Apri il menu principale
Anna Lee

Anna Lee, nata Joan Boniface Winnifrith (Ightham, 2 gennaio 1913Beverly Hills, 14 maggio 2004), è stata un'attrice britannica naturalizzata statunitense.

Indice

BiografiaModifica

La famiglia di Anna Lee contava numerosi membri del clero, compreso il padre, che sostenne sempre la figlia nel suo desiderio di diventare attrice. Il secondo nome Boniface venne scelto in omaggio al santo appartenente alla famiglia Winnifrith. È stata la figlioccia di sir Arthur Conan Doyle e grande amica della di lui figlia, Jean Conan Doyle.

Debuttò nel cinema a 19 anni, ma le sue prime partecipazioni furono quasi sempre non accreditate. Grazie ad un contratto con la Paramount British arrivarono anche i primi ruoli da protagonista e la sua fama si consolidò con il passaggio alla Gainsborough Pictures, la più importante casa di produzione inglese dell'epoca, che le permise di recitare in svariati ruoli, dal dramma all'horror, dal musical all'avventuroso. Nel 1937 fu la protagonista di uno dei film più costosi dello studio, King Solomon's Mines (i film da lei interpretati in questo periodo sono inediti in Italia).

Nel 1934 sposò il regista Robert Stevenson e nel 1938, in occasione della nascita del primo figlio, prese una pausa dalla recitazione. Torna a recitare l'anno successivo, ma questa volta con una nuova casa di produzione, la Ealing Studios, in film diretti da Michael Balcon, ex patron della Gainsborough.

Con lo scoppio della seconda guerra mondiale la coppia decise di trasferirsi negli Stati Uniti, pur partecipando a varie manifestazioni a sostegno delle truppe o per la raccolta fondi. La coppia si separò nel 1944 e le figlie decisero di restare con il padre. Nello stesso anno si risposò con George Stafford, un pilota di aerei che la accompagnava durante i tour a sostegno delle truppe, e dal quale ebbe tre figli. Nel 1945 ottenne la cittadinanza americana.

A Hollywood entrò subito in contatto con il regista irlandese John Ford, che le offrì diversi ruoli nei suo film, da Com'era verde la mia valle (1941) a Il massacro di Fort Apache (1948), ma lavorò anche in produzioni di diverso genere come l'horror Manicomio (1946) o il film bellico Anche i boia muoiono (1943).

Continuò a lavorare anche in produzioni di alto livello, ma spesso in piccoli ruoli. Negli anni cinquanta apparve in televisione come ospite in numerose serie. Nel 1964 divorziò dal secondo marito per poi sposare nel 1970 lo scrittore Robert Nathan.

Nel 1978 le venne proposto il ruolo di Lila Quartermaine nella soap-opera General Hospital, che ricoprirà per ben 25 anni.

Filmografia parzialeModifica

Doppiatrici italianeModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN211890 · ISNI (EN0000 0003 6853 7894 · LCCN (ENno92010156 · GND (DE133523136 · BNF (FRcb140408075 (data)