Amleto Novelli

attore italiano

Amleto Novelli (Bologna, 18 ottobre 1885Torino, 16 aprile 1924) è stato un attore italiano del cinema muto, uno dei divi più dotati e più popolari[1].

Amleto Novelli in una foto del 1920.

BiografiaModifica

Nato a Bologna da Vincenzo e da Anna Pasqui dopo essersi trasferito con la famiglia a Roma, rimasto orfano appena adolescente, visse con due sorelle. Appassionato di recitazione, mentre lavorava come impiegato in uffici statali, da poco superati i 20 anni frequentò diverse compagnie filodrammatiche, facendosi apprezzare per serietà professionale e versatilità[2]. Debutta al teatro nel 1906 come attore. Nel 1909 viene scritturato dalla Cines la più grande casa di produzione cinematografica italiana di allora. La moglie era l'attrice Adalgisa Orlandini. Interprete di più di cento film, muore a Torino durante la lavorazione del film di Mario Camerini La casa dei pulcini. Il film Marco Visconti per la regia di Aldo De Benedetti uscirà postumo nel 1925. È sepolto a Roma presso il Cimitero del Verano.

Filmografia parzialeModifica

Film interpretatiModifica

Documentari sull'epoca del muto nei quali compare Amleto NovelliModifica

NoteModifica

  1. ^ Amleto Novelli, in le muse, VIII, Novara, De Agostini, 1967, p. 326.
  2. ^ NOVELLI, Amleto in "Dizionario Biografico", su www.treccani.it. URL consultato il 10 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2020).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN90302088 · ISNI (EN0000 0003 5553 9620 · SBN IT\ICCU\RAVV\092810 · LCCN (ENn87914232 · BNF (FRcb16746875k (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n87914232