Apri il menu principale

Andrea Moretti

rugbista a 15 e allenatore di rugby italiano
Andrea Moretti
Dati biografici
Paese Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 102 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Tallonatore
Ritirato 2008
Carriera
Attività giovanile
1986-1993 Mantova
Attività di club¹
1996-2000 Petrarca ? (?)
2000-2001 Worcester ? (?)
2001-2006 Calvisano ? (?)
2006-2008 Viadana 30 (10)
Attività da giocatore internazionale
1997-2005 Italia Italia 13 (0)
Attività da allenatore
2008-2010 Viadana All. avanti
2010-2011 Aironi All. avanti
2012-2015 Petrarca
2015-2017 Accademia FIR All. 2ª
2017- Accademia FIR
2017- Italia Italia Under-20 All. 2ª

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 19 settembre 2018

Andrea Moretti (Mantova, 13 novembre 1972) è un ex rugbista a 15 e allenatore di rugby a 15 italiano, attivo in carriera nel ruolo di tallonatore e 13 volte internazionale per l'Italia con cui ha partecipato alla 4ª edizione della Coppa del Mondo.

BiografiaModifica

Moretti si formò nel vivaio della società del Mantova a partire dall'età di 14 anni. Dopo aver fatto tutte le giovanili entrò a far parte della prima squadra bianco-rossa in serie C. Qui venne notato da Franco Tonni, direttore sportivo dell'Arix Viadana, che lo portò a disputare il campionato di serie A2. Dopo una prima esperienza all'estero, in Nuova Zelanda, con la maglia del North Shore RFC, approdò nella massima serie del campionato nazionale, militando nella squadra della città di Padova.

Professionista con il Petrarca nel 1996-97, nel club padovano si mise in evidenza a livello nazionale, ponendosi all'attenzione del C.T. Georges Coste, che lo convocò nel 1997 per un incontro dell'Italia contro la Romania.

Fece successivamente parte della selezione che, agli ordini del subentrato C.T. Mascioletti, chiuse la Coppa del Mondo di rugby 1999 in Galles con 3 sconfitte su 3 incontri, incluso il 3-101 subìto dalla Nuova Zelanda. Al Worcester per la stagione 2000-01, tornò in Italia al Calvisano, club con il quale si laureò campione d'Italia 2004.

Nel 2005 disputò il suo ultimo incontro in Nazionale, contro l'Argentina. In precedenza, nel Sei Nazioni 2002, aveva fatto la sua unica apparizione in tale torneo, contro l'Inghilterra a Roma.

Dal 2006 rientra al Viadana per chiudere la carriera: con la squadra della bassa mantovana riuscì a vincere la Coppa Italia 2006-07 e la Supercoppa 2007, prima del suo ritiro, nell'estate 2008, al termine della stagione successiva.

L'ultima partita da giocatore fu con la maglia della storica formazione ad inviti dei Barbarians con cui, il 9 aprile del 2008 ad Edimburgo, giocò un match organizzato per il 150º anniversario dell'Edinburgh Academicals, vinto per 43-0, club di origine di Stuart Moffat, giocatore scozzese anch'egli in forza al Viadana.[1]

Nella stagione 2008-09 divenne l'assistente allenatore del Viadana due volte consecutive in finale scudetto del campionato italiano. Nel 2010 seguì il club nella confluenza negli Aironi, la franchise italiana in Celtic League, come assistente allenatore.[2]

Nell'estate 2012, allo scioglimento della franchigia, dopo soli due anni, venne ingaggiato come capo allenatore del Petrarca in Eccellenza,[3] dove vi rimane fino a maggio del 2015.

Dal 2015 è allenatore dell'Italia Under-20 nel reparto degli avanti.

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Gareth Black, Edinburgh Accies 0-43 Barbarians: Barbarians steal celebration show, in The Scotsman, 9 aprile 2008. URL consultato il 22 novembre 2012.
  2. ^ (EN) Rowland Phillips named Aironi head coach, in BBC, 8 novembre 2010. URL consultato il 22 novembre 2012.
  3. ^ Simone Varroto, Giovane e fatto in casa: Petrarca all'anno zero, in il Mattino di Padova, 22 settembre 2012. URL consultato il 22 novembre 2012.

Collegamenti esterniModifica