Ancellotta

Ancellotta
Dettagli
SinonimiLancellotta
Paese di origineItalia Italia
Colorenero
Italia Italia
Regioni di coltivazioneEmilia Romagna
Lombardia
Toscana
Marche
Lazio
Sicilia
Sardegna
Campania
Provincia di Venezia
Provincia di Udine
Provincia di Pordenone
DOCColli di Faenza rosso
Reggiano
Ampelografia
Caratteristiche della foglia{{{foglia}}}
Caratteristiche del grappolo{{{grappolo}}}
Caratteristiche dell'acino{{{acino}}}
Degustazione
Caratteristiche del vino in purezza{{{vino}}}
http://catalogoviti.politicheagricole.it/result.php?codice=012

L'Ancellotta (talvolta riportato come Ancelotta o Lancellotta) è un vitigno a bacca nera. Diffuso in Emilia, molto ricco di pigmenti coloranti. La sua foglia è di grandezza media, pentalobata e con lobi molto marcati. La pagina superiore è di colore verde chiaro e opaca mentre quella inferiore presenta una colorazione verde oliva e pubescente. Le foglie presentano inoltre una dentatura grossolana e irregolare ed un seno peziolare ad U molto aperto.

Il grappolo è di media grandezza, tra i 15-20 cm di lunghezza, ed è caratterizzato da una forma piramidale. L'acino è piccolo, sferoidale e regolare con buccia di colore blu - nero di medio spessore e consistente.[1]

Origine storicaModifica

Poco si sa a proposito della sua origine. Si pensa che debba il suo nome alla famiglia scopritrice, Lancellotti o Lancellotto. Viene anche chiamata Ancellotta di Massenzatico, dal nome della località di provenienza.[1]

ColtivazioneModifica

Tutta la provincia di Reggio Emilia soprattutto nelle zone limitrofe al capoluogo, ma è stato esportato con successo anche in Brasile nello stato del Rio Grande do Sul.

Caratteristiche agronomicheModifica

  • Vigore: medio.
  • Produttività: abbondante e costante.
  • Maturazione: media.

Attitudine enologicaModifica

Il vino prodotto presenta una media alcolicità, una bassa acidità e un abbondante quantità di pigmenti e di zuccheri. Per tali caratteristiche è adatto per il taglio.

NoteModifica

  1. ^ a b I. Cosmo, M. Polsinelli, Scheda ampelografica del vitigno Ancellotta (PDF), su italiadelvino.com. URL consultato il 26 aprile 2013.