Apri il menu principale

Annessione indiana di Goa

Annessione indiana di Goa
Administrative map of Goa.png
Goa
Data18 - 19 dicembre 1961
LuogoIndia portoghese
EsitoVittoria decisiva dell'India
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
Esercito: 3995
Marina: 2000
Forza aerea: 6 000
Navi: 1 fregata e 3 pattugliatori
Esercito: 45000
Navi: 1 portaerei, 2 incrociatori, 1 cacciatorpediniere, 8 fregate e 4 dragamine
aerei: 20 Canberra, 6 Vampire, 6 Toofani, 6 Hunter e 4 Mystère
Perdite
30 morti
57 feriti
1 fregata distrutta
22 morti
54 feriti
Voci di operazioni militari presenti su Wikipedia

L'annessione indiana di Goa del 1961 (indicata anche come invasione di Goa o liberazione di Goa da parte indiana, oppure anche caduta dell'India portoghese), fu un intervento delle forze armate indiane che concluse il dominio portoghese nelle enclavi in India.

L'azione armata, indicata con nome in codice di Operazione Vijay (Hindi: विजय Vijay, letteralmente "Vittoria") da parte del governo indiano, si concluse in sole 36 ore, con una vittoria decisiva per l'India, che pose fine alla colonia portoghese di Goa dopo 451 anni. Durante i combattimenti morirono ventidue indiani e trenta portoghesi. Il breve conflitto scatenò reazioni contrastanti in tutto il mondo. In India, l'azione fu vista come una liberazione di territori storicamente indiani per vicinanza geografica, mentre il Portogallo lo considerò come un'aggressione contro il suolo nazionale e i suoi cittadini.

Voci correlateModifica