Apri il menu principale

Le Ancelle Francescane del Buon Pastore sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio.[1]

Cenni storiciModifica

La congregazione fu fondata nel 1938 a Ponte Piccolo di Catanzaro da Angela Rosa Napoli con l'aiuto del cappuccino Bonaventura Romani.[2]

Il fine principale dell'istituto era la cura e l'istruzione della gioventù pericolante, dimessa da istituti di rieducazione. La comunità fu eretta in congregazione religiosa dal cardinale Clemente Micara il 18 luglio 1961.[2]

Attività e diffusioneModifica

Le religiose si dedicano all'educazione della gioventù e all'assistenza ad anziani e ammalati.[2]

Oltre che in Italia, le suore sono presenti in Asia (Filippine, India, Corea del Sud) e nelle Americhe (Brasile, Colombia);[3] la sede generalizia è a Roma.[1]

Alla fine del 2011 la congregazione contava 186 religiose in 37 case.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2013, p. 1540.
  2. ^ a b c Mariano d'Alatri, DIP, vol. I (1974), col. 562.
  3. ^ Sfida dell'Oggi, su villadueleoni.it. URL consultato il 30 giugno 2015.

BibliografiaModifica

  • Annuario pontificio per l'anno 2013, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2013. ISBN 978-88-209-9070-1.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.
  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo