Apri il menu principale
Angelo Borrelli
Terremoto Centro Italia la visita di Borrelli.jpg

Capo del Dipartimento della Protezione Civile
In carica
Inizio mandato 8 agosto 2017
Predecessore Fabrizio Curcio

Vice Capo del Dipartimento della Protezione Civile
Durata mandato 2010 –
7 agosto 2017

Dati generali
Titolo di studio Laurea in Economia e Commercio
Università Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale
Professione Revisore dei conti, dottore commercialista

Angelo Borrelli (Santi Cosma e Damiano, 18 novembre 1964) è un funzionario italiano, dall'8 agosto 2017 capo del Dipartimento della Protezione Civile in seguito all'abbandono dell'incarico per motivi personali di Fabrizio Curcio di cui era il vice.

BiografiaModifica

Nato nel 1964 si è laureato in Economia e Commercio all'Università degli Studi di Cassino, diventando revisore dei conti e dottore commercialista.[1]

CarrieraModifica

Nel 2000 entra nell'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile. Nel 2002 è dirigente del Dipartimento della Protezione Civile, in cui scala in pochi anni tutti i ruoli dal basso fino ad approdare alla poltrona di direttore generale.[2]

Ma ha anche partecipato alle fasi più drammatiche dei terremoti italiani che si sono succeduti negli ultimi anni: prima nel 2009 in Abruzzo, poi nel 2012 in Emilia e per finire nel sisma verificatosi nel 2016 in Centro-Italia.

Dal 2010 al 7 agosto 2017 è stato vice-capo del Dipartimento della Protezione Civile.[2]

ControversieModifica

In una polemica risalente al 2012, il Fatto Quotidiano aveva in un suo articolo accostato Angelo Borrelli, che all'epoca era conosciuto soltanto dagli addetti ai lavori, ai nomi blasonati che spopolavano in Italia nel periodo post-terremoto.[3]

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie