Apri il menu principale

Angelo Bartolomasi

arcivescovo cattolico italiano
Lorenzo Angelo Bartolomasi
arcivescovo della Chiesa cattolica
Fedeli e Ordinario.JPG
Mons. Bartolomasi con il colonnello Stefanio Fedeli nel 1938
Template-Archbishop.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato30 maggio 1869, Pianezza
Ordinato presbitero12 giugno 1892
Nominato vescovo24 novembre 1910 da papa Pio X
Consacrato vescovo15 gennaio 1911 dal cardinale Agostino Richelmy
Elevato arcivescovo23 aprile 1929 da papa Pio XI
Deceduto28 febbraio 1959, Pianezza
 

Lorenzo Angelo Bartolomasi (Pianezza, 30 maggio 1869Pianezza, 28 febbraio 1959[1]) è stato un arcivescovo cattolico italiano, primo vescovo castrense d'Italia.

Indice

BiografiaModifica

Lorenzo Angelo Bartolomasi nacque a Pianezza, in Piemonte, il 30 maggio 1869 e venne ordinato sacerdote nella cattedrale di Torino il 12 giugno 1892.

Il 24 novembre 1910 divenne vescovo ausiliare di Torino e vescovo titolare di Derbe. Fu ordinato vescovo il 15 gennaio 1911. Il 23 aprile 1919 fu promosso vescovo di Trieste e Capodistria.

Bartolomasi in questo incarico difese in particolare i diritti della minoranza slava e si scontrò con la resistenza dei fascisti giuliani e degli irredentisti, che sostenevano la sottomissione della popolazione slava, aspirando al consenso popolare degli italiani. A causa delle crescenti pressioni politiche, l'11 dicembre 1922 si dimise e subentrò al defunto vescovo Giovanni Battista Rossi nella sede episcopale di Pinerolo. Il 23 aprile 1929 papa Pio XI lo nominò contemporaneamente arcivescovo titolare di Petra e vescovo castrense d'Italia. Nell'ambito di questa carica, fu anche Ispettore Centrale per l'assistenza religiosa all'Opera Nazionale Balilla. Nel 1944, raggiunti i 75 anni di età, si ritirò in quiescenza.

Alla sua morte fu sepolto nella chiesa dei Santi Pietro e Paolo nella sua città natale di Pianezza, in provincia di Torino.

Genealogia episcopaleModifica

Onorificenze[2]Modifica

NoteModifica

  1. ^ [1][collegamento interrotto]
  2. ^ vedi qui[collegamento interrotto]

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) David Cheney, Angelo Bartolomasi, su Catholic-Hierarchy.org. URL consultato il 29 dicembre 2017.  
Controllo di autoritàVIAF (EN88696119 · ISNI (EN0000 0000 6254 1516 · SBN IT\ICCU\RAVV\080501 · GND (DE1063747619 · BAV ADV10052902