Andrés Mejuto

attore spagnolo

Severino Andrés Mejuto (Olivenza, 30 gennaio 1909Madrid, 22 febbraio 1991) è stato un attore spagnolo.

Andrés Mejuto nel film Gatti rossi in un labirinto di vetro (1975)

Biografia modifica

Nel 1924, a soli 15 anni, entrò nella compagnia teatrale La Barraca di Federico García Lorca, divenendo successivamente protagonista nell'opera teatrale Los cuernos de Don Friolera (1931).

Allo scoppio della Guerra Civile, si trasferì in Argentina ed entrò a far parte della compagnia di Margarita Xirgu. Iniziò quindi ad affermarsi come attore cinematografico ed uno dei suoi primi film, L'espoir (1945) di Malraux, Peskine, tratta proprio della guerra civile spagnola.

Rientrato in patria nel 1957 come attore già affermato, riprese a recitare a teatro e diventò in poco tempo uno dei volti di spicco nei primi anni della televisione spagnola. Sul grande schermo apparve in produzioni di rilievo come Falstaff (1965) di Orson Welles e in parecchi film western di cui alcuni prodotti o coprodotti con l'Italia: Io uccido, tu uccidi (1965) e Dove si spara di più (1967), diretti da Gianni Puccini, Quei disperati che puzzano di sudore e di morte (1969) di Julio Buchs, Lo irritarono... e Sartana fece piazza pulita (1971) e La preda e l'avvoltoio (1973), diretti da Rafael Romero Marchent.

Fu attivo in teatro, anche con l'opera La Orestíada (1990) di José Carlos Plaza, fino a poco tempo prima della sua morte.

Filmografia modifica

Cinema modifica

Televisione modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN44510675 · ISNI (EN0000 0000 5937 207X · LCCN (ENnr00021761 · GND (DE105501246X · BNE (ESXX1353445 (data) · BNF (FRcb14205840q (data) · CONOR.SI (SL64364131 · WorldCat Identities (ENlccn-nr00021761