Apri il menu principale

Anthar l'invincibile

film del 1964 diretto da Antonio Margheriti
Anthar l'invincibile
Titolo originaleIl mercante di schiave
Paese di produzioneItalia, Francia, Spagna
Anno1964
Durata114 min
Genereavventura
RegiaAntonio Margheriti
SoggettoAndré Tabet
SceneggiaturaGuido Malatesta
ProduttoreLuigi Nannerini
Casa di produzioneAntares C.C.M., Fides Rialto, Benito Perojo
Distribuzione in italianoFilmar
FotografiaAlejandro Ulloa
MontaggioOtello Colangeli
Effetti specialiDino Galiano
MusicheGeorges Garvarentz
Interpreti e personaggi

Anthar l'invincibile (scritto anche Anthar, l'invincibile[1]) è un film del 1964 diretto da Antonio Margheriti. Produzione italo-franco-spagnola, è una pellicola del filone del peplum con un'ambientazione fiabesca orientaleggiante in stile Mille e una notte.[1]

TramaModifica

Ganor, feroce tiranno di Baghdad, uccide il sultano per appropriarsi del potere, imprigionando i suoi figli Daykor e Soraya. Anthar, un giovane ribelle, riesce a liberare Soraya, la quale però viene di nuovo catturata da un mercante di schiave, Akrim, e viene venduta ad uno sceicco. Ancora una volta, Anthar la libera e la porta a Baghdad per riuscire a liberare suo fratello. Ganor riesce a mettere in trappola il giovane, che rischia di morire sotto una fossa del rinoceronte. Daykor riesce tuttavia ad uccidere Ganor, ed Anthar, liberatosi, sposerà la giovane Soraya.

ProduzioneModifica

Il film è una coproduzione tra Italia, Francia e Spagna.[1] Il titolo di lavorazione era Il mercante di schiave.[1]

L'aiuto regista di Margheriti fu Ruggero Deodato; Roberto Dell'Acqua entrò nel mondo del cinema con questa pellicola.

AccoglienzaModifica

Il film incassò in Spagna 16.929.249 pesetas.[senza fonte]

NoteModifica

  1. ^ a b c d Edoardo Margheriti, Anthar, L'Invincibile, su AntonioMargheriti.com. URL consultato il 10 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2015).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema