Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Amaranthaceae
A splendens.jpg
A_splendens
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Caryophyllales
Famiglia Amaranthaceae

Le Amaranthaceae sono una famiglia di piante a fiore che conta circa 160 generi, per un totale di più di 2400 specie. Molte di queste sono arbustive, fruticose o erbacee, poche specie formano anche alberi e altre sono rampicanti. Si tratta di una famiglia distribuita ovunque nel globo; sebbene molte delle sue specie siano concentrate nelle regioni a clima tropicale, molte sono diffuse anche nelle zone fredde e temperate.

Indice

Classificazione e distribuzioneModifica

Secondo il sistema di Classificazione APG II (2003), la famiglia fa parte dell'ordine delle Caryophyllales; con questa classificazione, nelle Amarantacee sono state fatte confluire anche le specie tradizionalmente classificate all'interno della famiglia delle Chenopodiaceae, che era considerata una famiglia a sé stante. Fra queste vi sono specie di interesse agrario quali la Beta vulgaris, Chenopodium, quinoa, Spinacia oleracea ed altre. Prima di incorporare le specie delle Chenopodiaceae, questa famiglia contava 75 generi e 900 specie. La principale differenza tra le Amaranthaceae e le Chenopodiaceae è che le seconde possiedono petali membranosi e stami spesso uniti tra loro a formare una struttura ad anello.

La maggior parte delle specie delle Amarantacee sono native dell'Africa e dell'America, anche se, come detto, nel complesso la famiglia è distribuita nel mondo intero. Alcune di queste specie sono considerate piante infestanti, sebbene alcune particolari specie vengano anche coltivate a scopi ornamentali o alimentari, specialmente le specie appartenenti ai generi Alternanthera, Amaranthus, Celosia ed Iresine. Altre specie notevoli sono l'Amaranthus e le specie del genere Salsola. Queste ultime, come molti altri appartenenti alla famiglia, sono alofite, crescono cioè in prevalenza in suoli ricchi di sale.

MorfologiaModifica

Nella maggior parte delle specie, le foglie sono semplici, opposte o alternate, ed in alcuni casi succulente.

I fiori possono essere sia singoli che raggruppati in infiorescenze di vario tipo, e nella maggior parte dei casi bisessuati, provvisti cioè sia di stami che di antere.

GeneriModifica

I 75 generi tradizionalmente classificati nella famiglia della Amarantacee sono:

A questi si aggiungono i generi della famiglia delle Chenopodiaceae, considerata, secondo i più moderni criteri, una sottofamiglia delle amarantacee:

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàGND: (DE4283276-7