Angelica sinensis

specie di pianta della famiglia Apiaceae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Angelica cinese
Dongquai cr.jpg
Angelica sinensis essiccata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Rosidae
Ordine Apiales
Famiglia Apiaceae
Genere Angelica
Specie A. sinensis
Nomenclatura binomiale
Angelica sinensis
(Oliv.) Diels

La Angelica cinese (Angelica sinensis (Oliv.) Diels) nota comunemente come "dong quai" o "ginseng femminile", è un'erba della famiglia delle Apiaceae, endemica della Cina.

Indice

DescrizioneModifica

Distribuzione e habitatModifica

Usi medicinaliModifica

 
Le pratiche descritte non sono accettate dalla medicina, non sono state sottoposte a verifiche sperimentali condotte con metodo scientifico o non le hanno superate. Potrebbero pertanto essere inefficaci o dannose per la salute. Le informazioni hanno solo fine illustrativo. Wikipedia non dà consigli medici: leggi le avvertenze.

CineseModifica

La radice essiccata è nota comunemente in cinese come Radix Angelicae Sinensis, o Angelica cinese ed è ampiamente diffusa in medicina tradizionale cinese per trattare disturbi ginecologici, fatica, anemia lieve e ipertensione. Ha effetti analgesici, antinfiammatori, antispasmodici e sedativi. Il fitocomplesso della pianta è costituito da cumarine, fitosteroli (beta-sitostesrolo), polisaccaridi, ferulati e flavonoidi.[1] Ha attività antiossidante.[2]

È anche utilizzata come afrodisiaco.

CoreanaModifica

La A. sinensis viene anche impiegata nella medicina tradizionale coreana col nome di danggwi (Hangul: 당귀, Hanja: 當歸).

ControindicazioniModifica

Quest'erba viene utilizzata dagli erboristi per il sistema riproduttivo femminile, in quanto viene ritenuta un tonico uterino e un regolatore ormonale. Viene spesso impiegata in composizioni per la sindrome premestruale nonché in composizioni per i disturbi della menopausa. Quest'erba tuttavia non è raccomandata durante la gravidanza a causa dei possibili effetti ormonali, anticoagulanti e antiaggreganti piastrinici. La ricerca su animali ha evidenziato effetti contraddittori sulla muscolatura uterina, sia in senso stimolatorio che rilassante. La Dong quai viene tradizionalmente considerata una pianta che aumenta il rischio di aborto spontaneo.[3]

Effetti collateraliModifica

Esiste un case report di un uomo che ha sviluppato ginecomastia in seguito all'assunzione di pastiglie di polvere di radice di dong quai.[4]

Prolunga il tempo di protrombina.

Interazioni con farmaciModifica

La Dong quai aumenta gli effetti anticoagulanti del farmaco warfarina e di conseguenza aumenta il rischio di emorragie.[5]

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Sung Mun Jung et al., "Reduction of urate crystal-induced inflammation by root extracts from traditional oriental medicinal plants: elevation of prostaglandin D2 levels", Arthritis Research & Therapy 2007, 9:R64 doi:10.1186/ar2222. Prende in considerazione le proprietà antinfiammatorie di radici essiccate della specie Angelica sinensis (Dong Quai), Acanthopanax senticosus (ora nota come Eleutherococcus senticosus, o Ginseng siberiano) e Scutellaria baicalensis.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica