Apri il menu principale

Angelo Arcidiacono

schermidore italiano
Angelo Arcidiacono
Angelo Arcidiacono.jpg
Nazionalità Italia Italia
Scherma Fencing pictogram.svg
Specialità sciabola
Palmarès
Olimpiadi a squadre 1 1 0
Mondiali individuali 0 0 1
Mondiali a squadre 0 1 1
Mondiali giovanili individuali 1 0 0
Universiadi individuali 0 1 0
Universiadi a squadre 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 17-03-2009

Angelo Arcidiacono (Catania, 25 settembre 1955Catania, 26 febbraio 2007) è stato uno schermidore italiano, che ha conquistato, in attività, diverse medaglie olimpiche e mondiali nella disciplina della scherma gareggiando con l'arma della sciabola.

BiografiaModifica

Inizia sin da giovanissimo a tirare di scherma adottando subito l'arma della sciabola. Cresce sotto l'attenta guida del maestro Pasquale Timmonieri forgiatore di decine di schermitori italiani. Terminata la carriera agonistica si dedicherà alla medicina.

Si spegnerà nella sua città natale il 26 febbraio 2007 per un male incurabile, lasciando tre figli in età infantile.

PalmarèsModifica

Entra presto nel giro della nazionale e nel 1975 vince il titolo mondiale giovani di sciabola a Città del Messico.

Nel prosieguo della carriera ottiene diversi allori sia ai Giochi olimpici che nei Campionati del mondo, sia a livello individuale che nelle gare a squadre.

Nel 1976 vince la medaglia d'argento nella sciabola a squadre all'Olimpiade di Montreal. Successivamente vince la medaglia d'argento nella sciabola individuale alle Universiade di Sofia del 1977, la medaglia di bronzo individuale ai Campionato mondiale di Buenos Aires, nello stesso anno, e quella a squadre ai mondiali di Amburgo nel 1978.

Dopo un grave infortunio al ginocchio, che lo allontana dalle pedane per un lungo lasso di tempo, corona la sua carriera con la medaglia d'oro olimpica vinta nella gara a squadre all'Olimpiade di Los Angeles nel 1984 (in squadra con Ferdinando Meglio, Giovanni Scalzo, Gianfranco Dalla Barba e Marco Marin).

Dal 2008 il palazzetto del CUS di Catania è a lui dedicato.

BibliografiaModifica

  • AA. VV., Enciclopedia di Catania, Tringale Editore, Catania, 1987 pag. 57-58
  • www.cuscataniascherma.it - Angelo Arcidiacono, su cuscataniascherma.it. URL consultato il 15 settembre 2009 (archiviato dall'url originale l'11 settembre 2009).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica