Apri il menu principale

Alphaville

gruppo musicale tedesco
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il film di Jean-Luc Godard noto anche come 'Alphaville', vedi Agente Lemmy Caution, missione Alphaville.
Alphaville
Alphaville on stage 2005.jpg
Gli Alphaville in concerto nel 2005
Paese d'origineGermania Germania
GenereNew wave
Synth pop
Rock
NDW
Eurodisco
Periodo di attività musicale1983 – in attività
Album pubblicati15
Studio8
Live1
Raccolte5
Opere audiovisive3
Sito ufficiale

Alphaville è un gruppo musicale di Münster (Germania) del genere synth pop/rock (con incursioni nella NDW) che raggiunse un notevole successo negli anni ottanta. I fondatori sono stati Marian Gold, Bernhard Lloyd e Frank Mertens. All'inizio si chiamavano Forever Young, proprio come uno dei loro maggiori successi. Tra essi si ricordano anche Big in Japan e Sounds Like a Melody. Quest'ultimo, insieme a Forever Young, è stato in seguito oggetto di numerose cover.

StoriaModifica

Gli iniziModifica

Nel 1984 gli Alphaville realizzarono il singolo di debutto, Big in Japan, inserito anche nell'album Forever Young, uscito nello stesso anno. Nel gennaio 1985 Frank Mertens lasciò la band, e venne sostituito da Ricky Echolette.

I successivi due singoli, Sounds Like a Melody e Forever Young, furono dei veri successi della top 10 europea.

Mentre molte fonti indicavano che la popstar Laura Branigan stesse per realizzare una cover di Forever Young nel suo album Hold Me del 1985, gli Alphaville pubblicarono nuovamente il singolo negli Stati Uniti, non conseguendo comunque molto successo. La versione di Laura Branigan, anche se pubblicizzata sulle copertine degli album americani, non venne invece pubblicata come singolo. La cantante statunitense, tuttavia, eseguirà quasi sempre il brano nei suoi concerti, fino alla sua prematura scomparsa nel 2004.

Una terza pubblicazione del singolo avvenne per promuovere la raccolta The Singles Collection. Rilanci internazionali vennero pubblicati nel 1989, 1996 e nel 2001. Molte cover sono state realizzate su questi brani. Nel 2009 il famoso rapper Jay-Z pubblica Young Forever, una rielaborazione del brano realizzata con la collaborazione di Mr. Hudson.

Nel 1986 venne pubblicato il secondo album, Afternoons in Utopia e il primo singolo dell'anno, Dance with Me fu una grande hit internazionale, raggiungendo la 20a posizione in classifica in Francia, Norvegia, Svezia, Svizzera e Sudafrica e in 25a in Austria. Nel 1989 venne pubblicato l'album The Breathtaking Blue, che include i singoli Romeos Summer Rain e Misteries of Love.

Gli anni '90Modifica

Il successivo album, Prostitute, venne pubblicato il 24 agosto 1994. I singoli estratti furono Fools e The Impossible Dream.

Nel 1996 Ricky Echolette lasciò il gruppo. Nel 1997 venne pubblicato l'album Salvation, nel 1999 Star Naked and Absolutely Live e il remix Forever Pop. Nel 2001 uscì il DVD Little America.

Gli anni duemilaModifica

Bernhard Lloyd non contribuì all'album CrazyShow e poco dopo la pubblicazione, nel 2003, lasciò ufficialmente il gruppo. La formazione diventò pertanto: Marian Gold (voce), Martin Lister (tastiera), David Goodes (chitarra) Jakob Kiersch (batteria) Maya Kim (basso).

Il 4 dicembre 2009 a Praga il gruppo ha festeggiato il 25º anniversario con un grande concerto e una festa a seguire. All'evento era presente anche Bernhard Lloyd che già da qualche anno non fa più parte del gruppo.

Nell'ottobre del 2010 è uscito il singolo I die for you today, che ha riscosso un buon successo piazzandosi al n. 15 nella top 100 tedesca, e il mese seguente l'album Catching rays on giant che è andato ancora meglio raggiungendo il n. 9 della top 100 album. Era dai tempi di Forever Young che un album degli Alphaville non aveva un tale successo di vendite. Tuttavia, nel resto d'Europa non ha avuto lo stesso successo, anche perché poco pubblicizzato. Nel marzo 2011 il secondo singolo è Song for no one che non ottenne lo stesso successo del precedente.

Il 26 gennaio 2013 e il 13 maggio 2016 gli Alphaville sono stati ospiti del programma I Migliori Anni condotto da Carlo Conti su Rai 1. Hanno cantato Big In Japan e Forever Young.

Il 21 maggio 2014, il tastierista e compositore Martin Lister è morto improvvisamente all'età di 52 anni. Il suo posto è stato preso dal giovane Carsten Brocker che ha esordito dal vivo nel concerto ad Alta in Norvegia.

Il 31 ottobre 2014 è uscita una raccolta in doppio CD delle versioni Maxi (12") di tutti i singoli dal 1984 al 1990 con relativi B-side. Tutto questo con la collaborazione di Blank & Jones e il fondamentale ausilio di Bernhard Lloyd, che aveva custodito i nastri master originali. Le prime mille copie sono state autografate da Marian Gold e Bernhard Lloyd. La raccolta ha avuto un buon successo in Germania raggiungendo la posizione n. 26 della classifica tedesca.

L'atteso nuovo album Strange Attractor è stato pubblicato il 7 aprile 2017, anche in vinile[1], ed è stato anticipato dal singolo Heartbreak City uscito il 10 marzo.

Altri progettiModifica

Lloyd lavorò in un progetto chiamato Atlantic Popes con Max Holler, concretizzato in un album da 13 tracce.

Gold ha realizzato due album da solista, So Long Celeste e United.

Nel 1996, Frank Merters ha iniziato un progetto intitolato Maestorm, poi abbandonato.

CoverModifica

Nella prima parte del 2006, il gruppo australiano Youth Group realizza una cover di Forever Young, pezzo che raggiunse il primo posto nelle classifiche australiane e diventò popolare nella serie TV The O.C.

FormazioneModifica

AttualeModifica

Ex componentiModifica

  • Frank Mertens (vero nome Frank Sorgatz)
  • Bernhard Lloyd (vero nome Bernhard Gößling)
  • Ricky Echolette (vero nome Wolfgang Neuhaus)
  • Martin Lister – tastiere

DiscografiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia degli Alphaville.

Album in studioModifica

Album dal vivoModifica

VideografiaModifica

NoteModifica

  1. ^ (ITEN) Alphaville – Strange Attractor, su Discogs. URL consultato l'8 dicembre 2018.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN147173644 · ISNI (EN0000 0001 1941 7496 · LCCN (ENn91056139 · GND (DE6058729-5 · BNF (FRcb139015760 (data) · NLA (EN35798855 · WorldCat Identities (ENn91-056139
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica