Apri il menu principale

Anello sclerotico

anello osseo presente nell'orbita di numerosi gruppi di animali vertebrati
Cranio di geco (Uroplatus phantasticus), in evidenza i grandi anelli sclerotici

L'anello sclerotico è un anello osseo presente nell'orbita di numerosi gruppi di animali vertebrati, ma non nei mammiferi o nei coccodrilli.[1]

Gli anelli sclerotici possono essere costituiti da singole ossa o da più segmenti, e il loro nome deriva dalla sclera.[2] Si ritiene che abbiano un ruolo di sostegno all'occhio, soprattutto negli animali i cui occhi non sono sferici, o che vivono sott'acqua.[2] Anelli sclerotici fossilizzati sono noti per una varietà di animali estinti, tra cui ittiosauri, pterosauri e dinosauri,[3][4] ma spesso non si sono conservati.

NoteModifica

  1. ^ Ryosuke Motani, Eyes of Ichthyosaurs, su UC Museum of Paleontology (a cura di), www.ucmp.berkeley.edu, 15 novembre 2001. URL consultato il 27 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 22 giugno 2007).
  2. ^ a b Palaeos Vertebrates: Glossary S, su palaeos.com. URL consultato il 27 marzo 2018.
  3. ^ Pigdon Dann, Re: Sclerotic ring in eyes, su dml.cmnh.org. URL consultato il 27 marzo 2018.
  4. ^ (EN) Milner, Angela, Ophthalmosaurus icenicus: Why did it have such large eyes?, su Natural History Museum London (a cura di), www.nhm.ac.uk. URL consultato il 27 marzo 2018.