Animali araldici

rappresentazione di un animale in araldica

Gli animali araldici sono figure araldiche considerate le più nobili e hanno spesso la funzione di simboleggiare le qualità o il potere del titolare dello stemma.

Sono rappresentati di norma in una loro posizione naturale e cioè passanti, rampanti, correnti, sedenti, dormienti, ecc.

Il loro colore araldico è quello più simile al colore naturale, con le notevoli eccezioni dell'aquila e del leone, che sono invece raffigurati con tutte le possibili combinazioni di colori o pellicce.

L'aquila, il leone ed il leopardo sono dette "figure naturali giuste".

Molto importanti anche gli animali favolosi (o "chimerici") tra i quali il Pegaso, il drago, il liocorno, la Medusa, l'Arpia, ecc.

Tra gli animali utilizzati nel blasone vi sono:

MammiferiModifica

UccelliModifica

PesciModifica

RettiliModifica

AnfibiModifica

InsettiModifica

MolluschiModifica

CrostaceiModifica

Animali favolosiModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàGND (DE4402789-8
  Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica