 50 e seguenti.
  • Umberto Renda - Piero Operti, Dizionario storico della letteratura italiana, Torino, G. B. Paravia, 3ª ediz., 1951, p. 1029.
  • Aldo Vallone, in La critica dantesca contemporanea, Pisa, Nistri-Lischi, 1953.
  • Aldo Borlenghi, La critica letteraria dal De Sanctis a oggi, in Letteratura italiana - Le Correnti, volume secondo, Milano, Marzorati, 1956, pp. 1032-1033.
  • Emilio Cecchi, Ritratti e profili, Milano, Garzanti, 1957, p. 296 e seguenti.
  • Carlo Ludovico Ragghianti, Diario critico, Venezia, Neri Pozza, 1957, p. 50 e seguenti.
  • Benvenuto Terracini, Analisi stilistica, teoria, storia, problemi, Milano, Feltrinelli, 1966.
  • Autori vari, Alfredo Schiaffini tra amici e scolari, Sarzana, Canale, 1967.
  • Tullio De Mauro, «Paese sera - Libri», 11 maggio 1969.
  • Mario Missiroli, «Il Messaggero», 10 giugno 1969.
  • Emerico Giachery, Alfredo Schiaffini, in Letteratura italiana - I Critici, volume quarto, Milano, Marzorati 1970, pp. 3129-3145.
  • Antonio Carrannante, Alfredo Schiaffini, in "Belfagor", 31 gennaio 1976, pp. 65–82.
  • Biografie e bibliografie degli Accademici Lincei, Roma, Accademia dei Lincei, 1976, pp. 1277–1279.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN32009816 · ISNI (EN0000 0001 1023 6779 · SBN IT\ICCU\RAVV\012065 · LCCN (ENn85224724 · GND (DE119513935 · BNF (FRcb12024858b (data) · BAV ADV10133063 · WorldCat Identities (ENn85-224724