André Lange

bobbista tedesco
André Lange
2017-11-24 Luge Nationscup Women Winterberg by Sandro Halank–007.jpg
André Lange a Winterberg nel 2017 in qualità di capo allenatore della nazionale sudcoreana di slittino
Nazionalità Germania Germania
Altezza 188 cm
Peso 100 kg
Bob Bobsleigh pictogram.svg
Ruolo Pilota
Squadra BSR Oberhof
Termine carriera 2010
Carriera
Carriera da allenatore
2017–2018Corea del Sud Corea del SudNazionale di slittino
2018–Cina CinaNazionale di bob
Palmarès
Olimpiadi 4 1 0
Mondiali 8 4 2
Europei 8 7 4
Mondiali juniores 5 3 0
Campionati tedeschi[1] 2 1[1] 3[1]
Coppa del Mondo - bob a due 1 trofeo
Coppa del Mondo - bob a quattro 4 trofei
Coppa del Mondo - combinata 4 trofei
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 1º dicembre 2012

André Lange (Ilmenau, 28 giugno 1973) è un ex bobbista tedesco, attuale capo allenatore della nazionale di bob cinese.

Ha vinto un totale di quattro medaglie d'oro alle Olimpiadi (record condiviso con il suo frenatore Kevin Kuske), tra cui la "doppietta" bob a due/bob a quattro ottenuta a Torino 2006, un'impresa riuscita soltanto ad altri cinque piloti nella storia dei giochi: l'italiano Eugenio Monti, il tedesco occidentale Andreas Ostler, i tedeschi orientali Meinhard Nehmer e Wolfgang Hoppe e il connazionale Francesco Friedrich; si aggiungono l'oro ottenuto nel bob a quattro a Salt Lake City 2002 e quello vinto nel bob a due a Vancouver 2010. Oltre ai successi olimpici, Lange annovera nel suo palmarès anche otto titoli mondiali, altrettanti europei, nove trofei di Coppa del Mondo e 44 vittorie di tappa nel massimo circuito mondiale, numeri che lo rendono uno tra gli atleti più vittoriosi di sempre in questo sport.

BiografiaModifica

Iniziò a praticare lo slittino all'età di 8 anni.

Le categorie giovaniliModifica

Si dedica al bob dal 1993 e si distingue nelle categorie giovanili vincendo ben cinque medaglie d'oro ai mondiali juniores, primeggiando in entrambe le specialità sia ad Altenberg 1997 che a Cortina d'Ampezzo 1998 e vincendo la gara di bob a quattro ad Altenberg 1999. Ha vinto anche altri due argenti nel bob a quattro e uno nel bob a due.

Coppa del MondoModifica

Debutta in Coppa del Mondo nella stagione 1998/99, esordendo il 14 novembre 1998 a Calgary nel bob a quattro, occasione in cui ottenne anche il suo primo podio nonché la sua prima vittoria, con i frenatori Christoph Heyder, Enrico Kühn e Lars Behrendt. Nel corso della sua carriera Lange riuscirà a salire sul gradino più alto del podio per altre 52 volte sino alla stagione 2009/10, annata in cui colse la sua ultima vittoria, il 25 gennaio 2010 ad Igls.

Ha conquistato un trofeo finale nel bob a due (2007/08), quattro nel bob a quattro (2000/01, 2002/03, 2003/04 e 2007/08) e altrettanti nella combinata maschile (2000/01, 2002/03, 2003/04 e 2007/08), per un totale di nove allori che lo piazzano al secondo posto di sempre alle spalle del campione canadese Pierre Lueders (11 trofei).

Giochi OlimpiciModifica

 
André Lange con al collo la medaglia d'oro olimpica vinta nel bob a quattro a Salt Lake City 2002
 
Lange (a destra) con Kevin Kuske, oro olimpico nel bob a due a Vancouver 2010

Ha partecipato a tre edizioni dei Giochi olimpici invernali vincendo cinque medaglie d'oro e una d'argento: a Salt Lake City 2002 conquistò l'oro nel bob a quattro con i compagni Carsten Embach, Enrico Kühn e Kevin Kuske.

Quattro anni dopo, a Torino 2006 ripeté l'impresa nella stessa specialità con Kevin Kuske, René Hoppe e Martin Putze, oltre a vincere l'oro nel bob a due con Kuske.

A Vancouver 2010 ha infine conquistato l'oro nel bob a due sempre con Kuske e l'argento nel bob a quattro; per quella stessa Olimpiade il Comitato Olimpico tedesco lo aveva inoltre designato quale portabandiera della delegazione tedesca ai Giochi.

Con le due medaglie d'oro ottenute in entrambe le discipline a Torino 2006 Lange entrò a far parte del ristretto numero di piloti capaci di ottenere la "doppietta" bob a due-bob a quattro nella medesima rassegna olimpica; prima di lui l'impresa era infatti riuscita soltanto ad altri quattro piloti nella storia dei Giochi: il tedesco occidentale Andreas Ostler a Oslo 1952, l'italiano Eugenio Monti a Grenoble 1968 e i tedeschi orientali Meinhard Nehmer e Wolfgang Hoppe, rispettivamente a Innsbruck 1976 e a Sarajevo 1984, cui si aggiunse poi anche il connazionale Francesco Friedrich con il doppio oro di Pyeongchang 2018. Detiene inoltre il record di medaglie d'oro vinte nel bob alle olimpiadi (quattro), in coabitazione con il suo frenatore Kevin Kuske, con quale ottenne anche la storica doppietta del 2006.

Campionati mondiali ed europeiModifica

 
Andrè Lange ai campionati mondiali di Altenberg 2008, dove vinse l'oro in entrambe le specialità

Lange conta anche nove partecipazioni ai campionati mondiali di cui la prima è stata a Cortina d'Ampezzo 1999 dove si piazzò sesto[2] nel bob a due e settimo[3] a quattro.

Ha vinto un totale di 14 medaglie in sette edizioni disputate dal 2000 al 2008, tra cui otto ori: bob a due a St. Moritz 2007, bob a quattro ad Altenberg 2000, Schönau am Königssee 2004 e Calgary 2005 e in due occasioni riuscì a primeggiare in entrambe le specialità: a Lake Placid 2003 e ad Altenberg 2008. Completano il suo bottino ai mondiali quattro argenti e due bronzi.

Agli europei Lange si è aggiudicato 19 medaglie tra cui otto d'oro (bob a due nel 2000, 2005, 2006 e 2009, bob a quattro nel 2002, 2004, 2007 e 2010) oltre a sette argenti e quattro bronzi. Ha vinto anche due titoli nazionali nel bob a quattro.

Dopo il ritiroModifica

 
Lange a Oberhof nel 2016

Si è ritirato dall'attività agonistica al termine della stagione 2009/2010 che ha chiuso vincendo le ultime quattro gare di Coppa nel bob a quattro e conquistando un oro e un argento ai Giochi di Vancouver 2010.

Dal 1º agosto 2014 ha assunto il ruolo di funzionario della Oberhofer Bundesleistungszentrums, associazione sportiva con sede ad Oberhof.[4] e ad agosto del 2017 è stato nominato capo allenatore della nazionale di slittino sudcoreana, ornando ad occuparsi della disciplina che lo vide crescere sulle piste ghiacciate in gioventù.[5]

Al termine delle olimpiadi di Pyeongchang 2018 è passato ad allenare la nazionale di bob cinese insieme al canadese Pierre Lueders, suo grande avversario sulle piste durante l'attività agonistica.[6]

Vita privataModifica

Dal 2012 è legato sentimentalmente alla saltatrice in alto Ariane Friedrich, che lo ha reso padre il 12 settembre 2014, giorno in cui è nata la piccola Amy[7].

PalmarèsModifica

 
Lange in qualità di portabandiera durante la cerimonia d'apertura dei XXI Giochi olimpici invernali di Vancouver 2010

OlimpiadiModifica

MondialiModifica

EuropeiModifica

Mondiali junioresModifica

Coppa del MondoModifica

  • Vincitore della classifica generale del bob a due nel 2007/08.
  • Vincitore della classifica generale del bob a quattro nel 2000/01, nel 2002/03, nel 2003/04 e nel 2007/08.
  • Vincitore della classifica generale della combinata maschile nel 2000/01, nel 2002/03, nel 2003/04 e nel 2007/08.
  • 92 podi (39 nel bob a due, 53 nel bob a quattro):
    • 44 vittorie (19 nel bob a due, 25 nel bob a quattro);
    • 30 secondi posti (15 nel bob a due, 15 nel bob a quattro);
    • 18 terzi posti (5 nel bob a due, 13 nel bob a quattro).

Coppa del Mondo - vittorieModifica

Data Luogo Paese Disciplina
14 novembre 1998 Cortina d'Ampezzo   Italia a quattro
con Christoph Heyder, Enrico Kühn e Lars Behrendt
15 gennaio 2000 Cortina d'Ampezzo   Italia a due
con René Hoppe
17 dicembre 2000 Cortina d'Ampezzo   Italia a quattro
con nd
18 febbraio 2001 Calgary   Canada a quattro
con Lars Behrendt, René Hoppe e Carsten Embach
25 febbraio 2001 Park City   Stati Uniti a quattro
con Enrico Kühn, Kevin Kuske e Carsten Embach
18 novembre 2001 Lake Placid   Stati Uniti a quattro
con Lars Behrendt, Kevin Kuske e Carsten Embach
8 dicembre 2001 Igls   Austria a quattro
con Enrico Kühn, Kevin Kuske e Carsten Embach
20 gennaio 2002 Cortina d'Ampezzo   Italia a quattro
con Enrico Kühn, Kevin Kuske e Carsten Embach
1º dicembre 2002 Altenberg   Germania a quattro
con Kevin Kuske, René Hoppe e Carsten Embach
7 dicembre 2002 Igls   Austria a due
con Kevin Kuske
8 dicembre 2002 Igls   Austria a quattro
con Kevin Kuske, René Hoppe e Carsten Embach
7 febbraio 2003 Calgary   Canada a due
con Kevin Kuske
8 febbraio 2003 Calgary   Canada a quattro
con Kevin Kuske, René Hoppe e Carsten Embach
22 novembre 2003 Calgary   Canada a quattro
con Kevin Kuske, René Hoppe e Thomas Pöge
30 novembre 2003 Lake Placid   Stati Uniti a quattro
con Kevin Kuske, René Hoppe e Lars Behrendt
20 dicembre 2003 Altenberg   Germania a due
con Kevin Kuske
21 dicembre 2003 Altenberg   Germania a quattro
con Kevin Kuske, René Hoppe e Lars Behrendt
25 gennaio 2004 St. Moritz   Svizzera a quattro
con Kevin Kuske, Udo Lehmann e René Hoppe
30 gennaio 2004 Cortina d'Ampezzo   Italia a quattro
con Udo Lehmann, René Hoppe e Lars Behrendt
14 febbraio 2004 Igls   Austria a due
con Kevin Kuske
15 febbraio 2004 Igls   Austria a quattro
con Kevin Kuske, Udo Lehmann e René Hoppe
27 novembre 2004 Winterberg   Germania a due
con Kevin Kuske
11 novembre 2005 Calgary   Canada a due
con Kevin Kuske
12 novembre 2005 Calgary   Canada a quattro
con Kevin Kuske, René Hoppe e Martin Putze
19 novembre 2005 Lake Placid   Stati Uniti a due
con Kevin Kuske
21 gennaio 2006 St. Moritz   Svizzera a due
con Kevin Kuske
1º dicembre 2006 Calgary   Canada a due
con Kevin Kuske
2 dicembre 2006 Calgary   Canada a quattro
con Kevin Kuske, Alexander Rödiger e Martin Putze
8 dicembre 2006 Park City   Stati Uniti a due
con Kevin Kuske
16 dicembre 2006 Lake Placid   Stati Uniti a due
con Kevin Kuske
17 febbraio 2007 Winterberg   Germania a due
con Kevin Kuske
23 febbraio 2007 Schönau am Königssee   Germania a due
con Kevin Kuske
30 novembre 2007 Calgary   Canada a due
con Kevin Kuske
26 gennaio 2008 St. Moritz   Svizzera a due
con Martin Putze
3 febbraio 2008 Schönau am Königssee   Germania a quattro
con Kevin Kuske, René Hoppe e Alexander Metzger
10 febbraio 2008 Winterberg   Germania a quattro
con René Hoppe, Marc Kühne e Martin Putze
30 novembre 2008 Winterberg   Germania a quattro
con Kevin Kuske, Alexander Rödiger e Martin Putze
6 dicembre 2008 Altenberg   Germania a due
con Kevin Kuske
19 dicembre 2009 Altenberg   Germania a due
con Kevin Kuske
20 dicembre 2009 Altenberg   Germania a quattro
con Kevin Kuske, René Hoppe e Martin Putze
10 gennaio 2010 Schönau am Königssee   Germania a quattro
con Kevin Kuske, René Hoppe e Martin Putze
16 gennaio 2010 St. Moritz   Svizzera a due
con Kevin Kuske
17 gennaio 2010 St. Moritz   Svizzera a quattro
con Kevin Kuske, René Hoppe e Martin Putze
25 gennaio 2010 Igls   Austria a quattro
con Kevin Kuske, René Hoppe e Martin Putze

Campionati tedeschiModifica

  • 6 medaglie[1]:
    • 2 ori (bob a quattro nel 2000; bob a quattro a Winterberg 2009).
    • 1 argento[1] (bob a due a Schönau am Königssee 2004);
    • 3 bronzi[1] (bob a quattro a Winterberg 2002; bob a quattro a Schönau am Königssee 2004; bob a due a Winterberg 2009).

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f Dati parziali, non sono reperibili informazioni su eventuali argenti e bronzi prima del 2002
  2. ^ (DE) Viessmann World Bobsleigh Championships Two-Man Final Results Cortina d'Ampezzo - February 6-7, 1999, su bobsleigh.com, FIBT, 7 febbraio 1999 (archiviato dall'url originale il 14 settembre 2000).
  3. ^ (EN) Viessmann World Bobsleigh Championships Final Four-Man Results (4 Heats) Cortina d'Ampezzo - February 13-14, 1999, su bobsleigh.com, FIBT, 14 febbraio 1999 (archiviato dall'url originale il 14 settembre 2000).
  4. ^ (DE) Andre Lange wird Funktionär in Oberhof, su thueringer-allgemeine.de, Thüringer Allgemeine, 17 luglio 2014.
  5. ^ (DE) Ex-German Olympic bobsleigh champ named S. Korea luge coach, su english.yonhapnews.co.kr, Yonhap News Agency, 13 agosto 2014.
  6. ^ (EN) Olympic Champions Pierre Lueders and André Lange Bobsleigh Coaches in China, su ibsf.org, IBSF, 26 luglio. URL consultato il 21 febbraio 2020 (archiviato il 21 febbraio 2020).
  7. ^ (DE) Ariane Friedrich ist Mutter, su leichtathletik.de, Deutscher Leichtathletik Verband, 21 settembre 2014.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica