Ally Sheedy

attrice statunitense

Ally Sheedy, all'anagrafe Alexandra Elizabeth Sheedy (New York, 13 giugno 1962), è un'attrice statunitense di cinema e teatro, nota soprattutto per le sue interpretazioni in Breakfast Club e St. Elmo's Fire, entrambi film del cosiddetto Brat Pack, oltre che per l'interpretazione in Wargames - Giochi di guerra.

Ally Sheedy

BiografiaModifica

Figlia di John J. Sheedy Jr., un pubblicista statunitense di religione cattolica e di origini irlandesi, e di Charlotte Baum, un'agente letteraria statunitense, nata da una famiglia ebraica di origini russe ed ucraine, in passato attivista per i diritti civili, i suoi genitori divorziarono nel 1971. All'età di sei anni, cominciò a dedicarsi alla danza presso l'American Ballet Theatre, e a 12 scrisse un libro per bambini, She Was Nice to Mice, che fu pubblicato da McGraw-Hill e divenne un best seller. In seguito si dedicò alla recitazione, nell'interno di produzioni di ambito locale.

Dopo essere apparsa in diversi film per la televisione, debuttò al cinema in Bad Boys (1983), con Sean Penn. Gli anni ottanta furono il suo periodo d'oro, con ruoli in Wargames - Giochi di guerra (1983), il cult movie Breakfast Club (1984), Corto circuito (1986), e l'apparizione in tre episodi della serie televisiva Hill Street giorno e notte nel 1983. Nel 1987 interpretò la commedia A servizio ereditiera offresi.

Negli anni novanta Ally Sheedy entrò in terapia per una dipendenza da farmaci, esperienza che troviamo in qualche modo evocata nel ruolo di una fotografa tossicomane, interpretato nel film High Art (1998). Dovette anche battersi contro una forma di bulimia, che cominciò a manifestarsi dopo una visita alla Ford Modeling Agency, durante la quale Eileen Ford disse alla giovane attrice che, se avesse voluto farsi rappresentare dall'agenzia, avrebbe dovuto perdere 7 chili. High Art fu un film importante nella carriera di Sheedy. Si identificò a tal punto nel personaggio della fotografa Lucy Berliner che prese un aereo a sue spese per partecipare al casting. L'attrice ha dichiarato che questo personaggio è quello che sente più vicino a sé, tra quelli che ha interpretato.

Nel 1999 ebbe il ruolo di protagonista nella produzione off-Broadway di Hedwig and the Angry Inch. Le rappresentazioni furono però interrotte a causa delle cattive recensioni e dell'instabile comportamento dell'attrice. Il 10 marzo 2010 salì sul palco del Kodak Theatre di Los Angeles, alla cerimonia dei Premi Oscar 2010, assieme agli attori Matthew Broderick, Jon Cryer, Anthony Michael Hall, Macaulay Culkin, Molly Ringwald e Judd Nelson per un John Hughes Tribute al regista John Hughes, scomparso da poco[1].

Vita privataModifica

Dal 1992 al 2009 è stata sposata con l'attore David Lansbury, nipote dell'attrice Angela Lansbury e figlio di Edgar Lansbury, produttore della versione originale di Godspell. Da Lansbury ha avuto una figlia nata nel 1994.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatrici italianeModifica

LibriModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN79172581 · ISNI (EN0000 0001 0655 1274 · LCCN (ENn90699701 · GND (DE142947628 · BNF (FRcb14012043p (data) · BNE (ESXX1109386 (data) · NDL (ENJA00930755 · WorldCat Identities (ENlccn-n90699701