Anqua

frazione del comune italiano di Radicondoli

Anqua è una frazione del comune di Radicondoli, in provincia di Siena.

Anqua
frazione
Anqua – Veduta
Anqua – Veduta
Borgo e chiesa di San Rufo
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regione Toscana
Provincia Siena
Comune Radicondoli
Territorio
Coordinate43°12′48.61″N 10°59′07.76″E / 43.213504°N 10.985488°E43.213504; 10.985488 (Anqua)
Altitudine477 m s.l.m.
Abitanti6[2] (2001)
Altre informazioni
Cod. postale53030
Prefisso0577
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantianquigiano, anquigiani[1]
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Anqua
Anqua

Storia modifica

Situato lungo il corso del fiume Cecina, il villaggio è noto sin dal XIV secolo. Feudo dei conti Pannocchieschi d'Elci,[3] assunse particolare rilevanza a partire dal 1572, quando il conte Marcello di Tommaso Pannocchieschi d'Elci fece qui edificare una grande villa.[3]

Nel 1833 il borgo di Anqua contava 362 unità,[3] mentre nel 2001 registrava solamente 6 abitanti.[2]

Clima modifica

Dati:https://www.sir.toscana.it/

Anqua Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
T. max. mediaC) 10,1 10,8 13,5 17,0 20,7 24,0 26,9 27,1 23,9 19,0 14,7 10,9
T. min. mediaC) 4,0 4,5 6,5 9,2 12,3 15,0 17,5 17,8 14,6 11,3 7,9 4,9

Monumenti e luoghi d'interesse modifica

Architetture religiose modifica

  • Chiesa di San Rufo, edificata nella seconda metà del XVI secolo per volere dei conti Pannocchieschi d'Elci, è inclusa nel complesso architettonico della villa di Anqua. Sul luogo sorgeva precedentemente una cappella risalente al XIV secolo. La chiesa conserva all'interno un dipinto ad olio della Vergine Assunta tra i santi.[4]
  • Chiesa di San Niccolò a Elci[5]

Architetture civili modifica

  • Villa Pannocchieschi d'Elci, nota anche come fattoria di Anqua, si tratta di un'imponente villa-fattoria che costituisce il nucleo storico della frazione. È stata costruita a partire dal 1572 per volere del conte Marcello di Tommaso Pannocchieschi d'Elci.[6] Nel cortile della villa è situato un pozzo datato 1789.

Architetture militari modifica

  • Castello di Elci, importante castello del territorio, situato fuori da Anqua, risale a prima dell'anno 1000. Oggi ne rimangono solamente dei ruderi: sono in piedi alcune strutture murarie, il complesso della rocca, e parte delle mura del castello.[7]

Note modifica

  1. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli etnici e dei toponimi italiani, Bologna, Pàtron Editore, 1981, p. 20.
  2. ^ a b Dati del censimento Istat 2001
  3. ^ a b c Emanuele Repetti, «Anqua Archiviato il 3 settembre 2014 in Internet Archive.», Dizionario Geografico Fisico Storico della Toscana, 1833-1846.
  4. ^ Chiesa di San Rufo Archiviato il 3 settembre 2014 in Internet Archive., sito ufficiale del comune di Radicondoli.
  5. ^ Atlante comunale di Radicondoli Archiviato il 4 settembre 2014 in Internet Archive..
  6. ^ Villa di Anqua Archiviato il 3 settembre 2014 in Internet Archive., sito ufficiale del comune di Radicondoli.
  7. ^ Castello di Elci Archiviato il 3 settembre 2014 in Internet Archive., sito ufficiale del comune di Radicondoli.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

  Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Toscana