Ambrogio Nava

architetto italiano
Ambrogio Nava ritratto da Francesco Hayez

Conte Ambrogio Nava (Milano, 13 febbraio 1791Milano, 27 agosto 1862[1]) è stato un architetto e pittore italiano, esponente del Neoclassicismo milanese.

BiografiaModifica

 
La Rotonda di Tregasio, iniziata da Cagnola e conclusa da Nava

Pittore paesaggista dilettante e mecenate dell'arte[2], fu presidente dell'Accademia di belle arti di Brera tra il 1850 e il 1854.[3]

Tra i suoi lavori architettonici si annoverano, tra le altre cose, il termine dei lavori di costruzione della Villa la Rotonda d'Inverigo e della Rotonda di Tregasio (1842)[4][3] (lasciate incompiute da Luigi Cagnola), il campanile della chiesa parrocchiale di Torrevilla (Monticello)[3], la parrocchia di Romanò Brianza[4] e, soprattutto, il restauro del tiburio del Duomo di Milano nel 1844-1845.[4] In seguito a quest'ultimo lavoro scrisse anche diverse relazioni e l'opera Memorie e documenti storici intorno all'origine, alle vicende e ai riti del Duomo di Milano (Milano 1854)..[5][6] Nel 1853 successe Pestagalli nella direzione delle nuove opere del Duomo[4][7]

Tra i suoi dipinti si ricordano Beltà, esposto a Brera nel 1831, e Allegoria funebre in memoria di Angiola Franzini Mazzoleni, conservato nella raccolta dell'Ospedale Maggiore di Milano.[2]

Sposò nel 1834 Francesca D'Adda (vedova di Luigi Cagnola, il quale lo iniziò all'arte e all'architettura).

Fu ritratto da Francesco Hayez[8]; questo dipinto, oggi conservato presso le Civiche Raccolte d'Arte di Busto Arsizio, generò diverse polemiche per il suo carattere filo-asburgico, e venne sfregiato nel 1852 dal patriota Carlo De Cristoforis.[8][3]

OnorificenzeModifica

  Cavaliere di I Classe dell'Ordine della Corona Ferrea (Impero austriaco)
  Cavaliere d'onore e devozione del Sovrano Militare Ospedaliero Ordine di Malta

NoteModifica

  1. ^ http://www.galleriarecta.it/autore/nava-ambrogio/
  2. ^ a b Nava Ambrogio, in Recta Galleria d'arte - Roma. URL consultato il 7 febbraio 2018.
  3. ^ a b c d THETIS Srl Grafica - Multimedia, Ambrogio Nava - DIPINTI E SCULTURE DEL SEC. XIX - Asta DA MERCANTE A Collezionista: CINQUANT'ANNI DI RICERCA PER UNA PRESTIGIOSA RACCOLTA - Pandolfini Casa d'Aste, su www.pandolfini.it. URL consultato il 7 febbraio 2018.
  4. ^ a b c d Nava Ambrogio, Enciclopedia Italiana 1934
  5. ^ Copia archiviata, su masperolibri.com. URL consultato il 4 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2017).
  6. ^ (EN) Nava, Ambrogio, conte, 1791-1862 | The Online Books Page, su onlinebooks.library.upenn.edu. URL consultato il 7 febbraio 2018.
  7. ^ Nava, Ambrogio nell'Enciclopedia Treccani, su www.treccani.it. URL consultato il 7 febbraio 2018.
  8. ^ a b Codex, Pavia (IT) - http://www.codexcoop.it, Ritratto del conte Ambrogio Nava, Hayez, Francesco – Opere e oggetti d'arte – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 6 febbraio 2018.

BibliografiaModifica

  • Carlo Riva, Ivano Sala, Rosy Sala e Piera Vimercati, Tregasio, una storia, Giussano, Grafiche Boffi, 1982.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN59464313 · ISNI (EN0000 0000 6138 0386 · LCCN (ENno2004084703 · GND (DE1055266844 · BAV ADV10992948 · WorldCat Identities (ENno2004-084703