Androne (danzatore)

danzatore greco antico

Androne (Catania, ... – ...; fl. V secolo a.C.) è stato un danzatore e musicista siceliota.

Statua rappresentante Androne all'interno del giardino comunale "Vincenzo Bellini".

BiografiaModifica

Sull'anno di nascita, Gustavo Vagliasindi argomenta in favore della 51ª Olimpiade[1].

Androne e l'origine della danzaModifica

La sua figura è ricordata da autori antichi in relazione alla nascita dell'arte della danza fra gli uomini. Teofrasto, citato da Ateneo, nei Deipnosofisti, dice di Androne che sarebbe stato il primo ad accompagnare con il flauto i movimenti ritmati del corpo. Questa origine siciliana della danza avrebbe dato origine al verbo greco σικελίζειν (sikelìzein, "danzare"). Inoltre, Ateneo, sulla scorta dell'autorità di Epicarmo, afferma che anche il sostantivo βαλλισμός (ballismòs, "danza") avrebbe origini siciliane[2][3]. Signorelli interpreta con leggera differenza: Androne era suonatore di tibia e σικελίζειν starebbe per "saltare"[4].

NoteModifica

  1. ^ Paolo Vagliasindi, Riflessioni (…) intorno al 1° periodo della Storia letteraria Greco-sicula, in Giornale di scienze lettere e arti per la Sicilia, vol. 49, anno XIII, p. p. 114 e sgg.. URL consultato il 12 aprile 2022.
  2. ^ Ferrario, pag. 7.
  3. ^ Per Pierre-Jean Burette da βαλλισμός deriverebbero anche i termini francesi bal e ballet ('ballo'). L'opera di Burette e il riferimento ad Androne in The Penny Magazine of the Society for the diffusion of the useful knowledge, vol. 5, Londra, 1836. URL consultato il 12 aprile 2022.
  4. ^ Signorelli, tomo I, pagg. 194-195.

BibliografiaModifica