Angelo Maria Ricci (fumettista)

fumettista italiano

Angelo Maria Ricci (Rieti, 18 giugno 1946) è un fumettista italiano.[1][2][3]

BiografiaModifica

Dopo essersi diplomato presso l'Istituto d'Arte[2], si trasferisce a Milano dove, nel 1971, inizia a lavorare come illustratore per la casa editrice L'Esperto[1] e, dall'anno successivo, esordisce come fumettista disegnando tascabili per adulti pubblicati dalla Edifumetto di Renzo Barbieri[2]; dal 1978 al 1979 disegna la serie Redskate pubblicata dal Corrier Boy.[1][3]

Entra nella Sergio Bonelli Editore nel 1980 disegnando una storia a fumetti della serie Mister No scritta da Alfredo Castelli, pubblicata l'anno successivo; nel 1982 esordì la nuova serie di Castelli, Martin Mystère, e Ricci entra nello staff di questa nuova serie disegnandone negli anni numerose storie fino al 1993.[1][2][3]

Nel 1990 riprende anche la collaborazione con l'editore Renzo Barbieri disegnando la serie Sphero e, contemporaneamente, inchiostra alcuni episodi della serie Tiramolla della Vallardi;[1][2] nel 1993 lascia la Sergio Bonelli Editore e passa al Corriere dei Piccoli per disegnare la serie Il giovane Indiana Jones.[2] In questo periodo fu anche illustratore per la Fabbri Editore e per la De Agostini.[1][3] Si ritira dall'attività di fumettista e, nel 2000, si trasferisce a Grottammare, comune che poi gli dedica anche una mostra; si dedica all'illustrazione per una casa editrice locale di testi scolastici.[1]

Nel 2001 riprende l'attività di fumettista entrando stabilmente nello staff di disegnatori della serie Diabolik della Astorina, realizzando i disegni a matite di numerose storie;[1][3] dal 2007 le chine verranno realizzate dal figlio Marco Ricci.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i Guida Fumetto Italiano, su www.guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 27 giugno 2019.
  2. ^ a b c d e f Angelo Maria Ricci, su www.sergiobonelli.it. URL consultato il 27 giugno 2019.
  3. ^ a b c d e (EN) Angelo Maria Ricci, su lambiek.net. URL consultato il 27 giugno 2019.