Apri il menu principale
Amanti e segreti
PaeseItalia
Anno2004-2005
Formatoserie TV
Generedrammatico
Stagioni2
Episodi10
Durata100 min
Lingua originaleitaliano
Crediti
RegiaGianni Lepre
SoggettoMarina Garrone, Dario Piana, Bianca Maria Vaglio
SceneggiaturaMarina Garroni, Alessandro Sermoneta, Elena Bucaccio
Interpreti e personaggi
ProduttoreSergio Silva Fiction per RAI Fiction
Prima visione
Dall'8 maggio 2004
Al17 maggio 2005
Rete televisivaRai Uno

Amanti e segreti è una serie televisiva del 2004 in sei puntate, prodotta da Rai Fiction. Nel 2005 è stata realizzata una nuova serie Amanti e segreti 2 in cui il ruolo di protagonista passa da Monica Guerritore a Maurizio Aiello.

Indice

TramaModifica

Prima serieModifica

Un giovane imprenditore dell'est, Max Leonardi (Cesare Bocci) viene ucciso mentre sta rientrando a casa con il regalo della figlia. Ma l'atroce omicidio di quest'ultimo sconvolge gli equilibri di un'agiata e rispettabile famiglia. La Procura e i Carabinieri incriminano la bella e altera moglie della vittima, Ambra Castelli (Monica Guerritore). Ambra è la colpevole perfetta: cocainomane, madre disattenta, schiacciata dai debiti e soprattutto, adultera. Per sua fortuna qualcuno crede ciecamente in lei: è Marta (Christiane Filangieri), sua sorella, giovanissimo avvocato che combatte strenuamente per provare la sua innocenza. Sarà lei, insieme al capitano dei carabinieri Emilio Parenti (Maurizio Aiello), a risolvere il clamoroso caso giudiziario di cui Ambra è protagonista. Mentre Ambra tenta di fuggire a Parigi il capitano Parenti riesce ad arrestarla e a mandarla in carcere.

Fiore (Benedetta Gargari), la figlia di Ambra e Max, dopo avere subito il trauma per avere assistito alla morte del padre, subisce anche l'assenza forzata della madre ed apprende che la madre è accusata di avere assoldato uno spacciatore per l'omicidio del marito Max Leonardi (in realtà è stato un russo a uccidere Max).

Per Ambra, in carcere, è un momento molto difficile e con un coccio di vetro trovato nel piazzale del carcere si taglia le vene, ma la sua compagna di cella Eva (Iaia Forte) la salva. Viene trasferita in ospedale dove le fanno una trasfusione e la salvano.

Ambra viene scarcerata e chiamerà Fiore a testimoniare.

Seconda serieModifica

Dopo il processo Fiore e Ambra partono.

Liliana Ungari (Claudia Coli), figlia del procuratore Ungari, parte per l'Africa, dove scopre una miniera abusiva di diamanti. La donna, nascondedosi una microcamera nel vestito, fa un reportage. Alla presentazione con gli amici di Kirnienko, Tanja Vassylliver (Barbara Mautino) la riconosce come la figlia del procuratore Ungari. Liliana fugge sconvolta e prende un aereo. Arrivata all'aeroporto, Liliana nasconde il video del reportage in un armadietto del personale di servizio, dopo di che, chiama il padre e gli dice che deve parlargli urgentemente. Il padre la invita a cena, arrivata davanti al cancello, parcheggia la macchina, e mentre sta entrando in casa, viene rapita e uccisa. Marta fa delle indagini sulla morte di Liliana, la sua migliore amica, e viene rapita, ma subito liberata quando scoprono che lei è la moglie del Capitano Parenti.

EpisodiModifica

Stagione Episodi Prima TV
Prima Stagione 6 2004
Seconda Stagione 4 2005
  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione