Anna di Württemberg

principessa tedesca
(Reindirizzamento da Anna del Württemberg)
Anna di Württemberg
Anna Wirtemberska.png
Duchessa di Ohlau
In carica 1586–1594
Duchessa di Liegnitz
In carica 1594-1596
Nascita Stoccarda, 12 giugno 1561
Morte Haynau, 7 luglio 1616
Padre Cristoforo, duca del Württemberg
Madre Anna Maria di Brandeburgo-Ansbach
Consorte Luigi IV, Langravio d'Assia-Marburgo
Consorte di Giovanni Giorgio, duca di Ohlahu
Federico IV, duca di Liegnitz

Anna di Württemberg (Stoccarda, 12 giugno 1561Haynau, 7 luglio 1616) è stata una principessa tedesca, del casato del Württemberg e, per i suoi due matrimoni, duchessa di Ohlau - Wohlau e Liegnitz.

BiografiaModifica

Era la figlia di Cristoforo, duca del Württemberg, e della moglie Anna Maria, figlia di Giorgio, margravio di Brandeburgo-Ansbach.

Il 16 settembre 1582, sposò a Brieg Giovanni Giorgio, il secondo figlio di Giorgio II il Pio, duca di Brieg. La coppia ebbe due figli, un maschio e una femmina, morti entrambi poco dopo la nascita. Il duca Giorgio II morì il 7 maggio 1586 e suoi due figli ereditarono solo Ohlau (Oława) - Wohlau (Wolow) come co-regnanti, mentre Brieg (Brzeg) fu lasciato alla vedova Barbara. Anna e suo marito stabilirono la loro residenza a Ohlau (Oława). Suo marito vi morì sei anni dopo, il 6 luglio 1592.

Nel testamento del marito, Anna ricevette il ducato di Oława con piena sovranità fino alla sua morte. Tuttavia, due anni più tardi, il 24 ottobre 1594, Anna si risposò con il due volte vedovo duca Federico IV di Liegnitz. Secondo i termini del contratto, il beneficiario avrebbe perso le sue terre, se si fosse risposato o se avesse preso i voti religiosi. Di conseguenza, Anna venne spogliata del governo sull’Ohlau, che venne ripresa da Gioacchino Federico, il fratello del suo primo marito.

Il duca Federico IV morì il 27 marzo 1596, dopo solo diciassette mesi di matrimonio senza figli. Anna, vedova per la seconda volta, si ritirò a Haynau, dove vi morì venti anni dopo.

Controllo di autoritàVIAF (EN47606681 · ISNI (EN0000 0000 2316 4631 · GND (DE121002640 · CERL cnp00425080 · WorldCat Identities (ENviaf-47606681
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie