Apri il menu principale

Annabelle (film)

film del 2014 diretto da John R. Leonetti
Annabelle
Annabelle - trailer.jpg
Il cadavere di Annabelle (Tree O'Toole) con la sua bambola in una scena del film
Titolo originaleAnnabelle
Lingua originaleInglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2014
Durata99 min
Rapporto2.35:1
Genereorrore, drammatico, thriller
RegiaJohn R. Leonetti
SceneggiaturaGary Dauberman
ProduttorePeter Safran, James Wan
Produttore esecutivoRichard Brener, Walter Hamada, Dave Neustadter, Hans Ritter
Casa di produzioneNew Line Cinema, Evergreen Media Group, Creepy Puppet Productions, The Safran Company
Distribuzione in italianoWarner Bros. Pictures
FotografiaJames Kniest
MontaggioTom Elkins
Effetti specialiArthur J. Codron
MusicheJoseph Bishara
ScenografiaBob Ziembiski
CostumiJanet Ingram
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Annabelle è un film del 2014 diretto da John R. Leonetti.

Si tratta di uno spin-off del film horror The Conjuring - L'evocazione. Il film avente un budget di soli 6,5 milioni di dollari, ne ha incassati in tutto il mondo 257 milioni, ma è stato accolto negativamente dalla critica.[1]

La pellicola è basata su fatti che la coppia di demonologi Ed e Lorraine Warren sostiene essere realmente accaduti.

TramaModifica

Il film si apre con una parte della scena iniziale di The Conjuring - L'evocazione, di cui questo film costituisce lo spin-off, e in cui si rivede la testimonianza resa ai coniugi Warren dalla giovane infermiera a cui la madre ha regalato la bambola Annabelle, nonché dalla collega con cui divide l'appartamento e da un loro amico. Il film prosegue tornando indietro nel tempo, al 1967, e narra le vicende che hanno originato il malvagio potere di Annabelle.

California, 1967, John e Mia Gordon sono una giovane coppia di sposi, lui specializzando in medicina e lei casalinga con l'hobby del cucito, in attesa della loro primogenita. Inoltre, Mia colleziona bambole con le quali arreda la cameretta della nascitura così John gliene regala una nuova: la futura Annabelle.

Una notte Mia e John si accorgono che i loro vicini, i coniugi ginsgins, sono stati assassinati da una coppia di psicopatici così, mentre John rimane dai vicini, Mia torna a casa sua per chiamare il 911 ma viene aggredita e accoltellata da uno dei due assassini; fortunatamente, il tempestivo intervento di John e della polizia, salva sia Mia che il bambino che aspetta e pone fine a quella di uno dei due aggressori mentre l'altra - che altri non è che la figlia delle vittime, Annabelle "Janice" Higgins, fuggita due anni prima per unirsi alla setta "I discepoli dell'ariete" - si suicida nella cameretta del nascituro dei Gordon tenendo in mano la nuova bambola di Mia. Inoltre, sul muro della cameretta qualcuno ha scritto la lettera "A" col sangue.

Dato che Annabelle Higgins è morta tenendo in mano la sua nuova bambola, Mia chiede a John di gettarla ma, poco dopo, un misterioso incendio divampa nella loro casa e Mia rischia di morire. Portata in ospedale Mia partorisce una bambina: Leah. È così che i Gordon si trasferiscono in un condominio a Pasadena dove Mia, nell'aprire gli scatoloni del trasloco, ritrova la bambola "Annabelle" e decide di tenerla e la ricollocarla nella cameretta della piccola Leah.

Ha così inizio una serie di fatti strani, misteriosi e inquietanti che coinvolgono quasi esclusivamente Mia e Leah, dato che John è impegnato a tempo pieno al lavoro. Mia decide allora di indagare e, dopo aver scoperto dal detective Clarkin che la setta di cui Annabelle Higgins faceva parte voleva evocare un demone, va in cerca di libri sull'occultismo e conosce Evelyn, proprietaria della libreria e sua vicina di casa, che ha perso la figlia Ruby in un incidente d'avuto causato da lei. Inoltre, Evelyn, racconta a Mia che, dopo la morte della figlia, tentò il suicidio ma sentì la voce della figlia morta che le diceva che doveva continuare a vivere perché ognuno ha un suo scopo nella vita e lei non ha ancora adempiuto al suo.

Intanto John, percependo l'inquietudine di Mia, chiedere aiuto a padre Perez, sacerdote cattolico della chiesa che frequentano, il quale illustra loro il possibile intento che guida lo spirito demoniaco di Annabelle: ottenere l'anima della piccola Leah. Deciso ad aiutarle la famiglia, padre Perez, dopo aver citato una coppia di esperti della costa est (probabilmente i coniugi Warren), prendere la bambola per portarla in chiesa ma viene aggredito dallo spirito di Annabelle e finisce in ospedale dove, dopo essersi risvegliato avvisa John che lo spirito non può prendere un'anima se questa non gli si offre e che quindi non è Leah ad essere in pericolo (è troppo piccola per offrire volontariamente la sua anima al demone), bensì Mia.

Mentre John, dopo aver tentato invano di avvisare la moglie per telefono, corre a casa, Mia ed Evelyn vengono aggredite dalla spirito che chiude fuori dall'appartamento Evelyn. Rimasta sola con Mia, l'entità maligna cerca di spingerla ad uccidere Leah ma Mia si rifiuta e chiede un'alternativa così l'entità le propone di offrire la sua stessa anima suicidandosi. Mia, pur di salvare la figlia, decide di gettarsi dalla finestra, portando però con sé la bambola ma viene fermata da John e, poco dopo, i due assistono al suicidio di Evelyn, che si sacrifica per dare allo spirito un'anima. Dopo che Evelyn si getta dalla finestra e muore schiantandosi al suolo sopra Annabelle, la bambola, prima al suo fianco sul marciapiede, scompare nel nulla.

Mentre, sei mesi dopo l'accaduto, la vita dei Gordon è tornata normale, altrove, in un negozio di antiquariato una donna acquista la bambola Annabelle per regalarla alla propria figlia infermiera. Si chiude così il cerchio: la bambola arriverà in possesso alle giovani viste in apertura del film.

Il film si conclude con la malefica bambola Annabelle chiusa a chiave in una teca di vetro nel seminterrato di Ed e Lorraine Warren e, mentre una scritta in sovraimpressione ci informa che un sacerdote la benedice due volte al mese, su possono udire sinisctri scricchiolii provenire da dentro la teca con la bambola.

ProduzioneModifica

Oltre alla già annunciata produzione di un sequel di L'evocazione - The Conjuring, l'8 novembre 2013 venne annunciata anche la produzione di uno spin-off a basso costo, incentrato sulla bambola posseduta protagonista di alcune scene del film originale[2]. Scritto da Gary Dauberman, la regia venne affidata a John R. Leonetti, che aveva curato la fotografia in The Conjuring[2]. Il film narra una storia originale sulle vicende legata alla bambola e ai suoi proprietari prima della storia mostrata in The Conjuring, che era stata ispirata dai racconti di Ed e Lorraine Warren[3][4]. La bambola protagonista delle storie dei Warren era un comune modello di Raggedy Ann[5].

Le riprese si svolsero nei primi mesi del 2014, dal 27 gennaio, a Los Angeles[6].

DistribuzioneModifica

Il film è stato distribuito nelle sale statunitensi dal 3 ottobre 2014 e in quelle italiane dal giorno precedente, il 2 ottobre.

DivietiModifica

In Italia il film è stato vietato ai minori di 14 anni [7] ed in America ai minori di 18 anni.

IncassiModifica

Il film ha incassato mondialmente 257 milioni di dollari dopo esserne costati appena 6,5 milioni.[8]

Prequel e SequelModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Annabelle 2: Creation e Annabelle 3.

Nell'ottobre 2015, è stato confermato che il prequel di Annabelle era in fase di lavorazione. Inoltre, lo sceneggiatore del primo film Gary Dauberman scriverà la sceneggiatura del sequel e Peter Safran e James Wan lo produrranno. La regia è stata affidata a David F. Sandberg noto per aver diretto l'horror Lights Out - Terrore nel buio, dopo l'abbandono di John R. Leonetti. Le riprese del film sono iniziate a Los Angeles il 27 giugno 2016. Il 31 marzo 2017 la New Line Cinema ha rilasciato il primo poster ufficiale della pellicola, rivelando il titolo originale, Annabelle 2: Creation, e la data di uscita nei cinema americani, prevista per l'11 agosto dello stesso anno.[9] Il primo trailer del film è stato presentato il 1º aprile 2017.[10]

La New Line ha annunciato che il terzo capitolo della saga, Annabelle 3, uscirà nelle sale italiane il 3 luglio 2019.[11][12]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ https://www.rottentomatoes.com/m/annabelle/
  2. ^ a b (EN) Mark Reilly, The Conjuring Gets a Spin-Off Movie with Annabell!, in schmoesknow.com, 8 novembre 2013. URL consultato il 18 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 29 settembre 2017).
  3. ^ (EN) Ashley Lee, 'Conjuring' Spinoff 'Annabelle' Introduces Demonic Doll in First Trailer (Video), in The Hollywood Reporter, 18 luglio 2014. URL consultato il 18 luglio 2014.
  4. ^ (EN) H. Shaw-Williams, ‘Annabelle’ Trailer & Poster: Before ‘The Conjuring’ Began, in Screen Rant, 18 luglio 2014. URL consultato il 18 luglio 2014.
  5. ^ (EN) H. Shaw-Williams, ‘The Conjuring’ Spinoff ‘Annabelle’ Casts Leads & Sets Start Date, in Screen Rant, 16 gennaio 2014. URL consultato il 18 luglio 2014.
  6. ^ (EN) Dave McNary, ‘The Conjuring’ Spinoff ‘Annabelle’ Starts Shooting Jan. 27, in Variety, 15 gennaio 2014. URL consultato il 18 luglio 2014.
  7. ^ (EN) Release dates for Annabelle, Internet Movie Database. URL consultato il 18 luglio 2014.
  8. ^ V. I. Sobolev e S. A. Pevnyĭ, [Mechanisms of the thermogenic action of noradrenaline during adaptation to cold], in Fiziologicheskii zhurnal SSSR imeni I. M. Sechenova, vol. 61, nº 11, November 1975, pp. 1709–1714. URL consultato il 29 aprile 2018.
  9. ^ Andrea Francesco Berni, Annabelle: Creation, il poster e un assaggio del nuovo trailer!, su BadTaste.it, 31 marzo 2017. URL consultato il 31 marzo 2017.
  10. ^ Maria Zuozo, Annabelle 2: Creation - il nuovo trailer italiano è agghiacciante!, in Cinematographe - FilmIsNow, 2 aprile 2017. URL consultato il 7 aprile 2017.
  11. ^ Annabelle 3: nel 2019 arriva un nuovo film con la bambola assassina, su comingsoon.it.
  12. ^ Annabelle 3 - Ecco il primo trailer italiano del film, su La mia vita è un Horror, 31 marzo 2019. URL consultato il 31 marzo 2019.
  13. ^ (EN) Winners Empire Awards 2015, su www.empireonline.com. URL consultato il 20 aprile 2015.
  14. ^ (EN) MTV Movie Awards 2015: See The Full Winners List, su www.mtv.com. URL consultato il 14 aprile 2015.
  15. ^ (EN) MTV Movie Awards 2015 Winners, su www.mtv.com. URL consultato il 14 aprile 2015.
  16. ^ (EN) 2015 Saturn Awards: Captain America: Winter Soldier, Walking Dead lead nominees, su ew.com. URL consultato il 24 agosto 2015.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema