Apri il menu principale
Beato Andrea Caccioli
NascitaSpello, 30 novembre 1194
MorteSpello, 3 giugno 1254
Venerato daChiesa cattolica
Ricorrenza3 giugno

Beato Andrea Caccioli (Spello, 30 novembre 1194Spello, 3 giugno 1254) è stato un religioso italiano. È venerato come beato dalla Chiesa cattolica.

Discepolo di San Francesco, fu il primo sacerdote e parroco a divenire frate.

BiografiaModifica

Il Beato Andrea Caccioli o Andrea da Spello nasce a Spello il 30 novembre 1194. Alla fonte battesimale è chiamato con il nome dell'apostolo Andrea, di cui in quel giorno si celebra la festa. nel 1216-1217 è ordinato presbitero e nominato parroco di Spello nella pieve di San Severino. Nel 1223 affascinato dalla radicale esperienza di San Francesco, entra nell'Ordine francescano a Santa Maria degli Angeli e il 3 ottobre 1226 è presente al beato transito di San Francesco. Nel 1233 a Soria, città spagnola provata da una grande siccità, con la preghiera ottiene abbondanti piogge, sicché è proclamato dalla gente "Andrea delle acque" o "Santo delle acque". Dal 1243 si ritira per alcuni anni nell'eremo delle carceri dove ha estasi e visioni. Nel 1248 Santa Chiara gli affida la cura e l'assistenza spirituale del monastero di Vallegloria, presso Spello. Successivamente è guardiano del convento di Sant'Andrea in Spello e si prodiga per la pacificazione tra guelfi e ghibellini tanto da meritarsi il titolo di "Angelo della pace". Il 3 giugno 1254 chiude la sua vita terrena e viene sepolto con onore nella chiesa di Sant'Andrea. Nel 1360 è proclamato compatrono della sua città. Il 25 luglio 1738 Clemente XII riconosce e approva ufficialmente il suo culto, fissato già anticamente il 3 giugno.

BibliografiaModifica

  • Bernardo Commodi, Beato Andrea da Spello. discepolo di San Francesco, Gorle,Bg, Editrice Velar, 2009
Controllo di autoritàVIAF (EN65837527 · ISNI (EN0000 0000 7863 2156 · LCCN (ENn2002115212 · GND (DE119527596 · CERL cnp00558330
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie