Apri il menu principale

Amleto (film 1990)

film del 1990 diretto da Franco Zeffirelli

TramaModifica

Amleto, principe di Danimarca, sa che suo padre è stato ucciso a tradimento dal fratello che ne ha usurpato il trono e sposato la moglie. Ora Gertrude, la madre di Amleto, siede sul trono a fianco di Claudio, l'assassino di suo marito, e il giovane principe medita la vendetta; per compiere il suo piano non esita a sacrificare l'amore che la giovane Ofelia prova per lui. Il principe si fa credere pazzo e la giovane donna ne soffre fino a morirne. La tragedia intanto incombe sul trono degli usurpatori e viene scatenata nel momento in cui degli attori girovaghi arrivano a palazzo: Amleto fa loro mettere in scena un dramma che ricalca la sua vicenda familiare. La vendetta sarà inesorabile, come una tempesta, e porterà tutti nella tomba, vendicatore compreso.

ProduzioneModifica

Prodotto dalle società Canal+, Carolco Pictures, Icon Entertainment International, Marquis, Nelson Entertainment, Sovereign Pictures e Warner Bros. Pictures.

Il film venne girato in varie località della Scozia (fra cui Aberdeenshire, Blackness Castle, Blackness e Falkirk), nel castello di Dover, altri luoghi dell'Inghilterra e Thionville, Francia. Le riprese durarono dal 23 aprile al 14 giugno 1990.

RiconoscimentiModifica

DistribuzioneModifica

Data di uscitaModifica

Il film venne distribuito in varie nazioni, fra cui:[1]

AccoglienzaModifica

IncassiModifica

Il film ha incassato un totale di 20.710.451 dollari negli USA,[2]

CriticaModifica

Spiazza inizialmente con impeto[3] lo spettatore che lentamente si abitua alla narrazione atipica del dramma,[4] veloce come se si stesse viaggiando su un'«autostrada a tre corsie»[5] grazie anche alla buona recitazione dei vari interpreti che si cimentano in tutte le sfaccettature dei personaggi interpretati,[6] anche con i vari tagli inevitabili alla trama[7]

Doppiaggio italianoModifica

La direzione del doppiaggio è stata eseguita da Pino Colizzi e i dialoghi sono stati adattati da Masolino D'Amico. Giancarlo Giannini (voluto da Zeffirelli mentre Colizzi avrebbe scelto la sua voce abituale Claudio Sorrentino) e Sonia Scotti (doppiatori di Mel Gibson e Glenn Close nel film) avevano gia doppiato gli stessi personaggi nell'ultima puntata della seconda stagione della serie tv BBC Television Shakespeare, dedicata proprio alla tragedia; ma Amleto a quell'epoca era interpretato da Derek Jacobi mentre Gertrude era interpretata da Claire Bloom. Un'altra coincidenza è che Giannini aveva già doppiato altri due film dello stesso Zeffirelli, Romeo e Giulietta e Fratello sole, sorella luna, rispettivamente gli attori Leonard Whiting (Romeo) e Graham Faulkner (San Francesco).

NoteModifica

  1. ^ Info sulle date di uscita
  2. ^ Amleto: Incassi Usa, su Box Office Mojo. URL consultato il 23 novembre 2010.
  3. ^ Gian Luigi Rondi, Il Tempo
  4. ^ Alfio Cantelli, Il Giornale
  5. ^ Morando Morandini, Il Morandini 2010, Laura Morandini, Mauro Tassi, Zanichelli, 2010, p. 68, ISBN 978-88-08-30176-5.
  6. ^ Giovanni Grazzini, Il Messaggero
  7. ^ Tullio Kezich, Il Corriere della Sera.

BibliografiaModifica

  • Morando Morandini, Il Morandini 2010, Laura Morandini, Mauro Tassi, Zanichelli, 2010, ISBN 978-88-08-30176-5.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN198561701 · LCCN (ENnr2003017725 · GND (DE4763735-3 · BNF (FRcb164612221 (data) · WorldCat Identities (ENnr2003-017725
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema