Apri il menu principale

America's Cup 2007

Coordinate: 39°28′N 0°18.5′W / 39.466667°N 0.308333°W39.466667; -0.308333

32° America's Cup
Logo della competizione
Competizione America's Cup
Sport Sailing pictogram.svg Vela
Edizione XXXII
Date 25 aprile - 3 luglio 2007
Luogo Porto dell'America's Cup, Valencia, Spagna
Partecipanti Alinghi della Société Nautique de Genève (defender), Emirates Team New Zealand (challenger)
Sito web http://32nd.americascup.com
Risultati
Vincitore Alinghi
(2º titolo)
Statistiche
Gare 7
Cronologia della competizione
Left arrow.svg America's Cup 2003 America's Cup 2010 Right arrow.svg

L'America's Cup 2007 è stata la trentaduesima edizione dell'America's Cup. Si è svolta dal 23 giugno al 3 luglio nel mare di Valencia, Spagna.

Il sindacato svizzero di Alinghi, in qualità di defender, è stato sfidato dal team neozelandese Emirates Team New Zealand, in qualità di vincitore della Louis Vuitton Cup 2007, e ha vinto la sua seconda America's Cup consecutiva per 5 a 2, con la regata conclusiva vinta dall'imbarcazione di Ernesto Bertarelli sul filo di lana[1].

La competizioneModifica

Il luogo in cui si è svolta la competizione, Valencia, era stato annunciato il 27 novembre 2003: si è trattato della prima volta dall'istituzione del trofeo (risalente a oltre centocinquant'anni fa) che le regate si sono svolte in Europa.

Il 29 aprile 2005 - alla scadenza del termine entro cui era possibile presentarsi in qualità di challenger - undici squadre, in rappresentanza di nove diverse nazioni, avevano annunciato formalmente la loro sfida al defender.

Normalmente le acque nelle quali si svolge la sfida per l'assegnazione del trofeo sono quelle della nazione ospitante ovvero della squadra che ha vinto il trofeo nell'edizione precedente; dal momento però che il defender Alinghi rappresenta la Svizzera e che quest'ultima non ha sbocchi sul mare, è stata indetta un'asta (cui ha partecipato anche l'Italia con la candidatura di Napoli) al termine della quale è stata scelta la città di Valencia: ciò nonostante, le regate valide per l'assegnazione dei punti bonus per la Louis Vuitton Cup si sono svolte alternativamente a Malmö, in Svezia, a Marsiglia e a Trapani, oltre che presso la città spagnola.

Il 6 giugno 2007 il sindacato Emirates Team New Zealand, superando Luna Rossa Challenge nella finale della Louis Vuitton Cup, si era guadagnata il diritto di sfidare il defender per la trentaduesima America's Cup.

Louis Vuitton ActsModifica

Louis Vuitton
Acts
Città Vincitore
Atto 1 Marsiglia BMW Oracle Racing[Acts 1]
Atto 2 Valencia Emirates Team New Zealand [Acts 1]
Atto 3 Valencia Alinghi [Acts 1]
Atto 4 Valencia Alinghi
Atto 5 Valencia Luna Rossa Challenge
Atto 6 Malmö Alinghi
Atto 7 Malmö Alinghi
Atto 8 Trapani Alinghi
Atto 9 Trapani Alinghi
Atto 10 Valencia BMW Oracle Racing
Atto 11 Valencia Alinghi
Atto 12 Valencia Emirates Team New Zealand
Atto 13 Valencia Alinghi
 
Vista satellitare della baia di Valencia dove si sono svolte le regate

Al fine di stabilire quale tra gli undici challenger sfiderà Alinghi per la conquista del trofeo, sono state indette dapprima delle regate preliminari, dette Louis Vuitton Acts (Atti), a seguito delle quali si sarebbe svolta la Louis Vuitton Cup: il vincitore di quest'ultima sarebbe stato decretato lo sfidante. In tutto gli atti sono stati tredici, dei quali i primi tre non assegnavano punti (non a caso il termine delle iscrizioni è seguito prima dell'inizio del quarto act). I Louis Vuitton Acts si sono protratti dal 2004 fino a marzo 2007, definendo così una classifica generale utile per l'assegnazione dei punti bonus validi per la Louis Vuitton Cup 2007, che ha avuto luogo dal 16 aprile al 23 aprile 2007.

Agli acts ha partecipato anche Alinghi, cui ovviamente non spettava alcun punto bonus, il quale ha tuttavia avuto modo di dimostrare la sua superiorità, vincendone più di uno (tra cui il tredicesimo). La classifica generale, detta Louis Vuitton Ranking, ha visto prevalere Team New Zealand, che ha guadagnato così quattro punti bonus validi per la Louis Vuitton Cup.

Louis Vuitton RankingModifica

Team Yacht club Nazionalità Punti[2] Punti bonus
Emirates Team New Zealand Royal New Zealand Yacht Squadron   Nuova Zelanda 158 4
BMW Oracle Racing Golden Gate Yacht Club   Stati Uniti 147 3
Luna Rossa Challenge Yacht Club Italiano   Italia 145 3
Desafío Español 2007 Real Federación Española de Vela   Spagna 106 3
Mascalzone Latino - Capitalia Team Reale Yacht Club Canottieri Savoia   Italia 103 2
Victory Challenge Gamla Stans Yacht Sällskap   Svezia 83 2
Team Shosholoza Royal Cape Yacht Club   Sudafrica 73 2
Areva Challenge Cercle de la Voile de Paris   Francia 72 1
+39 Challenge Circolo Vela Gargnano   Italia 66 2
United Internet Team Germany Deutscher Challenger Yacht Club   Germania 42 1
China Team Qingdao International Yacht Club   Cina 18 1
  1. ^ a b c Regata non valida ai fini della compilazione del Louis Vuitton Ranking

Louis Vuitton CupModifica

 
Luna Rossa durante una delle regate dei Louis Vuitton Acts
 
+39 nel porto di Trapani durante uno dei Luis Vuitton Acts

La Louis Vuitton Cup prevede una formula di due match race (Round Robin 1 e Round Robin 2) tra ogni coppia di team sfidanti, a seguito dei quali i primi 4 classificati accedono alle semifinali ed a seguire la finale, da cui chi uscirà vincitore avrà diritto di sfidare il defender per la Coppa America. Per ogni regata dei due Round Robin il vincitore si aggiudica 2 punti, da sommare a quelli bonus già accumulati negli atti che hanno preceduto la Louis Vuitton Cup.

Round RobinModifica

Round Robin 1Modifica

Le regate previste per i giorni 16, 17, 18, 19, 21 e 23 di aprile sono state posticipate per insufficienza di vento. Per lo stesso motivo il 27 aprile sono state disputate unicamente le gare previste per il campo nord (campo Romeo). Al termine del Round Robin 1 la classifica è guidata dal team statunitense BMW Oracle Racing, imbattuto fino alla penultima regata, seguito da Luna Rossa Challenge, che ha registrato due sconfitte, e da Emirates Team New Zealand, un punto avanti a Desafío Español pur avendo entrambe incassato tre sole sconfitte (Team New Zealand gode infatti di un punto bonus in più in virtù dei Louis Vuitton Acts).

Flight 1 - 20 aprile 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  ITA 99 Mascalzone Latino - Capitalia Team   NZL 92 Emirates Team New Zealand   00:15
  ITA 85 +39 Challenge   FRA 93 Areva Challenge   01:09
  GER 89 United Internet Team Germany   USA 98 BMW Oracle Racing   02:00
  RSA 83 Team Shosholoza   SWE 96 Victory Challenge   00:46
  CHN 95 China Team   ITA 94 Luna Rossa Challenge   02:07
Riposa:   ESP 97 Desafío Español
Flight 2 - 20 aprile 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  ESP 97 Desafío Español   ITA 85 +39 Challenge   02:45
  ITA 99 Mascalzone Latino-Capitalia Team   FRA 93 Areva Challenge   01:41
  GER 89 United Internet Team Germany   RSA 83 Team Shosholoza   01:10
  CHN 95 China Team   USA 98 BMW Oracle Racing   01:09
  SWE 96 Victory Challenge   ITA 94 Luna Rossa Challenge   01:07
Riposa:   NZL 92 Emirates Team New Zealand
Flight 3 - 22 aprile 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  ITA 94 Luna Rossa Challenge   GER 89 United Internet Team Germany   00:50
  SWE 96 Victory Challenge   CHN 95 China Team   03:50
  USA 98 BMW Oracle Racing   RSA 83 Team Shosholoza   00:47
  FRA 93 Areva Challenge   ESP 97 Desafío Español   02:06
  NZL 92 Emirates Team New Zealand   ITA 85 +39 Challenge   02:41
Riposa:   ITA 99 Mascalzone Latino-Capitalia Team
Flight 4 - 24 aprile 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  GER 89 United Internet Team Germany   CHN 95 China Team   04:01
  RSA 83 Team Shosholoza   ITA 94 Luna Rossa Challenge   00:36
  SWE 96 Victory Challenge   USA 98 BMW Oracle Racing   01:18
  FRA 93 Areva Challenge   NZL 92 Emirates Team New Zealand   01:55
  ESP 97 Desafío Español   ITA 99 Mascalzone Latino-Capitalia Team   00:39
Riposa:   ITA 85 +39 Challenge
Flight 5 - 24 aprile 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  ITA 94 Luna Rossa Challenge   USA 98 BMW Oracle Racing   00:06
  CHN 95 China Team   RSA 83 Team Shosholoza   02:05
  SWE 96 Victory Challenge   GER 89 United Internet Team Germany   00:56
  NZL 92 Emirates Team New Zealand   ESP 97 Desafío Español   01:12
  ITA 85 + 39 Challange   ITA 99 Mascalzone Latino-Capitalia Team   01:12
Riposa:   FRA 93 Areva Challenge
Flight 6 - 25 aprile 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  CHN 95 China Team   ESP 97 Desafío Español   02:01
  RSA 83 Team Shosholoza   NZL 92 Emirates Team New Zealand   1:23
  FRA 93 Areva Challenge   ITA 94 Luna Rossa Challenge   00:33
  GER 89 United Internet Team Germany   ITA 99 Mascalzone Latino-Capitalia Team   00:24
  ITA 85 + 39 Challange   SWE 96 Victory Challenge   00:55
Riposa:   USA 98 BMW Oracle Racing
Flight 7 - 25 aprile 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  USA 98 BMW Oracle Racing   FRA 93 Areva Challenge   02:54
  ITA 94 Luna Rossa Challenge   ITA 85 + 39 Challange   01:22
  GER 89 United Internet Team Germany   NZL 92 Emirates Team New Zealand   01:03
  ITA 99 Mascalzone Latino-Capitalia Team   CHN 95 China Team   00:00
  ESP 97 Desafío Español   RSA 83 Team Shosholoza   00:57
Riposa:   SWE 96 Victory Challenge
Flight 8 - 26 aprile 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  ESP 97 Desafío Español   GER 89 United Internet Team Germany   00:52
  SWE 96 Victory Challenge   FRA 93 Areva Challenge   00:05
  CHN 95 China Team   NZL 92 Emirates Team New Zealand   00:00 [3]
  ITA 99 Mascalzone Latino-Capitalia Team   RSA 83 Team Shosholoza   01:56
  USA 98 BMW Oracle Racing   ITA 85 + 39 Challange   02:14
Riposa:   ITA 94 Luna Rossa Challenge
Flight 9 - 26 aprile 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  ESP 97 Desafío Español   SWE 96 Victory Challenge   00:35
  NZL 92 Emirates Team New Zealand   ITA 94 Luna Rossa Challenge   00:48
  FRA 93 Areva Challenge   CHN 95 China Team   00:00 [3]
  RSA 83 Team Shosholoza   ITA 85 + 39 Challange   00:26
  USA 98 BMW Oracle Racing   ITA 99 Mascalzone Latino-Capitalia Team   01:38
Riposa:   GER 89 United Internet Team Germany
Flight 10 - 27 e 28 aprile 2007[4]
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  FRA 93 Areva Challenge   GER 89 United Internet Team Germany   01:09
  ITA 85 + 39 Challange   CHN 95 China Team   00:00 [3]
  ITA 94 Luna Rossa Challenge   ITA 99 Mascalzone Latino-Capitalia Team   00:49
  NZL 92 Emirates Team New Zealand   SWE 96 Victory Challenge   01:42
  USA 98 BMW Oracle Racing   ESP 97 Desafío Español   01:00
Riposa:   RSA 83 Team Shosholoza
Flight 11 - 27 e 28 aprile 2007[4]
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  ITA 85 + 39 Challange   GER 89 United Internet Team Germany   00:57
  RSA 83 Team Shosholoza   FRA 93 Areva Challenge   00:00 [5]
  ITA 99 Mascalzone Latino-Capitalia Team   SWE 96 Victory Challenge   00:28
  ITA 94 Luna Rossa Challenge   ESP 97 Desafío Español   00:37
  NZL 92 Emirates Team New Zealand   USA 98 BMW Oracle Racing   00:38
Riposa:   CHN 95 China Team

Round Robin 2Modifica

 
BMW Oracle Racing in gara sul mare di Valencia

A causa dei ritardi causati dall'assenza di vento le settimane precedenti, l'inizio del Round Robin 2, che era previsto per il 23 aprile, è stato slittato al 29 aprile, senza quindi concedere giorni di pausa ai team regatanti. Al termine la classifica ha subito notevoli cambiamenti, con il primo posto di Team New Zealand e il quarto di Desafio Espanol e lo slittamento di Mascalzone Latino al sesto.

Flight 1 - 29 aprile 2007[6]
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  USA 98 BMW Oracle Racing   GER 89 United Internet Team Germany   3:17
  SWE 96 Victory Challenge   RSA 83 Team Shosholoza   1:11
  ITA 94 Luna Rossa Challenge   CHN 95 China Team   2:57
  NZL 92 Emirates Team New Zealand   ITA 99 Mascalzone Latino - Capitalia Team   00:25
  FRA 93 Areva Challenge   ITA 85 +39 Challenge   1:11
Riposa:   ESP 97 Desafío Español
Flight 2 - 30 aprile 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  ITA 85 +39 Challenge   ESP 97 Desafío Español   0:01
  FRA 93 Areva Challenge   ITA 99 Mascalzone Latino-Capitalia Team   2:06
  RSA 83 Team Shosholoza   GER 89 United Internet Team Germany   01:23
  USA 98 BMW Oracle Racing   CHN 95 China Team   3:15
  ITA 94 Luna Rossa Challenge   SWE 96 Victory Challenge   00:27
Riposa:   NZL 92 Emirates Team New Zealand
Flight 3 - 2 maggio 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  ESP 97 Desafío Español   FRA 93 Areva Challenge   00:30
  ITA 85 +39 Challenge   NZL 92 Emirates Team New Zealand   00:45
  GER 89 United Internet Team Germany   ITA 94 Luna Rossa Challenge   01:02
  CHN 95 China Team   SWE 96 Victory Challenge   11:49
  RSA 83 Team Shosholoza   USA 98 BMW Oracle Racing   00:45
Riposa:   ITA 99 Mascalzone Latino-Capitalia Team
Flight 4 - 2 maggio 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  ITA 99 Mascalzone Latino-Capitalia Team   ESP 97 Desafío Español [7] [7]
  ITA 94 Luna Rossa Challenge   RSA 83 Team Shosholoza   00:25
  CHN 95 China Team   GER 89 United Internet Team Germany   02:16
  SWE 96 Victory Challenge   USA 98 BMW Oracle Racing   00:14
  NZL 92 Emirates Team New Zealand   FRA 93 Areva Challenge   01:55
Riposa:   ITA 85 + 39 Challange
Flight 5 - 4 maggio 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  GER 89 United Internet Team Germany   SWE 96 Victory Challenge   01:18
  USA 98 BMW Oracle Racing   ITA 94 Luna Rossa Challenge   00:19
  ITA 99 Mascalzone Latino-Capitalia Team   ITA 85 + 39 Challange   02:07
  RSA 83 Team Shosholoza   CHN 95 China Team   02:01
  ESP 97 Desafío Español   NZL 92 Emirates Team New Zealand   00:43
Riposa:   FRA 93 Areva Challenge
Flight 6 - 4 maggio 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  ITA 94 Luna Rossa Challange   FRA 93 Areva Challenge   01:16
  ITA 99 Mascalzone Latino - Capitalia Team   GER 89 United Internet Team Germany   00:34
  SWE 96 Victory Challange   ITA 85 + 39 Challange   01:03
  ESP 97 Desafío Español 2007   CHN 95 China Team   03:45
  NZL 92 Emirates Team New Zealand   RSA 83 Team Shosholoza   00:29
Riposa:   USA 98 BMW Oracle Racing
Flight 7 - 5 maggio 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  ITA 94 China Team   FRA 93 Mascalzone Latino - Capitalia Team   02:22
  RSA 83 Team Shosholoza   ESP 97 Desafío Español 2007   00:47
  NZL 92 Emirates Team New Zealand   GER 89 United Internet Team Germany   02:07
  FRA 93 AREVA Challenge   USA 98 BMW ORACLE Racing   01:28
 ITA 85 +39 Challenge   ITA 94 Luna Rossa Challange   01:04
Riposa:   SWE 96 Victory Challange
Flight 4 - 5 maggio 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  ITA 99 Mascalzone Latino - Capitalia Team   ESP 97 Desafío Español 2007   00:35
Flight 8 - 6 maggio 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  GER 89 United Internet Team Germany   ESP 97 Desafío Español 2007   01:08
  RSA 83 Team Shosholoza   ITA 99 Mascalzone Latino - Capitalia Team   00:06
  NZL 92 Emirates Team New Zealand   CHN 95 China Team   03:02
  FRA 93 AREVA Challenge   SWE 96 Victory Challange   00:35
 ITA 85 +39 Challenge   USA 98 BMW Oracle Racing   00:53
Riposa:   ITA 94 Luna Rossa Challange
Flight 9 - 7 maggio 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  ITA 85 +39 Challenge   RSA 83 Team Shosholoza   00:50
  CHN 95 China Team   FRA 93 AREVA Challange   03:03
  ITA 99 Mascalzone Latino - Capitalia Team   USA 98 BMW ORACLE Racing   00:57
  SWE 96 Victory Challange   ESP 97 Desafío Español 2007   00:07
  ITA 94 Luna Rossa Challenge   NZL 92 Emirates Team New Zealand   00:36
Riposa:   GER 89 United Internet Team Germany
Flight 10 - 8 maggio 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  CHN 95 China Team   ITA 85 +39 Challenge   01:57
  GER 89 United Internet Team Germany   FRA 93 AREVA Challange   00:35
  ITA 99 Mascalzone Latino - Capitalia Team   ITA 94 Luna Rossa Challenge   00:07
  SWE 96 Victory Challange   NZL 92 Emirates Team New Zealand   00:34
  ESP 97 Desafío Español 2007   USA 98 BMW ORACLE Racing   00:55
Riposa:   RSA 83 Team Shosholoza
Flight 11 - 9 maggio 2007
Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
  SWE 96 Victory Challange   ITA 99 Mascalzone Latino - Capitalia Team   00:38
  ESP 97 Desafío Español 2007   ITA 94 Luna Rossa Challange   01:54
  USA 98 BMW ORACLE Racing   NZL 92 Emirates Team New Zealand   01:34
  GER 89 United Internet Team Germany   ITA 85 +39 Challenge   00:30
  FRA 93 AREVA Challenge   RSA 83 Team Shosholoza   00:14
Riposa:   CHN 95 China Team

Classifica dopo i Round Robin 1 e 2Modifica

Posizione Team Races Vittorie Punti
bonus
Round
Robin 1
Round
Robin 2
Totale
1   Emirates Team New Zealand 20 17 4 14 20 38
2   BMW Oracle Racing 20 17 3 18 16 37
3   Luna Rossa Challenge 20 16 3 16 16 35
4   Desafío Español 2007 20 13 3 14 12 29
5   Victory Challenge 20 12 2 12 12 26
6   Mascalzone Latino - Capitalia Team 20 10 2 12 8 22
7   Team Shosholoza 20 9 2 10 8 20
8   Areva Challenge 20 8 1 8 8 17
9   +39 Challenge 20 5 2 4 6 12
10   United Internet Team Germany 20 2 1 2 2 5
11   China Team 20 1 1 0 2 3

SemifinaliModifica

I migliori quattro challenger alla fine dei due Round Robin avanzano alle semifinali. Il primo in classifica sceglie contro chi degli altri tre disputare le semifinali; Emirates Team New Zealand giunto primo ha scelto gli spagnoli di Desafìo e quindi Luna Rossa gareggerà in semifinale contro BMW Oracle Racing. Le semifinali della Luis Vuitton Cup 2007 si sono disputate dal 14 al 25 maggio sempre nel mare di Valencia.

Le sfide sono state fra Emirates Team New Zealend contro Desafío Español 2007 e Luna Rossa Challenge contro gli statunitensi di BMW Oracle Racing. Al meglio delle nove regate, il primo challenger a guadagnare cinque punti avanza alla finale della Louis Vuitton Cup; ad ogni vittoria viene assegnato un punto. Hanno prevalso, rispettivamente, neozelandesi e italiani, che si incontreranno dunque in finale.

Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
Regata 1 - 14 maggio 2007
  USA 98 BMW Oracle Racing   ITA 94 Luna Rossa Challenge   02:19
  ESP 97 Desafío Español 2007   NZL 92 Emirates Team New Zealand   00:43
Regata 2 - 15 maggio 2007
  NZL 92 Emirates Team New Zealand   ESP 97 Desafío Español 2007   00:40
  ITA 94 Luna Rossa Challenge   USA 98 BMW Oracle Racing   00:13
Regata 3 - 16 maggio 2007
  ESP 97 Desafío Español 2007   NZL 92 Emirates Team New Zealand   01:14
  USA 98 BMW Oracle Racing   ITA 94 Luna Rossa Challenge   00:31
Regata 4 - 18 maggio 2007
  ITA 94 Luna Rossa Challenge   USA 98 BMW Oracle Racing   00:23
  NZL 92 Emirates Team New Zealand   ESP 97 Desafío Español 2007   00:42
Regata 5 - 19 maggio 2007
  USA 98 BMW Oracle Racing   ITA 94 Luna Rossa Challenge   1:57
  ESP 97 Desafío Español 2007   NZL 92 Emirates Team New Zealand   1:49
Regata 6 - 20 maggio 2007
  NZL 92 Emirates Team New Zealand   ESP 97 Desafío Español 2007   00:15
  ITA 94 Luna Rossa Challenge   USA 98 BMW Oracle Racing   00:33
Regata 7 - 23 maggio 2007
  ESP 97 Desafío Español 2007   NZL 92 Emirates Team New Zealand   01:18
Team Regata 1 Regata 2 Regata 3 Regata 4 Regata 5 Regata 6 Regata 7 Totale
  Emirates Team New Zealand
1
1
0
1
1
0
1
5
  Desafío Español 2007
0
0
1
0
0
1
0
2
Team Regata 1 Regata 2 Regata 3 Regata 4 Regata 5 Regata 6 Totale
  BMW Oracle Racing
0
1
0
0
0
0
1
  Luna Rossa Challenge
1
0
1
1
1
1
5


FinaliModifica

Le finali della Luis Vuitton Cup 2007 si sono disputate dal 1 al 12 giugno nel mare di Valencia. La sfida tra Luna Rossa Challenge e Emirates Team New Zealand, che era al meglio delle nove regate, è stata vinta dai neozelandesi per 5-0. Team New Zealand, avendo vinto la Louis Vuitton Cup 2007, accede alla XXXII America's Cup, in cui sfiderà Alinghi.

Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Distacco
Regata 1 - 1º giugno 2007
  NZL 92 Emirates Team New Zealand   ITA 94 Luna Rossa Challenge   00:08
Regata 2 - 2 giugno 2007
  ITA 94 Luna Rossa Challenge   NZL 92 Emirates Team New Zealand   00:40
Regata 3 - 3 giugno 2007
  NZL 92 Emirates Team New Zealand   ITA 94 Luna Rossa Challenge   01:38
Regata 4 - 5 giugno 2007
  ITA 94 Luna Rossa Challenge   NZL 92 Emirates Team New Zealand   00:52
Regata 5 - 6 giugno 2007
  NZL 92 Emirates Team New Zealand   ITA 94 Luna Rossa Challenge   00:22
Regata 1 Regata 2 Regata 3 Regata 4 Regata 5
Team 01.06 02.06 03.06 05.06 06.06 Totale
  Emirates Team New Zealand
1
1
1
1
1
5
  Luna Rossa Challenge
0
0
0
0
0
0

XXXII America's CupModifica

La trentaduesima edizione della Coppa America si è svolta a partire dal 23 giugno e ha visto scontrarsi il defender Alinghi e il challenger, uscito vincitore dalla Louis Vuitton Cup 2007, Team Emirates New Zealand. La vittoria della Coppa delle 100 ghinee spetta nuovamente all'imbarcazione svizzera, che si è imposta per 5 regate a 2. L'ultimo incontro si è deciso il 3 luglio 2007, con Alinghi che taglia il traguardo con appena 1" su New Zealand (che ha dovuto anche scontare una penalità).

Le regateModifica

 
SUI 100 e NZL 92

La prima regata è partita regolarmente alle 15:00:00, con un vento stabile a 12 nodi e un mare agitato. Alinghi, dopo essere partita in leggerissimo ritardo, è rimasta in testa per tutta la gara, terminata alle 16:26:49. La prima regata ha permesso di farsi un'idea sulle prestazioni delle due barche, che sono molto simili.

La seconda regata è partita regolarmente alle 15:00:00, con un vento di 10 nodi; dopo una partenza aggressiva di New Zealand, Alinghi ha preso la testa della regata, ma a poco più di meta gara ha subito un "sorpasso" da parte di New Zealand a causa di un errore strategico. La gara è terminata alle 16:31:44.

La terza regata è partita dopo diversi rinvii, a causa del vento irregolare, 17:10:00. La gara è stata caratterizzata da vento irregolare e mare mosso, ciò ha portato New Zealand ad avere oltre 300 metri di vantaggio, recuperato da Alinghi tra la prima e la terza boa, dove Alinghi è passata in leggero vantaggio, ma vi è stato un ulteriore capovolgimento nell'ultima tratta. La gara è terminata alle 18:53:32.

La quarta regata è partita regolarmente alle 15:00:00, con mare mosso. Alinghi ha gestito in testa tutta la gara che si è conclusa alle 16:38:52. A fine regata il comitato ha chiesto di far scendere la randa senza l'intervento di un uomo in testa all'albero. New Zealand ha effettuato direttamente la manovra mentre Alinghi ha fissato la vela per controllarne la discesa ed evitare eventuali danni alla stessa. Questa manovra ha dato la possibilità a New Zealand di effettuare una protesta. La giuria si è riunita il 28 giugno (giornata di riposo) e ha respinto il reclamo, i dettagli della decisione sono stati resi noti il giorno seguente[8]. Sempre il 29 giugno, prima della quinta regata, Alinghi ha effettuato la manovra "incriminata" per dimostrare il buon funzionamento del sistema di distacco rapido.

La quinta regata è partita regolarmente alle 15:00:00, è stata caratterizzata da un vento superiore ai 14 nodi. New Zealand ha effettuato un'ottima partenza e prima tratta di bolina. Probabilmente al momento di issare lo spinnaker su Team New Zealand, quest'ultimo si è danneggiato. La manovra di sostituzione è stata catastrofica: mentre il secondo spinnaker era in preparazione, il primo danneggiato è "esploso" e il secondo si è messo a sventolare in testa all'albero. New Zealand ha dovuto issare un terzo spinnaker, recuperare i pezzi del primo ed abbandonare il secondo in mare tagliando la drizza che lo tratteneva. Alinghi nel frattempo ne ha approfittato per passare in testa guadagnando 38 secondi in un solo lato di poppa. Nelle ultime due tratte Alinghi ha controllato efficientemente l'avversario. La gara è terminata alle 16:22:26.

La sesta regata, partita regolarmente alle 15:00:00, è stata caratterizzata da un vento piuttosto instabile in direzione e calante in forza. Alinghi ha gestito bene la fase di partenza mantenendo la destra. Durante la prima bolina il vento è girato verso sinistra permettendo a New Zealand di passare in testa alla prima boa. Durante la prima poppa la situazione è restata stabile, ma nella seconda bolina, sfruttando ottimamente il vento e con alcune virate, Alinghi ha passato Team New Zealand. Nell'ultima tratta, di poppa, New Zealand ha cercato di attaccare avvicinandosi pericolosamente ed il vento è calato, ma Alinghi ha mantenuto la posizione vincendo così la sesta regata. La gara è terminata alle 16:40:12.

 
SUI 100 e NZL 92

La settima regata prevista per il 1º luglio è stata annullata e rinviata a causa del vento debole ed instabile. La regata si è quindi svolta il 3 luglio, è partita regolarmente alle 15:00:00, con vento attorno ai 15 nodi. Dopo una partenza di leggermente migliore, nella prima tratta di bolina New Zealand ha guidato la regata, ma alla boa, grazie a un attacco molto deciso, Alinghi è riuscita a passare in testa. Nella seconda tratta Alinghi ha condotto la regata. Alla porta New Zealand è riuscita a superare Alinghi grazie a una miglior scelta di spinnaker. La seconda bolina è stata molto simile alla prima con Alinghi costretta ad inseguire, alla terza boa un attacco di New Zealand e una contro difesa di Alinghi ha portato Alinghi in testa e provocato una penalità ai danni di New Zealand. Nell'ultima tratta poppa Alinghi ha condotto con un vantaggio di circa 100 metri, ma a pochi metri dall'arrivo vi è stato un calo repentino del vento che ha causato un problema al tangone di Alinghi e ha costretto i due team ad ammainare lo spinnaker; New Zealand è riuscita a recuperare e ad avvantaggiarsi leggermente, ma per scontare la penalità ha dovuto rallentare troppo e Alinghi grazie a una maggiore velocità è riuscita a tagliare il traguardo con un solo secondo di vantaggio. La regata è terminata alle 16:24:54.

RisultatiModifica

Imbarcazione azzurra   Imbarcazione gialla   Partenza 1a Boa
di bolina
Cancello
di poppa
2a Boa
di bolina
Fine
Regata 1 - 23 giugno 2007
  SUI 100 Alinghi   NZL 92 Emirates Team New Zealand  
00:01
 
00:13
 
00:20
 
00:14
 
00:35
Regata 2 - 24 giugno 2007
  NZL 92 Emirates Team New Zealand   SUI 100 Alinghi  
00:03
 
00:19
 
00:13
 
00:15
 
00:28
Regata 3 - 26 giugno 2007
  SUI 100 Alinghi   NZL 92 Emirates Team New Zealand  
00:08
 
01:23
 
01:02
 
00:15
 
00:25
Regata 4 - 27 giugno 2007 [9]
  NZL 92 Emirates Team New Zealand   SUI 100 Alinghi  
00:01
 
00:20
 
00:34
 
00:25
 
00:30
Regata 5 - 29 giugno 2007
  SUI 100 Alinghi   NZL 92 Emirates Team New Zealand  
00:05
 
00:12
 
00:26
 
00:24
 
00:19
Regata 6 - 30 giugno 2007
  NZL 92 Emirates Team New Zealand   SUI 100 Alinghi   
  
00:00
 
00:14
 
00:11
 
00:16
 
00:28
Regata 7 - 3 luglio 2007[10]
  SUI 100 Alinghi   NZL 92 Emirates Team New Zealand   
  
00:00
 
00:07
 
00:14
 
00:12
 
00:01
Regata 1 Regata 2 Regata 3 Regata 4 Regata 5 Regata 6 Regata 7
Team 23.06 24.06 26.06 27.06[9] 29.06 30.06 03.07[10] Totale
  Alinghi
1
0
0
1
1
1
1
5
  Emirates Team New Zealand
0
1
1
0
0
0
0
2

NoteModifica

  1. ^ Fonte: Rainews24
  2. ^ America's cup.com Louis Vuitton Ranking
  3. ^ a b c China Team non è partita, per problemi tecnici.
  4. ^ a b Le ultime tre gare dei Flight 10 e 11 sono state disputate sabato 28 aprile anziché venerdi 27 aprile per mancanza di vento sul campo di regata sud (campo Juliet).
  5. ^ Areva, pur avendo tagliato per prima il traguardo, risulta non arrivata dato che gli umpire hanno giudicato non eseguito il giro su se stessa assegnatole per una penalità.
  6. ^ Le ultime due regate sono state disputate il 30 aprile per vento troppo debole
  7. ^ a b I giudici hanno accolto la contestazione del team spagnolo sull'irregolarità circa l'uso dei paterazzi da parte del team Mascalzone Latino. La regata è stata disputata nuovamente il 5 maggio 2007 con la vittoria di Desafío Español.
  8. ^ Copia archiviata (PDF), su jury.americascup.com. URL consultato il 29 luglio 2007 (archiviato dall'url originale il 29 settembre 2007).
  9. ^ a b A fine regata il comitato ha chiesto di far scendere la randa senza l'intervento di un uomo in testa all'albero. Emirates Team New Zealand ha effettuato direttamente la manovra mentre Alinghi ha fissato la vela per controllarne la discesa ed evitare eventuali danni alla stessa. Questa manovra ha dato la possibilità a Team New Zealand di effettuare una protesta. La giuria si è riunita il 28 giugno 2007 (giornata di riposo) e ha rigettato la protesta, i dettagli della decisione sono stati resi noti il 29 giugno ( Copia archiviata (PDF), su jury.americascup.com. URL consultato il 29 luglio 2007 (archiviato dall'url originale il 29 settembre 2007).) senza apportare informazioni di rilievo. Sempre il 29 giugno, prima della quinta regata, Alinghi ha effettuato la manovra "incriminata" per dimostrare il buon funzionamento del sistema di distacco rapido.
  10. ^ a b La settima regata prevista per il 1º luglio è stata annullata e rinviata al 3 luglio a causa del vento debole ed instabile.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica