Apri il menu principale
Anello tendineo di Zinn

L'Anello di Zinn, chiamato anche anello tendineo comune o anello di Valsalva, è un formazione fibrosa o osteo-fibrosa di forma grossolanamente ad anello, situata nella cavità orbitaria. È l'origine comune dei quattro muscoli del retto (muscoli extraoculari).

Può essere usato come riferimento per dividere le regioni della fessura orbitale superiore:[1]

DescrizioneModifica

Questa struttura è prodotta dai tendini dei muscoli estrinseci dell'occhio (ad eccezione del muscolo obliquo inferiore) che si fissano sulla parete ossea in corrispondenza dell'apice della cavità orbitale (dove si trovano l'estremità mediale della fessura sfenoidale superiore e il canale del nervo ottico) e sulla guaina del nervo ottico. In questo modo l'anello di Zinn circonda il nervo ottico all'entrata dell'apice dell'orbita e costituisce l'origine di 5 muscoli estrinseci dell'occhio (retto laterale, retto mediale, retto superiore, retto inferiore e obliquo superiore), tutti innervati dal nervo oculomotore eccetto l'obliquo superiore (innervato dal nervo trocleare) e il retto laterale (innervato dal nervo abducente). Questi muscoli, originati dall'anello di Zinn, vanno ad inserirsi sulla sclera e consentono i vari movimenti di rotazione del bulbo oculare (al contrario, i muscoli intrinseci sono muscoli lisci involontari: costrittore della pupilla, dilatatore della pupilla e il muscolo ciliare).

AnatomiaModifica

 
Muscoli estrinseci dell'occhio. 1. Nervo ottico; 2.m. Retto Superiore 3. m. Retto Inferiore; 4. m. Retto Mediale; 5. m. Retto Laterale; 6. m. Obliquo Superiore; 7. Troclea; 8. m. Obliquo Inferiore; 9 e 10. m. Elevatore della palpebra e suo tendine; 11. Bulbo oculare

L'anello di Zinn è attraversato da:

  • nervo ottico
  • arteria oftalmica
  • nervo oculomotore
  • nervo nasociliare
  • nervo abducente
  • vena oftalmica superiore

PartiModifica

Le arterie che circondano il nervo ottico sono talvolta chiamate "circoli di Zinn-Haller" ("CZH").[2] Questa struttura vascolare è anche a volte chiamata "cerchio di Zinn".

Le seguenti strutture passano attraverso l'anello tendineo (da superiore a inferiore):

  • Divisione inferiore del nervo oculomotore (CNIII)
  • Nervo ottico
 
Diagramma dell'anello tendineo di Zinn

EponimoModifica

Deve il suo nome a Johann Gottfried Zinn e non va confuso con la zonula di Zinn.[3][4] Non dovrebbe essere confuso con la apparato zonulare di Zinn, sebbene sia chiamata così come la stessa persona.

NoteModifica

  1. ^ Xianzhong Shi, Hui Han e Jing Zhao, Microsurgical anatomy of the superior orbital fissure, in Clinical Anatomy (New York, N.Y.), vol. 20, nº 4, 2007-5, pp. 362–366, DOI:10.1002/ca.20391. URL consultato il 26 ottobre 2018.
  2. ^ (EN) Myung-Kyoo Ko, Dong-Seob Kim e Yoon-Koo Ahn, Morphological variations of the peripapillary circle of Zinn–Haller by flat section, in British Journal of Ophthalmology, vol. 83, nº 7, 1º luglio 1999, pp. 862–866, DOI:10.1136/bjo.83.7.862. URL consultato il 26 ottobre 2018.
  3. ^ (EN) Zinn's ligament, su www.whonamedit.com. URL consultato il 26 ottobre 2018.
  4. ^ Adrian Danek, Bernhard von Gudden, Springer Berlin Heidelberg, pp. 15–28, ISBN 9783540397205. URL consultato il 26 ottobre 2018.

BibliografiaModifica

Anastasi, Trattato di anatomia umana, Ediermes, IV edizione

  Portale Anatomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anatomia