Alyn Smith

Alyn Smith
Official portrait of Alyn Smith MP crop 2.jpg

Portavoce dell'SNP per gli affari internazionali e l'Europa
In carica
Inizio mandato 7 gennaio 2020
Predecessore Stephen Gethins

Parlamentare del Regno Unito
In carica
Inizio mandato 12 dicembre 2019
Predecessore Stephen Kerr
Collegio Stirling

Europarlamentare
Durata mandato 20 luglio 2004 –
12 dicembre 2019
Predecessore Neil MacCormick
Successore Heather Anderson
Legislature VI, VII VIII, IX
Gruppo
parlamentare
Verdi/ALE
Circoscrizione Scozia
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Nazionale Scozzese
Università Università di Leeds
Università di Nottingham Trent
Professione Avvocato

Alyn Smith (Glasgow, 15 settembre 1973) è un politico britannico, europarlamentare per quattro legislature consecutive per il Partito Nazionale Scozzese, lascia la sua funzione al parlamento europeo per sedere nella Camera dei comuni dove è anche portavoce dal 7 gennaio 2020.

BiografiaModifica

Alyn Smith è cresciuto in Scozia e in Arabia Saudita. È tornato in Scozia nel 1986 e in seguito ha studiato giurisprudenza e diritto europeo presso l'Università di Leeds con un periodo presso l'Università di Heidelberg nell'ambito del Progetto Erasmus. In seguito ha continuato la sua formazione in giurisprudenza presso istituti come la Nottingham Law School, ha insegnato inglese in India, ha lavorato a Bruxelles e si è affermato come avvocato a Londra.

La sua militanza nel Partito Nazionale Scozzese lo ha portato a lavorare nel Parlamento scozzese. Ha corso alle elezioni del 2001 e del 2003 nella circoscrizione di West Edinburgh senza ottenere un seggio. È stato eletto per la prima volta alle elezioni europee nel 2004 ed è stato rieletto nel 2009 e 2014. Lavora per lo sviluppo agricolo e i diritti degli animali ed è uno dei parlamentari più giovani.

Alyn Smith è apertamente gay[1] - vive a Edimburgo con il suo compagno Jonathon.[2]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Gay SNP politician calls colleagues 'bigots', in Pink News, 1º agosto 2011. URL consultato il 2 giugno 2020.
  2. ^ (EN) Alyn Smith MEP: About Alyn, su alynsmith.eu. URL consultato il 2 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2014).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica