Apri il menu principale

Antònia Vicens i Picornell

scrittrice spagnola

Antònia Vicens i Picornell (Santanyí, 27 marzo 1941) è una scrittrice spagnola in lingua catalana.[1][2].

Il suo primo libro pubblicato, la recopilación di relatos Banc di fusta (Banca di legno), fu premiato nella piccola località di Cantonigròs in 1965. Il suo seguente romanzo, 39º a l'ombra (39º all'ombra), ciò nonostante, ricevette un premio distaccato, il Sant Jordi di romanzo in 1967. L'universo mallorquín proporcionó la fonte di ispirazione principale per questi due volumi e l'opera posteriore. In 1977 entrò a formare parte del consiglio dell'Associazione di Scrittori in Lingua Catalana (AELC) come vicepresidenta per le Isole Baleariche. Distinguida Con altri premi letterarii, una visita globale alla sua gara gli arrivò con la Croce di Sant Jordi in 1999 e la medaglia Ramon Llull in 2004, a quella che renunció in protesta per la politica linguistica del governo di balearico. I suoi libri sono stati tradotti al tedesco e allo spagnolo.

OperaModifica

Narrativa BreveModifica

  • 1968 Banc de fusta
  • 1980 Primera comunió
  • 2005 Tots els contes

RomanzoModifica

  • 1968 39º a l'ombra
  • 1971 Material de fulletó
  • 1974 La festa de tots els morts
  • 1980 La Santa
  • 1982 Quilòmetres de tul per a un petit cadàver
  • 1984 Gelat de maduixa
  • 1987 Terra seca
  • 1997 L'àngel de la lluna
  • 1998 Massa tímid per lligar (juvenil)
  • 1998 Febre alta
  • 2002 Lluny del tren
  • 2007 Ungles perfectes

MemorieModifica

  • 1993 Vocabulari privat (Insieme a Josep Maria Llompart de la Peña)

Premi letterariiModifica

NoteModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN8216558 · ISNI (EN0000 0000 7822 7468 · LCCN (ENn86825806 · GND (DE120373998 · WorldCat Identities (ENn86-825806