Apri il menu principale

Alien Ant Farm

gruppo musicale statunitense

Storia del gruppoModifica

Gli iniziModifica

Il gruppo sorse per iniziativa di Dryden Mitchell (voce) e di Terry Corso (chitarra).

Il loro primo album, Greatest Hits, fu pubblicato per l'etichetta indipendente Click Records nel 1999[4]. Vinse il titolo di "Miglior Album Indipendente" ai Los Angeles Music Awards.

Primi successiModifica

Nel 2000, patrocinati dai Papa Roach (che avevano affiancato in precedenza in un loro concerto), firmarono sia per la loro New Noize che per la Dreamworks. Per entrambe le etichette pubblicarono nel 2001 ANThology, i cui singoli di lancio furono "Movies", "Attitude" e la reinterpretazione di "Smooth Criminal" di Michael Jackson. Nello stesso anno iniziarono i loro tour sia negli Stati Uniti che all'estero.

Nel mese di maggio 2002, durante un incidente in autobus in Spagna, Mitchell ha subito una grave frattura della colonna vertebrale. Ciò non ha comunque impedito, a lui e al resto della band, di incidere e pubblicare nel 2003 truANT, prodotto da Robert e Dean DeLeo degli Stone Temple Pilots. Da truANT sono stati estratti tre singoli, "These Days", "Glow" e "Drifting Apart".

Nel 2004 Corso ha lasciato gli Alien Ant Farm ed è diventato chitarrista dei Powerman 5000. Nel 2005 è stato sostituito da Joe Hill, ma tre anni dopo è tornato nel gruppo originale.

Eventi recentiModifica

Il titolo del loro terzo album ufficiale, uscito per la Universal nel 2006, è Up In The Attic; i suoi singoli in archivio sono "Forgive And Forget", "Around The Block" e "She's Only Evil".

Attualmente è in lavorazione anche un DVD live intitolato BUSted: The Definitive DVD.

Nel 2015 hanno pubblicato il quinto album in studio, intitolato Always and Forever.

FormazioneModifica

DiscografiaModifica

Album in studioModifica

RaccolteModifica

Album dal vivoModifica

EPModifica

SingoliModifica

  • 2001 - Smooth Criminal
  • 2002 - Movies
  • 2003 - These Days
  • 2006 - Forgive and Forget
  • 2007 - Around the Block
  • 2014 - Homage

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Alien Ant Farm, su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ a b Tommaso Iannini, Nu metal, Giunti Editore, 2003, p. 19., ISBN 88-09-03051-6, .. URL consultato il 20 giugno 2010.
  3. ^ a b (EN) ANThology, su AllMusic, All Media Network.
  4. ^ Colin Larkin (a cura di), 5th Concise Edition. The Encyclopedia of Popular Music, Omnibus Press, 2007, ISBN 978-0-85712-595-8.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN150329298 · ISNI (EN0000 0001 2184 0779 · LCCN (ENno2001095894 · GND (DE10329518-5 · BNF (FRcb14047296n (data) · WorldCat Identities (ENno2001-095894
  Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal