Alvis Leonides Major

Alvis Leonides
Alvis Leonides Major.JPG
Descrizione generale
CostruttoreRegno Unito Alvis
Tipomotore radiale
Numero di cilindri14
Schema impianto
Cilindrata18,32 L (1 118 cu in)
Alesaggio121,9 mm (4,80 in)
Corsa112,0 mm (4,41 in)
Combustione
Raffreddamentoad aria
CompressoreSingola velocità, singolo stadio
Uscita
Potenza860 hp (641 kW) a 457 m (1 500 ft)
Dimensioni
Lunghezza180,1 cm (70,9 in)
Diametro98,8 cm (38,9 in)
Rapporti di compressione
Rap. di compressione6,8:1
Peso
A vuoto544 kg (1 200 lb)
Note
dati relativi alla versione Leonides Major 702/1 tratti da Jane's all the World's Aircraft 1956–57[1]
voci di motori presenti su Wikipedia

L'Alvis Leonides Major era un motore aeronautico radiale 14 cilindri a doppia stella raffreddato ad aria prodotto dall'azienda britannica Alvis Car and Engineering Company Ltd negli anni cinquanta.

Sviluppato dal precedente radiale Alvis Leonides a 9 cilindri, fu utilizzato per motorizzare l'elicottero Westland Whirlwind e alcuni prototipi di velivoli di produzione britannica.

Storia del progettoModifica

Nel 1951 la Alvis iniziò lo sviluppo di un 14 cilindri radiale a doppia stella sviluppato dal precedente Alvis Leonides. Come nel motore precedente vennero sviluppate due serie, la Mk.702/1 destinata agli aerei ed accreditata di 875 hp (653 kW) e la Mk.751/1 destinata agli elicotteri, quest'ultima accreditata di 850 hp (634 kW), una potenza leggermente inferiore per l'assorbimento dovuto alla necessaria ventola di raffreddamento aggiuntiva posta davanti alle stelle dei cilindri.

L'unico Major prodotto in un numero rilevante è stato il Mk.755/1, dotato di compressore a bassa pressione e ventola, e montato obliquamente rispetto all'asse nei Westland Whirlwind Mk.5, 6, 7 e 8.

UtilizzatoriModifica

AereiModifica

ElicotteriModifica

NoteModifica

  1. ^ Bridgman 1956, pp. 417-419.

BibliografiaModifica

  • (EN) Leonard Bridgman (a cura di), Jane's all the World's Aircraft 1956–57, London, Jane's all the World's Aircraft Publishing Co. Ltd, 1956.
  • (EN) Bill Gunston, World Encyclopaedia of Aero Engines, Cambridge, England, Patrick Stephens Ltd, 1989, ISBN 1-85260-163-9.
  • (EN) Alec Lumsden, British Piston Aero-engines and their Aircraft, Shrewsbury, Airlife, 2003, ISBN 1-85310-294-6.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica