Apri il menu principale

All About That Bass

singolo di Meghan Trainor del 2014
All About That Bass
Meghantrainorallaboutthatbass.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaMeghan Trainor
Tipo albumSingolo
Pubblicazione2 giugno 2014
Durata3:10
Album di provenienzaTitle, Title EP
GenereBubblegum pop
Doo-wop
EtichettaEpic
ProduttoreKevin Kadish
FormatiDownload digitale, CD
Certificazioni
Dischi d'oroBelgio Belgio
(vendite: 15 000+)
Sudafrica Sudafrica[1]
(vendite: 10 000+)
Dischi di platinoAustria Austria
(vendite: 30 000+)
Australia Australia
(vendite: 560 000+)
Canada Canada
(vendite: 480 000+)
Danimarca Danimarca
(vendite: 120 000+)
Germania Germania
(vendite: 400 000+)
Italia Italia (2)
(vendite: 100 000+)
Messico Messico[2]
(vendite: 90 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (3)
(vendite: 45 000+)
Norvegia Norvegia[3]
(vendite: 30 000+)
Regno Unito Regno Unito (2)
(vendite: 1 200 000+)
Spagna Spagna[4]
(vendite: 80 000+)
Svezia Svezia[5]
(vendite: 120 000+)
Dischi di diamanteStati Uniti Stati Uniti[6]
(vendite: 10 000 000+)
Meghan Trainor - cronologia
Singolo precedente
Singolo successivo
(2014)

All About That Bass è un singolo della cantautrice statunitense Meghan Trainor, pubblicato il 2 giugno 2014 come primo estratto dal terzo album in studio Title.

Il brano è incluso anche nel primo EP Title.

Scritto dalla stessa cantante e da Kevin Kadish, e prodotto da quest'ultimo, il brano è un bubblegum pop e doo-wop che attinge ad altre influenze di alcuni generi musicali quali R&B e hip hop: il testo e il brano sembrano essere una specie di discussione sull'immagine corporea, che spesso viene sminuita durante il periodo della pubertà. Fatima Robinson ha diretto il video musicale della canzone, che è diventata in poco tempo un successo virale online notato per la sua grafica e la natura spensierata; la canzone ha inoltre influenzato e ispirato una serie di video virali e tributi, oltre che a cover registrate durante i concerti e le esibizioni della cantante.

Il singolo ha avuto successo in diversi stati come gli Stati Uniti, l'Australia e il Canada, mentre in Italia ha debuttato al quinto posto.

ComposizioneModifica

È stata scritta e composta nel 2013 da Trainor e dal cantante e produttore musicale Kevin Kadish in 40 minuti.[7][8] All'epoca in cui il singolo fu scritto, Meghan non disponeva ancora di un contratto discografico, ma stava ancora scrivendo musica per altri artisti, tra cui anche Raffaella Carrà, di cui è una grande fan: in origine infatti la coppia aveva deciso di indirizzare la canzone ad un altro cantante.

La cantante poi dichiarò che per la composizione fu ispirata dal brano di Bruno Mars Just the Way You Are[9]: durante le registrazioni Meghan era in piena adolescenza e perciò ha voluto scrivere nel brano temi di questo tipo, come per esempio l'auto-accettazione del proprio corpo, un tema incentrato sulle sue esperienze di insicurezza del suo peso. Tra i vari artisti a cui i produttori pensavano di consegnare la canzone erano Beyoncé e Adele, ma le rispettive etichette discografiche ritenevano il testo non abbastanza all'altezza delle aspettative sulle due artiste.

Alla fine Trainor ha deciso di registrare un demo della canzone e di cantarla di fronte al produttore L.A. Reid per ottenere un contratto con la Epic Records: anche se certamente nervosa è riuscita a convincerlo con un'esibizione del brano accompagnata da un ukulele e alla fine ha firmato un contratto con l'etichetta.

Video musicaleModifica

Il brano è stato accompagnato da un videoclip diretto da Fatima Robinson e girato nel corso di due giorni, le cui riprese sono iniziate l'8 maggio 2014: visivamente il video comprende prevalentemente colori che ricordano quelli delle caramelle, mentre le coreografie e l'ambientazione ricordano molto gli Anni cinquanta, con alcuni riferimenti al film Grease (1978). Le scene prevalenti vedono la cantante di fronte ad un guardaroba pieno di vestiti e calzettoni bianchi: succedono poi sequenze di Meghan che esegue il brano su uno sfondo rosa pastello e che balla insieme alle sue amiche, giocando con le bambole e parlando dei problemi che colpiscono ogni giovane adolescente. L'atmosfera del video musicale è tipicamente femminile, con le coreografie e le esecuzioni del brano circondate da palloncini colorati, sfondi color rosa pastello, tavoli con case delle bambole e servizio da tè.

Nel 2015 è stato candidato ai MTV Video Music Awards ed è stata premiata sotto la categoria "miglior canzone". Il singolo è stato poi promosso da alcune esibizioni dal vivo in alcune occasioni o talent show, dove tra i quali spiccano l'edizione australiana de The X Factor e durante le semifinali della serie americana Ballando con le stelle. Il video ha superato un miliardo di visualizzazioni.

CriticaModifica

All About That Bass ha ricevuto recensioni generalmente favorevoli sia al brano sia al videoclip visto il suo successo commerciale, rivelatosi uno dei più soddisfacenti dell'anno: la maggior parte dei critici musicali hanno apprezzato e lodato l'orecchiabilità della canzone e l'arrangiamento influenzato dallo stile rétro. Tuttavia, il contenuto del brano ha suscitato alcune polemiche, che alcuni hanno interpretato come anti-femminismo e appropriazione culturale.

Evan Sawdey di PopMatters ha riconosciuto immediatamente come fantastico il testo della canzone poiché gli era sembrato che rispecchiasse a pieno la personalità della cantante e scrisse anche che per lui era "una delle canzoni più divertenti del 2014"; Erik Ernst del Milwaukee Journal Sentinel ha definito le sonorità del brano come "universalmente orecchiabili e spudoratamente dance". Trainor ha riferito che per comporre la canzone si è ispirata a molti artisti contemporanei, tra cui Beyoncé, Miranda Lambert e T-Pain.

È stata riconosciuta come una delle migliori canzoni del 2014 dall'Associated Press ed è stata posta al diciassettesimo posto da Cosmopolian tra i singoli di maggior successo degli ultimi tempi; è stata inoltre nominata in molte premiazioni musicali importanti, come nei People's Choice Awards, negli EMA Awards 2014, ed ha inoltre ricevuto due nomination ai Grammy Awards 2014.

Successo commercialeModifica

Nord AmericaModifica

Il singolo è divenuto in poco tempo una vera e propria hit che ha sbaragliato tutte le canzoni leadership di tutto il mondo, superando le classifiche nazionali in più di sessanta Paesi e ha fatto vendere mondialmente oltre 6 milioni di copie. Negli Stati Uniti All About That Bass ha debuttato alla posizione nº84 sulla Billboard Hot 100 [10] e col passare delle settimane è riuscita ad entrare nelle prime venti canzoni nelle classifiche americane; alla fine raggiunse la prima posizione battendo la canzone Shake It Off di Taylor Swift, e solo nella sua prima settimana ha fatturato 198.000 copie vendute nel Paese. Dopo questo grande successo Meghan Trainor diventa l'artista della Epic Records ad aver resistito più tempo con un solo singolo alla prima posizione in classifica, battendo alla grande il precedente primato appartenuto al re del pop Michael Jackson con i suoi successi Billie Jean (1982) e Black or White (1991) e l'artista femminile ad aver mantenuto un singolo così a lungo in prima posizione nel 2014 dopo Royals di Lorde. Complessivamente, il singolo fece vendere 4.595.000 unità negli Stati Uniti, e venne premiata con ben sei dischi di platino, divenendo così la quarta canzone più venduta nel 2014 nel Paese.[11]

In Canada ebbe più o meno gli stessi successi. Debuttò alla 82ª posizione della Canadian Hot 100[12] e nel 20 settembre 2014 raggiunse la prima posizione in classifica [13], sostituendo le altre canzoni già dominanti nella Top 5 e riuscì a proteggere il posto per un totale di otto settimane non consecutive [14], invece che sei settimane come negli Stati Uniti. A dicembre 2014 è stata certificata quadruplo disco di platino per aver fatto vendere 320.000 copie e nel gennaio 2015 aveva fatturato in totale 408.000 copie.[15]

In Messico occupò il primo posto per tre settimane consecutive.

EuropaModifica

L'ingresso della hit in Europa si ebbe con l'entrata nella 75ª posizione nella classifica inglese: nel corso della prima settimane era la canzone più ascoltata su Spotify e ha generato più di un milione di streaming e di download digitali, eseguendo un eccezionale in avanti fino al 33º posto nella tabella britannica dei singoli più venduti e ascoltati; in totale, 1,5 milione di copie erano state già vendute nel Regno Unito. Altrove in Europa All About That Bass ebbe un ottimo successo, rimanendo alla numero uno in Austria e Germania per sei settimane, in Polonia per due, in Spagna per tre, in Scozia per quattro, in Danimarca e Svizzera per cinque, in Ungheria, Slovacchia e Lussemburgo per una. In Italia si fermò alla quarta posizione, ma nonostante questo venne certificata doppio disco di platino dalla FIMI.

OceaniaModifica

Rispetto agli altri continenti, il singolo ci impiegò molto di meno a raggiungere le posizioni più alte delle classifiche australiane: riuscì infatti a saltare al 33ª posizione in Australia e a raggiungere il picco il 17 agosto 2014, trascorrendo un totale di sei settimane non consecutive in cima alle chart. Grazie alle vendite e al successo discografico divenne il singolo più venduto in Australia nel 2014 e venne certificato sestuplo disco di platino per l'incredibile cifra di 420.000 copie.

Allo stesso tempo incontrò lo stesso successo in Nuova Zelanda, anche là divenuto il singolo più venduto nel 2014 e certificato triplo disco di platino, che indica le vendite aggiranti intorno alle 45.000 copie.

ClassificheModifica

NoteModifica

  1. ^ Meghan Trainor - All About That Bass - RISA Gold Certification, Sony Music Africa (Recording Industry of South Africa). URL consultato il 28 giugno 2015.
  2. ^ Certificaciones Mensuales 2015, Asociación Mexicana de Productores de Fonogramas y Videogramas. Facebook, 14 agosto 2015. URL consultato il 14 agosto 2015.
  3. ^ (NO) Troféoversikt - All About That Bass, IFPI Norway. URL consultato il 21 marzo 2015.
  4. ^ (ES) Top 100 Streaming - Semana 49: del 1.12.2014 - 7.12.2014 (PDF), PROMUSICAE. URL consultato il 14 dicembre 2014.
  5. ^ (SV) Meghan Trainor – All About That Bass, Grammofon Leverantörernas Förening. URL consultato il 23 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2016).
  6. ^ (EN) All About That Bass – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 28 gennaio 2018.
  7. ^ Edwards, Gavin, Meghan Trainor on How She Became 2014's Most Unlikely Pop Star, in Rolling Stone, Jann Wenner, 27 ottobre 2014. URL consultato il 3 gennaio 2015.
  8. ^ Sullivan, Caroline, Meghan Trainor: 'Yeah, I'm getting flak for All About That Bass. It'll come for as long as the song lives', in The Guardian, Guardian Media Group, 2 ottobre 2014. URL consultato il 5 gennaio 2015.
  9. ^ Pop's weighty issue: All About That Bass and other body-positive anthems | Music | The Guardian
  10. ^ Trust, Gary, Magic!'s 'Rude' Tops Hot 100; Iggy Azalea's 'Fancy' Falls to No. 2, in Billboard, Prometheus Global Media, 16 luglio 2014. URL consultato il 6 dicembre 2014.
  11. ^ Paul Grein, It's Official: Pharrell Has 2014's Best-Selling Song, su Yahoo! Music, 31 dicembre 2014.
  12. ^ Billboard Canadian Hot 100: Jul 26, 2014, in Billboard, Prometheus Global Media, 26 luglio 2014. URL consultato il 6 dicembre 2014.
  13. ^ Billboard Canadian Hot 100: Sep 27, 2014, in Billboard, Prometheus Global Media, 27 settembre 2014. URL consultato il 6 dicembre 2014.
  14. ^ Billboard Canadian Hot 100: Nov 15, 2014, in Billboard, Prometheus Global Media, 15 novembre 2014. URL consultato il 6 dicembre 2014.
  15. ^ Karen Bliss, Nielsen: Canada Loved Taylor Swift, Streaming Music and, Yep, Vinyl in 2014, su Billboard, Prometheus Global Media, 27 gennaio 2015. URL consultato il 30 gennaio 2015.
  16. ^ (EN) Australian-Charts.com Meghan Trainor-All About That Bass, ARIA Charts. URL consultato il 2 settembre 2015.
  17. ^ (DE) austriancharts.at Meghan Trainor - All About That Bass, su austriancharts.at. URL consultato il 2 settembre 2015.
  18. ^ (NL) ultratop.be All About That Bass, su ultratop.be. URL consultato il 2 settembre 2015.
  19. ^ (EN) Meghan Trainor Album & Song Chart, Canadian Hot 100. URL consultato il 1º settembre 2015.
  20. ^ (EN) danishcharts.com - Meghan Trainor -All About That Bass, Tracklisten. URL consultato il 2 settembre 2015.
  21. ^ (DE) Meghan Trainor - All About That Bass, su offiziellecharts.de. URL consultato il 2 settembre 2015.
  22. ^ (EN) TOP 100 SINGLES WEEK ENDING 2 OCTOBER 2014, su chart-track.co.uk. URL consultato il 3 ottobre 2014.
  23. ^ CLASSIFICA ALL ABOUT THAT BASS, FIMI (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2016).
  24. ^ (EN) Mexico Airplay - October 25, 2014, Billboard. URL consultato il 27 ottobre 2014.
  25. ^ Trofèoversikt - All About That Bass, su ifpi.no. URL consultato il 21 marzo 2015.
  26. ^ (EN) UK 10 Best Songs, su officialcharts.com. URL consultato l'8 ottobre 2014.
  27. ^ (EN) Meghan Trainor US Charts, su billboard.com. URL consultato il 10 settembre 2014.
  28. ^ Meghan Trainor - All About That Bass, SOUTH AFRICA, su sa-ema.com (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica