Andrea Cantelmo

Condottiero italiano
Andrea Cantelmo
Andreas Cantelmo by Paulus Pontius 1643.jpg
Paulus Pontius, Incisione di Andrea Cantelmo, 1643, riproduzione dello stesso ritratto realizzato da Michaelina Wautier
Principe di Pettorano
Stemma
Trattamento Principe
Nascita Pettorano sul Gizio, 2 agosto 1598
Morte Alcubierre, 5 novembre 1645
Dinastia Cantelmo
Padre Fabrizio Cantelmo
Madre Beatrice Brancia
Religione Cattolicesimo
Andrea Cantelmo
Don Andrea Cantelmo.jpg
Leo van Heil, Incisione di Andrea Cantelmo, 1646, riproduzione dello stesso dipinto realizzato dal fratello Jan Baptist van Heil
NascitaPettorano sul Gizio, 1598
MorteAlcubierre, 1645
Dati militari
Forza armataMercenari
GradoCondottiero
Guerre
BattaglieBattaglia di Kallo (1638) ed altre
voci di militari presenti su Wikipedia

Andrea Cantelmo (Pettorano sul Gizio, 2 agosto 1598Alcubierre, 5 novembre 1645) è stato un condottiero italiano.

BiografiaModifica

Andrea Cantelmo nacque a Pettorano sul Gizio il 2 agosto 1598 da Fabrizio Cantelmo, principe di Pettorano, e Beatrice Brancia. Venne presto avviato alla carriera militare.

Nel 1620 ottenne un incarico come capitano di una compagnia di archibugieri inviati in Valtellina. Si trasferì poi nell'esercito dell'Imperatore Ferdinando II d'Asburgo come comandante di cavalleria, prestando servizio in Boemia prima di tornare in Italia per prendere parte alla rivolta di Genova. Rimase in Italia per assistere alle prime fasi della guerra di successione di Mantova e del Monferrato, prendendo parte all'assedio di Casale Monferrato.

Nel 1631 si trasferì di nuovo, nell'esercito delle Fiandre, prestando servizio nella Renania e successivamente in Piccardia. Come generale di artiglieria giocò un ruolo importante nella vittoria degli Asburgo nella battaglia di Kallo (1638).

Nel 1644 si trovava in Spagna, dove fu nominato membro del Consiglio di guerra e capitano generale dell'esercito della Catalogna.

Morì ad Alcubierre il 5 novembre 1645.

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Fabrizio Cantelmo Ottavio Cantelmo  
 
Girolama Castigliar  
Giuseppe Cantelmo  
Clemenza Pinelli ?  
 
?  
Fabrizio Cantelmo  
? ?  
 
?  
Camilla Gaetani  
? ?  
 
?  
Andrea Cantelmo  
? ?  
 
?  
?  
? ?  
 
?  
Beatrice Brancia  
? ?  
 
?  
?  
? ?  
 
?  
 

BibliografiaModifica

  • Galeazzo Gualdo Priorato, Vite, et azzioni di personaggi militari, e politici, Vienna, 1674.
  • Leonardo Di Capua, Vita di Andrea Cantelmo, Napoli, 1693.
  • Raffaele Maria Filamondo, Il genio bellicoso di Napoli; memorie istoriche d'alcuni capitani celebri napolitani, c'han militato per la fede, per lo Re, per la patria nel secolo corrente, vol. 1, Napoli, 1694.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN26591589 · ISNI (EN0000 0000 5556 3725 · LCCN (ENnb2007012446 · GND (DE135844185 · CERL cnp01146133 · WorldCat Identities (ENlccn-nb2007012446