Apri il menu principale
Anchinoe
Nome orig.Ἀγχινόη
Specienaiade
Sessofemmina

Anchinoe (in greco antico: Ἀγχινόη) è un personaggio della mitologia greca ed una naiade figlia del dio potamoe Nilo.

Indice

MitologiaModifica

Anchinoe si innamorò di Belo, fratello gemello di Agenore e figlio di Libia e del il dio dei mari Posidone. Dalla loro unione nacquero i gemelli Egitto (padre di cinquanta figli detti Egittidi) e Danao, colui che ebbe le cinquanta figlie conosciute come Danaidi[1].

Anchinoe fu madre anche di Cefeo e Fineo, colui che contrastò le nozze di Perseo con Andromeda, la figlia di Cefeo.

NoteModifica

  1. ^ Apollodoro, Biblioteca, II, 1, 4

BibliografiaModifica

FontiModifica

ModernaModifica

Voci correlateModifica

  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca